Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

mercoledì 24 settembre 2014

Volere è potere

Sono meccanismi "stupidi" se li conosci. Lo dicevo prima a xxx. Ok, ci sono persone che hanno tempi più brevi ed altri no ma è il quanto. Non è che se ci pensi, dopo acceleri. La testa funziona a scatti non in progressione.  Non è che se "tu" bevi sperma ti piace ogni volta di più.  Un giorno,  una volta e dietro una particolare situazione non necessariamente spinta,  comincia a piacerti. Di botto.

L' unico modo che hai di fartelo piacere è solo uno: non pensare di fartelo piacere ma di seguitare a "bere". Non chiederti quando e se ti piacerà. Pensa a quello che fai, per te, per lui. Pensa a come lo fai, se puoi fare meglio e come. 
Il succhiare il cazzo o leccare la fica o comunque fare sesso orale, è una delle massime e espressioni del controllo e di ritorno in sensazioni, perché richiede tutti i sensi e non ci sono " mezzi" che si frappongono. Solo li senti tatto, sapore, odore, vista, udito in egual misura e contemporaneamente.
Prendere coscienza di dare e ricevere piacere in modo assoluto.  La dea del piacere, colei che da e nello stesso momento viene usata come "oggetto". Una dualità che trovo spesso in camera da letto.
Ergo, conta di più il pensiero di voler essere una troia galattica piuttosto di quello di essere capace di fare questo o quello e di accettarlo.

Distogli la testa da ciò che da noia, punta su altro e forzerai la testa ad abbreviare il periodo di noia, cambiando te stessa.
In poche parole,  fatti le domande giuste ed avrai risposte giuste o non portele affatto perché domande significa spesso concentrarsi su quel che apparentemente non va e questo blocca.




È come saltare un muro. Per apprezzare quel che c'è oltre, devi scavalcarlo e passare di la. Devi solo creare le condizioni ottimali. Divertiti,  non importi il divertimento. Così come per le feste comandate quando divertirsi diventa quasi un obbligo, questo non succede ed anzi spesso ci si annoia o ci si infastidisce. Oddio, c'è pure chi si ubriaca per divertirsi per forza ma sta cosa rafforza il quanto. L'incapacità di trovare la felicità dentro se stessi. La festa è dentro di te, liberala. Dagli spazio, sfogo, possibilità. Non importa cosa succederà durante la festa ma solo se da piacere, se rispetta te stessa e chi è con te. Se fa danni oppure no. Insomma, se è giusta o sbagliata. Il resto non conta.

Che fa il saltatore di salto in alto?  Si allena, si prefigge uno scopo,  si diverte allenandosi, cerca il suo obiettivo e quando le condizioni saranno quelle giuste, ottimali, salterà quell'asticella.
Volere, significa potere. Volere, significa riuscire. Tu non stai facendo un lavoro. Stai "scopando". Anzi, sei pure oltre. Stai facendo bdsm. Sei nella libertà assoluta di fare quello che ti pare. Godere al massimo comunque si presenti modo ed occasione estrema e quindi anche piacere estremo. La cosa più bella,  divertente ed appagante che vi sia nella vita. Ok, dopo la nascita di un figlio ma rimane il quanto.  Godi del viaggio,  non guardare avanti, Un passo alla  volta un  orgasmo di xxx in bocca di yyy, poi un altro ed un altro e vice versa, uno nella mia e se "dio vuole" anche sul "mio" cazzo magari con la bocca,  con le mani o col culo. Con il seno, le labbra, le dita e tutto quello cbe si può inventare di nuovo. Non chiederti perché ti piace quella cosa o quel modo ma chiediti ma come puoi dare e ricevere sempre di più e tutto il resto arriverà da solo, inaspettato e magnifico :D

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)