domenica 26 gennaio 2014

BDSM di classe?


Sta cosa mi martella in testa. Che significa bdsm dI classe? Forse avere più oggetti magari di valore e magari averne pure tanti e di buon livello qualitativo da poter variare spesso e poter cambiare sensazioni.  Magari avere un dungeon con per lo meno una croce di S. Andrea o magari affittarlo. Degli abiti adatti all'uopo magari in pelle, in pvc o in latex. A chi non piacerebbero.

Il punto della questione però è che il BDSM si sviluppa da tre principi fondamentali: il controllo da una parte e dell'abbandono e la degradazione dall'altra. Per chi non avesse ancora ben chiaro, fatevi un bellissimo film di BDSM, "Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto".
Più semplice di un'isola deserta che c'è? Una pozzanghera piena di fango,  un pavimento di casa, un fienile (gatta porcina permettendo)?


Il controllo si fa con la mente, l'abbandono pure e la degradazione è il passo successivo. 
Che scopo ha sta cosa? Spesso far vedere le stesse cose con occhi diversi,  valutare quello che si fa secondo diversi aspetti. Scoprire modi nuovi di stare assieme e di godersi. Cercare una più decisa e profonda e varia sessualità senza pochi compromessi. 
Non mi smetterà mai di uscire dalla testa il bdsm tedesco degli anni 80. Avreati potuto essere un conte, un re, un ministro o capo di stato. La prima cosa che subivi era un copioso piasing in bocca e fine della frittata. Con un abito elegante, ti trovavi bagnato pure quello. Un po come sotto la naja. "Chi è laureato? A pulire i cessi."
Quindi che cavolo cerchiamo? Qualche anno fa andavano forti le aste alla meno per offrire in "uso" la propria "slave" per che ne so, un'ora. Al termine della quale te la rendevano insoddisfatti.  Chiaramente tu eri d'accordo con chi partecipava. ;)
Quindi non ci arrivo a sta classe. Deve dare qualcosa a chi lo fa. Alla fine è un percorso di crescita partendo dal (molto in), basso. Ti insegna l'umiltà davanti a tutti. Ad ascoltare e a sentire.
Beh, potrei parlarne per ore ma credo che davvero ci siano solo due possibilità.  O è un sano bdsm o è solo una cosa sciatta che se diventa così fa veramente schifo.


1 commento:

  1. E' un film "abilissimo" considerato i tempi. Riesce a mettere in chiave comica una storia particolarmente "spinta". Mitica è la frase di lei che gli dice: "Sodomizzami." e lui la guarda con una faccia che è uno spasso. Della serie: "Ma che cazzo dice sta qua?" :D

    RispondiElimina

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)