giovedì 24 marzo 2011

海女, Ama - La donna del mare.

海女, Ama - La donna del mare.

oki ama, oki-ama 沖海女(おきあま)
"La donna del mare aperto"
kazuki かずき、moguri もぐり
kachido 陸人(かちど)、funado 船人(ふなど)



ama no fue 海女の笛(あまのふえ)
"Il flauto della donna del mare"
Quando emergono dall'acqua, cercando l'aria, respirano profondamente con un suono tagliente, come un flauto.


ama no koya 海女の小屋(あまのこや

La capanna delle donne del mare.


Bellissime foto a: http://amakoya.com/npoalbum.htm



Ecco, spero di dare un piccolo contributo alla conoscenza della donna  più affascinante del mondo a cavallo tra terra e oceano.
Le Ama Si immergono presso l'isola di "Iki" nel sud del Giappone
http://felixseuffert.de/
Gli AMA in effetti erano un'etnia del Giappone con i propri riti e costumi. Tra gli Ama, le donne si dedicavano per sei mesi all'anno alla pesca ed alla raccolta di alghe dal fondo dell'oceano affrontandone i rischi ma libere dagli obblighi familiari. Il effetti le Ama, erano di un rango sociale prossimo a quello dei Samurai.
Negli anni più recenti a loro era riservato il compito di pescare le ostriche dando origine alla comune "leggenda" che fosse solo questa la loro attività. Vi sono due tipi di Ama,  "le oyogido, spesso principianti, che lavorano senza barca, vicino alle coste e si immergono fino a 2, 4 metri di profondità. E le funado che, accompagnando la barca, spesso del marito, si spingono al largo e fino a 25 metri di profondità, portando a casa i più ricchi pescati."

Grazie a due principali fotografi, uno giapponese, Iwase Yoshiyuki ed un fiorentino, Fosco Maraini, si devono dei grandi reportage sulla loro bellezza e sulle loro attività.
La prima galleria fotografica che vi propongo è quella di Yoshiyuki: http://www.iwase-photo.com/ama1.html 
Mentre per quella completa di Fosco Maraini, è già diverso. C'è un sito, il suo ma non vi ho trovato molte immagini ma magari è colpa mia, lo segnalo comunque: http://www.foscomaraini.net e vi posto qualche spettacolare sua immagine rimediata in rete.
Un ultima nota: le Ama erano circa 10000, prima della guerra,  ne sono rimaste circa 2000 e la loro età spesso supera i 60 anni. E' un patrimonio culturale da salvaguardare. Vi sono proposte in merito ad inserire questo "lavoro" negli obbiettivi di protezione da parte dell'Unesco.

Il "tegame", quella specie di coltello  infilato in vita
il tenugui, il perizoma, il "tanga" appunto!!! ;)
Sulla barca
Preparazione
Ama di Hèkura
Giù decisamente giù con il cavo di recupero veloce
Ancora le Sirene

Riflessi sul fondo
La pesca
Il Flauto

Immagini più recenti con i pantaloncini

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)