Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

domenica 9 febbraio 2014

La peretta o l'irrigatore per clisteri, non solo per lavare o dare piacere ma...

Sta cosa non morde. Ha un sacco di applicazioni pure quella anticoncezionale. E' trasportabile, utile e cacchio, fa pure godere.
Ve l'ho già spiegato in due post (1 - 2), precedenti sul clistere ma questa vi mancava.
Oddio sarebbe meglio che non mi pigliate alla lettera, visto che sta cosa l'ho imparata diversi anni fa da una prostituta ma a quanto pare funziona e pure bene.
Detto fatto. Non prendete la pillola e volete sentire il getto di sperma in vagina? Ecco trovata la soluzione semplice e pratica. Oddio funzionerebbe meglio l'irrigatore a sacchetto vista la quantità di liquido che riesce a contenere ma nel caso, basta ricaricare. Preparate una soluzione per una lavanda vaginale. inserite la cannula nella vagina, e svuotate il contenuto all'interno.

Farete una strage di spermatozoi. La signora me la fece vedere in piedi dopo una serata a tre tra amici e cavoli. Quella cosa strana chiamata gravità associata alla lavanda, dopo pochi minuti fece uscire tutto quanto c'era dentro. Appiccicosi fili bianchi in cui i nuotatori erano (credo), praticamente tutti morti. Come vedete c'è sempre qualcosa da imparare da chiunque. In effetti l'ambiente in cui gli spermatozoi sopravvivono è molto di nicchia. L'urina li uccide, l'acqua, basica, li uccide. Questi "cosini" se escono dalla loro temperatura di "esercizio" stramazzano. 

"la temperatura deve essere compresa tra 37 e 37,5 °, ci deve essere una leggera alcalinità (pH tra 7 e 7,5) e la disponibilità di zuccheri. Alterazioni anche piccole di questi fattori compromettono la possibilità di sopravvivenza degli spermatozoi. I testicoli non scesi, cioè ritenuti all'interno del corpo (difetto chiamato criptorchidismo) possono provocare sterilità proprio perché la temperatura interna è troppo alta per la vitalità degli spermatozoi. 
E il naufragar m'è dolce... Nella vagina, durante i periodi di non ovulazione, l'ambiente è acido (pH inferiore a 6) e gli spermatozoi dunque vivono poco, anche solo alcuni minuti. Nei giorni vicini all'ovulazione, invece, quando è presente il muco cervicale, che ha il pH giusto, gli spermatozoi sopravvivono alcune ore, da 2 a 16. Dopo aver superato il muco cervicale, essi si diffondono, a ondate, nell'utero, nelle tube e anche nella cavità peritoneale e qui possono sopravvivere anche giorni." (da http://www.focus.it/scienza/salute/quanto-vivono-gli-spermatozoi-dopo-un-eiaculazione_C39.aspx)

Così che è già scritto bene. Quando inserite il liquido, non fate altro che modificare l'ambiente vaginale ed il gioco è fatto.  Ovviamente questo sistema non garantisce che tra il momento del getto in vagina e la lavanda, uno dei "ragazzi" non abbia trovato un ovuletto pronto per l'inseminazione, pertanto si tratta di un modo empirico di usarla come anticoncezionale. Dico solo che vista la quantità di esperienza della signora e delle "amiche" che già la praticavano, funziona nella gran parte dei casi ma non ha nessun valore scientifico e di divulgazione seria. Rimarco di nuovo il fatto che non sono un medico e non ho la qualifica per parlare in modo serio di queste cose. Questo blog, di conseguenza è solo frutto di esperienza e curiosità per voi che leggete.
Insomma, non mi rompete le scatole se poi non funziona e vi trovate con una dolce attesa, oh! :)

1 commento:

  1. ah guarda, basta riempire. credo che TuinsLady sappia bene come fare ma direi che la coca cola non mi sembra il caso :D

    RispondiElimina

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)