Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

giovedì 24 febbraio 2011

BDSM o Bunga-Bunga in Latex?

Dopo diversi posts e diverse discussioni  e diverse "litigate" fatte con i top masters arrivati sulla scena negli ultimi anni, mi sembra l'ora una volta per tutte di cominciare seriamente a dire che cavolo differenzia il bunga-bunga dal bdsm.

Innanzi tutto in una qualsiasi coppia c'è sempre un dominante ed un sottomesso.  Spesso non ce ne accorgiamo ma è parecchio difficile che un rapporto sia veramente alla pari. Uno dei due, cede più spesso alle richieste dell'altro. Premesso questo, chiamarlo master o mistress a seconda dei casi sarebbe esagerato. Quand'è che un banale essere umano diventa davvero un "TOP" nel BDSM?
Ebbene, abbiamo bisogno di due cose
Cominciare ad esplorare piaceri che non sono "ordinari", che non sono imposti dall'educazione della società e che sono "considerati" persi o degradanti dalla comune morale del tempo.

Iniziare a intraprendere un percorso comune in cui i due opposti completino l'altro in una fusione totale di anime.

Secondo voi è sbagliato? Vi pongo pertanto una domanda. Entrate in una stanza, vi trovate una coppia in cui lei è distesa atterra ed il compagno la sta allegramente fistando. Secondo voi basta questo a dire che è una "coppia" bdsm? No
Stessa situazione, invece che del fisting, l'allegra pulzella sta appiccicata ad una croce di sant' Andrea mentre il compagno con un bel gatto le sta slurpatamente frollando ogni centimetro di pelle esposta. Basta questo per dire che sono una coppia bdsm? No
Alla domanda: ma uno di voi due obbedisce all'altro in modo indissolubile trovando nell'obbedienza un piacere fisico e mentale totale? Alla risposta "Si", probabilmente tanti di voi diranno che siccome fanno tutto quanto sopra e molto altro ancora e si chiamano padrone e schiava, allora fanno bdsm.

SBAGLIATO!

Seguitate a fare sesso strano cercando nell'obbedienza e nel comando volontario pre-deciso il modo di armonizzare i rapporti di coppia e di fare del sano sesso senza limiti nè pregiudizi.

In altre parole siete solo nel mezzo del vostro Bunga-Bunga.
C'è una bella domanda in proposito che sfrutto come base al blog http://amoredipendente.splinder.com che mi segnalano come chiuso (01-2014), e visto che non ricordo penso che sia questo http://amoredipendente.wordpress.com/, in cui si affrontano domande giuste ma a cui bisogna pur dare risposte giuste perché le vere risposte sono nell'approccio.
Se meccanicamente si fa girare il fuso per filare non è detto che se ne comprendano la forma e la fisica. Il bdsm è esattamente questo, comprendere le dinamiche di coppia in cui volutamente e coscientemente se ne affrontano e se ne esasperano i temi. Chi è il dominante? io? tu? bene, io sono il dominante, da questo momento io controllo. Tu ubbidisci e ti abbandoni ma tu ubbidisci e ti abbandoni fintanto che quel percorso comune non ha affrontato tutti i temi nella speranza di non arrivare mai alla conclusione dei medesimi=fine rapporto.

Se "meni" qualcuno con un frustino, lo fai in modo consensuale, lo fai per dargli piacere quindi al minimo lo/a rispetti, se ci fai oral e pratiche correlate, di fidi in modo assoluto, quindi instauri un rapporto di fiducia totale ma per arrivare a queste cose servono: comprensione, rispetto reciproco (l'abuso non può mai venire tollerato - vedi i post sugli abusi), e una sana dose d' "amore", perché nessun bottom starà mai a farsi massacrare per il solo scopo di far divertire il top!


Il altre parole tutto questo non si distacca molto da altre pratiche sessuali. E' possibile tirare un pompino e far godere qualcuno sen'amarlo? si. Solo che è sesso, è bunga-bunga. Si può far godere qualcuno con una frusta? Si, ma rimane sempre il solito bunga-bunga.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)