Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

domenica 6 febbraio 2011

L'unicità riflessioni e confronto

Helmut Newton - Fotografo
Unicità, possesso e rapporto unico. E' una domanda che spesso mi faccio ed alla quale alle volte non riesco a dare risposta ma solo trovando risposte parziali e contraddittorie.
E' vero, ricerco un rapporto unico e come ho già affermato in un altro post ma è anche vero che tutto questo richiede un ulteriore approfondimento.

Prendiamo il primo caso: due persone libere, non impegnate nella vita normale. La cosa è semplice, ci troviamo bene assieme non necessitiamo di altri partner e ci si può spingere dove ci pare, come si vuole, come si desidera, come ci piace. 

Passa del tempo  e tu che sei top, ricevi una richiesta dai lei bottom, del tipo: "posso farmi uno schiavo?". Ci parli e sulle prime, chiaro ci fai solo bdsm. Cerchi solo di sviluppare e conoscere il tuo lato top. Passeranno degli anni forse ma prima o poi probabilmente ti farai il tuo schiavetto con cui non ci fai solo bdsm. In entrambi i casi, l'unicità è andata a ramengo. Ognuno forse è unico nel ruolo o nel modo l'uno per l'altra. Nulla più.

Stessa situazione, solo che lei invece di farsi uno schiavo, vuole una schiava. Doppia esplorazione di gusti ma s'accorge che ha non solo i due lati bottom e top ma che è anche decisamente bi. il risultato è che mentre con uno bottom maschio ci si può limitare per un po' al solo bdsm ortodosso (niente sesso), con una bottom femmina diventa più complicato.

Poi s'invecchia, capita di incontrare persone che fanno bdsm ortodosso con una bottom regolarmente e a casa, hanno una vita regolare con moglie o marito. I casi della vita, si sà. Tra questi, visto che più cresci e più capisci o per lo meno credi di farlo, ti trovi con dei partner con cui fai di tutto. Non fai bdsm ortodosso, fa il vero bsdm dove l'intimità è totale, i giochi sono spinti come quando sei al primo caso, quando davvero ti affidi, quando vivi totalmente con il partner. Magari sei arrivato nel momento in cui lei ha un marito ed uno schiavo o una schiava, magari sei arrivato nel momento in cui le cose della vita hanno preso altre pieghe ma se non fosse così, sarebbe lo stesso d'avere la pretesa di sposare la prima ragazza vergine. No. E' una cosa assurda, presuntuosa e piccola. Eppure questi legami totali e mentali esistono e sono speciali, solo quelle stelle che cerchiamo e che, una volta afferrate in tempi passati, vogliamo di nuovo ritoccare.

Ecco questo forse è un ragionamento contorto ma per il momento è l'unico che riesco a fare ma non capisco in fondo se ci sia unicità davvero o sia solo il tipo di rapporto ad essere unico ed irripetibile solo grazie a due persone che si sono incontrate e fuse.

NGC 4826 - Black Eye Galax y- http://universo-segreto.myblog.it

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)