Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

lunedì 9 settembre 2013

Fascette al collo ed una ragazza muore



Buon giorno gente.
Stamattina qualcuno mi ha chiesto di affrontare un fatto di cronaca accaduto in questi giorni. Una ragazza è stata trovata morta per un “gioco erotico” soffocata da delle fascette da elettricista applicate strette al collo.
Ci sono delle indagini in corso e non mi pronuncio in merito ma mi saltano agli occhi delle cose macroscopiche che proprio non mi tornano.
La prima è che per un gioco, una persona sana di mente e che volesse fare il controllo del respiro con il mutuo assenso della partner, non avrebbe dovuto o usato delle fascette. Comunque contrario a stringere il collo per la sua pericolosità, un foulard o la cintura sarebbero andati benissimo. Non legati ma stretti a mano in modo da mollare e liberare velocemente le vie aeree. Comunque, il tempo necessario alla pratica e non mezzo secondo di più. Le fascette soprattutto se ben strette, non possono essere tagliate senza tagliare anche la pelle. Per lo meno il rischio è molto alto. 
Nessuna sana di mente dovrebbe sottoporsi ad un fascettamento consensuale. Vale il vecchio modo di dire: “se qualcuno ti dice di buttarti in un pozzo, tu lo fai?” Ecco.
Non ci si butta nel pozzo, mai.
Prendendo atto che con lo sdoganamento del bdsm tutti sono diventati degli esperti e non lo sono, i famolostranisti si sono diffusi a macchia d’olio ma è anche vero che questo genere di informazioni, si trovano in rete in modo semplice. Ci sono i siti dedicati, i blog come il mio, blog e siti che affrontano questo genere di esplorazione in modo sufficientemente serio da poter capire come fare una pratica in sicurezza.
La sensazione è che il signore responsabile di questa morte avesse in mente qualcos’altro ma me ne sto zitto per evitare che qualcun altro ci provi visti gli abusi e le morti che ci sono state nel mondo femminile a causa di uomini-feccia. Non incrementiamo le statistiche che in questo paese le pene sono spesso delle buffonate per le cose serie e serie per le buffonate.
Sul controllo del respiro ci sono dei seri articoli di JayWieseman, è una cosa che ho già trattato in più posts (1-2) e non mi ripeterò, mettendovi solo il link se volete leggerlo.
Posso anche pensare che l’inesperta pulzella si sia fidata. D’altra parte vedo non solo giovani donne ma anche mature ed esperte per lo meno di letto, fare delle affermazioni talmente imbecilli da non crederci. L’altro giorno una (senza fare nomi), posta questa domanda in un gruppo: “Vediamo invece di capire una cosa... L'essere slave come lo intendete? Mi spiego meglio, io sono slave ma solo del mio master non di chiunque mi rivolga la parola! Voi?”
L’unica risposta logica che mi sono sentito di dargli è la seguente girando la domanda: “Vediamo invece di capire una cosa... Darla al proprio partner come lo intendete? Mi spiego meglio, io gliela do' ma solo al mio master non di chiunque mi rivolga la parola! Voi?”
Ebbene, vengono messe in giro idee folli del tipo che una schiava non deve godere, che deve ubbidire e basta, che deve sottostare ad ogni desiderio del padrone. Ebbene, questo non è bdsm, questo è un ABUSO. Le donne ci cascano, tante ci cascano semplicemente perché la cultura è una cosa limitata per gran parte delle persone ed il desiderio di provare cose nuove, spesso superiore alla razionalità.

Di colpo, alcune donne hanno mandato a puttane tutto il lavoro fatto in un secolo di storia, con l’acquisizione del diritto di voto, con la parità dei diritti in generale, il tutto mascherato sotto il nome BDSM. Deficienti! Senza scuse. Mi spiace e capitene il senso.
Quindi ci sta che la pulzella deceduta si sia drammaticamente fidata di uno dei tanti, troppi COGLIONI che frequentano siti e social network e che ubbidendo ci abbia rimesso purtroppo la vita. Lasciamo fare agli investigatori il loro lavoro e noi pensiamo a divertirci in serenità attraverso rapporti sani, costruttivi e rispettosi l’uno dell’altra.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)