Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

venerdì 20 settembre 2013

La gru riconoscente 鶴の恩返し

Titolo originale: 鶴の恩返し (Tsuru no Ongaeshi)



C'era una volta, in un certo luogo, una coppia di poveri anziani. Un giorno, in cui nevicava e faceva un gran freddo, il vecchio si stava incamminando verso casa, dopo essere andato in città a vendere della legna, quando d'un tratto s'imbattè in una gru sofferente, poiché era finita in una trappola.
"Oh, santo Cielo! Poverina! Su,su! Ti libererò e mi raccomando fa' attenzione d'ora in poi!"
Così, il vecchio compassionevole liberò la gru e la fece fuggire.
Trascorsero alcuni giorni. Una notte, mentre nevicava, i due anziani sentirono bussare alla porta della loro casa.
TOC TOC...
Quando il vecchio aprì, si trovò di fronte una fanciulla.
"Mi sono smarrita a causa della neve. Vi prego, accoglietemi qui per una notte" disse. E il vecchietto a lei:"Povera figliola. Su, entra e riposati".
Da quel giorno la fanciulla visse in quella casa con i due anziani.
Un giorno la ragazza disse:
"Nonno, nonna. Mi permettete di tessere al telaio? Ma, mi raccomando. Non dovrete mai e poi mai sbirciare dentro la stanza, mentre sto tessendo".
TON TON CLANG...
TON TON CLANG...
Sin da quel giorno, dalla mattina presto fino alla sera tardi, la fanciulla chiusa nella stanza cominciò a tessere.
Dopo alcuni giorni, ne usci portando con sé un pezzo di stoffa. Era davvero della splendida stoffa.
"Nonno, portala con te in città e vendila. Riuscirai a guadagnare molto denaro! Vedrai!"
Il vecchio portò in città con sé il pezzo di stoffa; era talmente bella, che riuscì a venderla a un prezzo molto caro.
I due anziani ne furono davvero felici e chiesero alla fanciulla di tessere dell'altra stoffa.
Alcuni giorni dopo uscì dalla stanza col viso sciupato e stanca.
"Questa è l'ultima volta, basta..."
Disse la fanciulla, ma il vecchio e la vecchia, che tanto avevano ricavato vendendo la stoffa, le chiesero ancora una volta di tesserne.
"Ma questa volta è davvero l'ultima..." rispose lei.
TON TON CLANG...
TON TON CLANG...
Ascoltando il rumore del telaio al quale la fanciulla stava tessendo, i due anziani pensarono:
"Come farà a tessere della stoffa così meravigliosa? Diamo una sbirciatina!"
Dimenticandosi dell'avvertimento della ragazza di non guardare mai, i due provarono a dare un'occhiata.
E così, strano ma vero...una gru staccava le proprie piume e le utilizzava per tessere!
Il vecchio e la vecchia, stupiti, richiusero subito la porta.
Il giorno seguente, la fanciulla uscì dalla stanza portando con sé un pezzo di stoffa.
"Nonno, nonna. Nonostante ve l'avessi detto, alla fine avete visto il mio vero aspetto. Sono la gru che è stata aiutata da te, nonno.
Ma, ormai, sono stata scoperta e non potrò più vivere qui con voi. Devo andare, buona fortuna!"
Così dicendo, la fanciulla si trasformò nuovamente in una gru. Aveva un aspetto miserabile, spennata com'era qua e là.
Dopodiché, emise un grido "Kweeeeen!!" e volò via lontano.




Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)