Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

venerdì 13 luglio 2012

Sicurezza in rete

Domandone: ma quanto è sicura la rete?
Risposta: pochissimo.

In primo luogo l'interesse di alcune compagnie per sapere cosa invece interessa a voi e darvelo è davvero grande. Nel corso di questi 15 anni di rete tutto il sistema si è evoluto. Siamo passati dai cookie tranello in grado di inviare informazioni, ai virus, alla scansione di porte rimaste aperte. Insomma un gran numero di possibilità. Questo non solo non è legale ma va del tutto evitato attraverso firewall di componentistica (hardware), e firewall di programma.
Però la rete è anche un sistema facile con cui passano informazioni di ogni tipo. Trilioni di dati ogni millisecondo di ogni possibile tipo. Tra questi ovviamente vi sono dati che non "dovrebbero" esserci. Ci passeranno di sicuro i vari pedofili e delinquenti di ogni tipo. Allora cosa bisogna fare? Lasciare che nella rete passi di tutto o intanto far si che le forze dell'ordine vaghino per la rete a caccia di stronzi che abusano e violano ogni tipo di regola civile?
Ecco, sotto quest'aspetto, dico che se sono contrario in partenza alla violazione della privacy, in certi casi, è "cosa buona e giusta" corcarli e "fargli un mazzo così". Chiaramente purché prendano colpevoli e non così a casaccio nel mucchio.
Insomma i casi "Tortora" sono da evitare ma quando leggo su sostenitori.info che hanno chiappato tizio e caio che scaricavano materiale pedo pornografico, godo come un riccio ingrifato. In fondo non mi frega niente di quello che scaricano ma per realizzare quei film e quei movie, ci sono dei bambini a cui è stata negata la loro età, il loro diritto alla vita, alla serenità, a crescere ed avere una vita normale e serena e sta cosa mi fa veramente diventare rosso di "rabbia". Bleah! Veramente da vomitarci su.

Non ho mai tollerato gli abusi e credo che chi legge questo blog, se ne sia reso ben conto, figuriamoci quelli rivolti a persone non in grado di difendersi.

Quindi che vi dico? V'insegno come si fa a rendere sicuro il vostro pc? Non mi passa manco per la testa. Metto il rete tutte le possibilità con le quali è possibile corcare il vostro pc? Nemmeno questo. Ci sono dei siti di hackeraggio o di studenti di informatica che si divertono a scrivere come e cosa riescono a fare perché possa (e voglia!!!), aggiungere qualcosa. Se li trovate andateci e anche li, con tutta probabilità sarete di nuovo "corcati".
Già perché fino a qualche anno fa ogni nuovo pc messo in rete era "violato" dopo una media di 22 minuti. Garantisco che m'è pure successo di essere stato inchiappettato da un virus durante l'istallazione del software di protezione, quindi, ne so qualcosa. Oggi questo dato si riduce a pochi minuti e nessuno in fondo può farci niente se non proteggersi dagli stronzi, segnalare alle autorità i siti "fuorilegge" e fare in modo che non vi sia niente da nascondere che "i folli" non vengono beccati con la fionda ma con le indagini informatiche.

Meditate gente, meditate.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)