Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

sabato 2 febbraio 2013

Ma le tecniche bastano?


E adesso che avete qualche tecnica in più che ve ne fate? :D
Pensate forse che sia sufficiente conoscere il modo giusto di far godere in modo inusuale la vostra partner perché sia sufficiente qualificarvi come master o top e slave o bottom?
Se avete questa sensazione o sicurezza, questa è sbagliata. Magari vi permetterà di gestire una o due volte qualche novizia e quindi di fare una scopata "come Dio comanda" completa di sesso estremo e di situazioni hard parecchio spinte. Di sicuro la conoscenza di una tecnica vi permetterà di rischiare il meno possibile e di rendere il tutto sicuro, consensuale, divertente ed eccitante e che non è poco, ma qui vi fermate.
Il bdsm è uno stato mentale non è una pratica e non è composto da pratiche. Il bdsm si compone di stati fisici legati ad un rapporto che è prevalentemente di testa seguito da sentimenti contrastanti di distanza e d'amore altrettanto intensi e le pratiche garantiscono un'apparente illusione. Faccio queste cose, pertanto sono un bdsmr's.
SCORDATEVELO
E' la stessa cosa del saper suonare bene una chitarra o lo scalpello di un falegname. Sicuramente saprete suonare bene le canzoni di qualcun altro in modo tecnico o intagliare che ne so, la cornice di un quadro ma la musica e l'arte non è solo abilità, è il trasmettere agli altri le proprie idee, le proprie sensazioni o nei casi top, saper stimolare singole sensazioni attraverso il mezzo ed individuali per tutto il "pubblico".
Come ogni sano e vero rapporto, questa "cosa" si fonda su una relazione che non è usuale anzi, è parecchio anticonvenzionale ed è intensa, sfiancante per quanto sia pariteticamente appagante. Metti pure uno sculaccione oggi, uno sculaccione domani, uno domani l'altro e nel giro di un mese, vi trovate le chiappe frollate. Pertanto vivere sotto lo stesso tetto giornalmente e rapportarsi reciprocamente come top è bottom, è poco realistico. Io spero che questo lo capiate perché altrimenti è inutile che seguitiate a leggere. E' come la tortura cinese della goccia d'acqua o il vecchio proverbio fiorentino che recita: "l'acqua cheta la rovina i ponti". Funziona nello stesso modo.
Se mi domandate se sia possibile vivere una storia bdsm anche 24/7 per brevi periodi allora vi dico di si. Una settimana, due, un mese e li ha da finire. Se ne riparla eventualmente dopo qualche mese per fare un bis o un ter o un quater ma già questo cambia la visione del 24/7.
Ammettiamo pure che siate una mosca bianca, che la storia vada bene per lunghi periodi continuativi. Quell'unico sculaccione giornaliero provocherà la creazione di endorfine e per avere lo stesso effetto dopo 3 o 4 mesi, di quegli sculaccioni ne avrete bisogno di due o tre accoppiati ad un crescendo di forza. Dopo qualche anno, vi ci vorranno situazioni intense e parecchio sopra le righe per sentire qualcosa. Anche questo è un dato di fatto e non parliamo di sculaccioni e basta. Desensibilizzazione del seno, del clito, e via così. Le problematiche nel corso degli anni sono fisicamente serie e quasi irreversibili.
Allora per avere un rapporto bdsm non c'è solo attrazione fisica anzi quella forse è un valore che passa in terzo o in quarto ordine.
In primo luogo occorre fiducia reciproca e questa si costruisce con il tempo.
In secondo luogo occorrono mutualità di intenti. Avere gli stessi scopi le stesse affinità di gusti altrimenti è inutile che ne so chiamare MDS per un approccio se non ti piace il pissing. Prima o poi ti tocca.
In terzo luogo occorre coerenza che è in questo caso, spesso un mix tra il primo ed il secondo punto. Se tizio o caia arrivano ti dicono che faranno questo e quest'altro, che sono così e cosà e poi non lo fanno e


non lo sono è inutile avere un bel culo!
In quarto luogo occorre dialogo, serio ed onesto altrimenti nessuno dei precedenti punti sarà mai esaudito.
Ecco, adesso siamo all'attrazione fisica ma che spesso è mentale. Perché una pancetta pronunciata crea attrazione? perché una cicatrice, il modo di sorridere, di guardare crea attrazione anche nelle persone meno belle? Perché l'attrazione non è solo fisicità. Certo che se vedi passare una bella topa per strada ti giri ma se poi a quella bella topa manca il quanto, quello per cui sopra, sempre che arriviate a scoparvi, probabilmente sarà una delle cose più sciatte che abbiate mai fatto.
Quindi superate la fisicità, superate i preconcetti ed imparate non solo le tecniche ma anche la "via", quell'anima che rende un rapporto vero e vivo e non una cosa sciatta e vuota come è capitato a me con persone false o come è capitato a voi senza che abbiate riflettuto prima per cosa cercate e chi siete veramente.


Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)