Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

venerdì 14 febbraio 2014

Il controllo delle relazioni da parte di alcuni (pseudo)master




Fermo restando che ognuno fa come cavolo gli pare in base alla sua intelligenza e sensibilità e vale per sempre,  non limitato a sto post, volevo affrontare un argomento che anche oggi m'è capitato tra le mani.

-  "Il mio master non vuole che stringa amicizia con altri master."
- "Prima di darti l'amicizia devo chiedere il permesso al mio master."
- "Prima di parlare con te, devo chiedere l'autorizzazione al mio master."

In primo luogo questa cosina qui, sconfina leggiiiiermenteeeee ma leggiiiiermenteeeee proprio nell'abuso.


>In un rapporto di abuso non c'è fiducia.<



segue:



Non essere abusata/o ... riconosci i segni!


> Isolamento dai tuoi amici, familiari o altri. <


Ok, non ce lo vedete? Va bene. Non lo è ma ho dei seri dubbi che per lo meno il "master" abbia come minimo dei gravi problemi di autostima.
Secondo la mia personale testolina mi sembra un controsenso in termini. 
Se hai fatto un "buon lavoro", se hai un bel rapporto con la tua partner, perché vietarle di avere dei dialoghi o fare delle altre conoscenze?
Se ti fidi di lei non ha senso.  Proteggerla da eventuali scassamaroni? È una donna, è capace, e se non lo è deve imparare a gestirsi. È BDSM, è un percorso di crescita,  purché glielo neghi tu che invece dovresti insegnarle a camminare con le sue gambe?
Ti senti più UOMO se la controlli continuamente così? 
Ecco, questo non mi esce dalla testa  rispetto ad altre considerazioni ed è innegabilmente un passo deciso verso l'abuso. Leggendo anche alcuni passi del "mio" sito di riferimento, evilmonk, trovo più pensieri concordi verso questa strada rispetto che a considerazioni di altra natura. Il controllo totale può portare ad un isolamento profondo in grado di modificare psiche ed equilibrio. 
Per questo raccomando a tutti di evitare in primis "certi soggetti" e di guardarsi intorno prima che un affetto o un amore si formi in modo stabile e profondo e la nostra capacità decisionale sia fatabilmente compromesso.
Buon S. Valentino a tutti. 



5 commenti:

  1. Oh Sink, amico mio. Che piacere averti qui.
    Sarà la micia che vuole scrivere con il tablet, gli altri due che mi stanno distruggendo la poltrona, o quella che ha preso la spugna dalla vasca e se la porta i giro per casa, oppure sonk solo io, completamente rimbecillito ma... che cavolo è st' IMHQ??? :D

    RispondiElimina
  2. Centrato il punto. Anche nella vita normale ti trovi ad essere dominato. C'è un video che avevo fatto parlando di sistema solare. "ordine dal caos". L'idea era proprio questa il bdsm descritto da un'analogia. Il bdsm é ordine prima di tutto in una vita che ordine spesso non ha e pertanto è certezza. Puoi anche essere switch ma si domina uno per volta a periodi. Non funziona una volta a te ed una a me ma in quest'ambiente spesso funziona che fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Verifica la buona fede poi.. ;)

    RispondiElimina
  3. da quel che vedo io, oltre ad esser un modo per molte di allontanare, troppo spesso è la coppia "particolare" che vuol semplicemente mostrarsi e mettersi in vista, della serie "noi siamo i meglio" genere fantascenza ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm... Non vorrei risultare scortese ma chi sei? Metti un apprezzabile commento ed il tuo profilo "non esiste". Non è mica carino per chiunque legga è.

      Elimina

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)