Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

mercoledì 8 gennaio 2014

Figli di un dio minore


E' il titolo di un vecchio e bellissimo film con William Hurt e Marlee Matlin che si prese un sacco di premi. Dedicato a quel gruppo di persone a cui la natura non li ha dotati di udito. Beh, non voglio dilungarmi sul racconto ma vi invito a guardarlo. Ecco, alla fine il ricordo di questa storia d'amore e di difficoltà è rimasto indelebile. Ok, ok è un film. Li le cose succedono sempre secondo copione e spesso hanno un lieto fine. La gente si innamora e tutti vissero felici e contenti ma mi fa riflettere a tutte le persone incontrate o conosciute durante questi anni.
Alla fine se ne salvano poche e per tutto il resto c'è solo apparenza, superficialità, gente che non ha niente da dare se non parole vuote.
Gente che si da nomi di farfalle magari pronunciati in modo esotico e accompagnate da immagini più o meno accattivanti. Nomi di fantasia che includono ogni forma di individuazione sistematica di piaceri esotici. Dalle cagne più oscene, alle persone all'apparenza più dolci. Ci sono anche quelle che si presentano con il proprio nome quasi che fosse una forma di garanzia di serietà. C'è chi ti manda anche le foto nude o seminude come forma di "presentazione", c'è chi si qualifica come intenzionata assolutamente a buttarsi e che non mette assolutamente in forse che poi all'atto pratico ci possano essere dei dubbi su quel che succederà. E che cavoli, è quello che voglio. A me interessa la testa, fai così fai cosà poi fanno all'incontrario. Di donne con la testa e con il cuore se ne contano sulle dita di una mano, il resto è marmaglia che cerca di darsi un contegno ed un'apparenza. Gente che sparisce dalla circolazione dall'oggi al domani senza dare spiegazioni. Gente che racconta un sacco di falsità o mezze verità se non bugie nella speranza di farla franca. Signore, "il diavolo fa le pentole e non i coperchi" e per la cronaca è stato un drago ad accendere l'inferno.

Per parafrasare Arrigo Sacchi beccato l'altro giorno in tv per caso in un dopo partita e che diceva una cosa del genere: tutti parlano dei giocatori dai piedi buoni ma quello che conta è la testa. Senza la testa i piedi vanno per conto loro e ci rideva su. Così dove cavoli volete andare? :D
Avete paura? state a casa.

Avete bisogno di rincorrere un sogno che vi siete costruite nella vostra piccola testolina? state a casa.
Avete bisogno di una pipata estrema? Ristate a casa.
Avete paura a buttarvi? State a casa e magari andate in gelateria così vi si ghiacciano anche i bollori.
Che cavolo vi devo dire d'altro. Ogni tot mesi ho la fortuna di incontrare chi vale la pena di reincontrare e questo mi basta. Per tutto il resto c'è Mastercar_.
Ah, mi ero dimenticato. Ci sono anche quelle che leggono e seguono il blog e ti chiedono l'amicizia per seguirti magari da più vicino o per mostrarti agli amici o al proprio compagno. Sappiate che solo i miei amici possono vedere quello che pubblico e che solo un decimo delle foto e di quello che scrivo se ne esce al mondo. Se ho qualcosa da dire è qui, quel che voglio che voi sappiate. Non mi vedrete mai pubblicare in una bacheca di un social network post del cazzo per mettermi in mostra al mondo. Lo ripeterò fino alla noia. La mia vita privata rimane tale e per chi concepisce la sua come un'attrazione turistica è bene che eviti di aggiungermi o di fare richieste di entrare nelle mie cerchie. Non c'è posto.
Ah. Avrò pure un carattere burbero. I miei modi di fare sono troppo diretti e spiccioli, tutto quello che volete ma non sono né ipocrita, né falso. Anzi, la falsità è proprio una cosa che non tollero e la scortesia pure.

Buona giornata.

Ah, dimenticavo. Ci sono pure quelli che siccome non sono in grado di esprimere mezzo pensiero, si affidano esclusivamente agli aforismi ed alle citazioni. Fanculino pure a loro? :D

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)