martedì 29 settembre 2015

Io non esisto

Ogni promessa ha un senso se viene mantenuta. Il suo senso è farla a qualcuno, altrimenti la promessa non esiste.

Ogni amore dichiarato è potente se è sincero. Il suo vero senso è sentirlo per qualcuno, altrimenti amore non esiste.

Ogni amicizia è reale se si rimane vicini all'amico anche quando non è comodo. Il suo vero senso è l'altruismo. Altrimenti amicizia non esiste.

Ogni fiducia accordata è viva fintanto che questa non si tradisce. Il suo vero senso è la persona a cui si dona la propria fiducia. Altrimenti fiducia non esiste.

Se non esiste promessa da mantenere, amore da sentire, vicina amicizia, fiducia da donare, allora non c'è nessuna persona, ergo, io non esisto.

giovedì 24 settembre 2015

Gli abusivi di oggi

Come ho anticipato ieri e da un paio di mesi a questa parte, oggi il discorso è completamente cambiato rispetto a dieci anni fa.
Ci avevano insegnato che la pulzella doveva essere protetta sotto ogni aspetto, fisico e morale ad ogni costo.
Lei era sotto la nostra tutela. L'obbligo morale, qualcosa da non poterci passare sopra. In nessun caso. I primi post di questo blog, andavano verso questa direzione. Riconoscere l'abuso da parte del top.
Il post assolutamente più importante è la Sindrome di Stoccolma in cui si descrivono i "sintomi" di un top abusivo. Come riconoscerli, come evitarli ed eventualmente fuggire dal proprio top.
E' strano, molto strano che un post del genere abbia solo 913 visite mentre altri post come il massaggio prostatico, ne abbiano 5 volte tante. Vuol dire che affrontate le cose con una profonda, stupida, incosciente superficialità.
Li avevo pure rispostati, modificandoli, cercando di renderli più visibili, qui:
e qui.
Prima un post,
Vi avevo fatto i cartelli da poter distribuire, insomma, tutto sto cazzo di blog, è stato centrato sull'integrità di chi sta sotto, dando per scontato la buona fede, la sincerità e l'integrità morale di chi si affida. Ebbene e di nuovo, tutti questi post non superano gli accessi del pompino con il dito nel culo.
HO SBAGLIATO

Drammatico. La scoperta di Esinem sul post di ieri, è solo quella dell'acqua calda. Ho le mie teorie e le ho dette più volte in questi ultimi tempi. Le ho pure rimate tanto che magari qualcuno se le ricorda meglio. Così i 5 motivi pratici per cui gli itagliani sono e rimarrano dei coglioni hanno un senso. E' chiaro che le colpe non sono mai da una parte sola. Se c'è uno stronzo abusivo, c'è sempre un idiota che nonostante gli avvertimenti continua per la sua strada. E ci sono gli idioti, come me, che credono nella bontà delle persone e che si possa andare in giro a professare serenità, divertimento, comprensione, intesa, sentimento, integrità e quant'altro, credendo che chi si avvicina qua, abbia queste intenzioni e sia questo quello che cerca perché più vicino alla sua morale e stile di vita. Gli abusivi dalla parte di sotto, sono i più subdoli, sono quelli che dicono una cosa e ne fanno un'altra. Sono quelli che si professano angeli, poi fanno come gli pare. Sono quelli che ingannano la buona fede di chi dovrebbe garantire la loro sicurezza a 360°. Ecco, queste persone valutano il "soggetto" e poi ci danno dentro. Non trovo, purtroppo altre spiegazioni per questo stile di vita.
I due post:

10 regole per una bottom, come dovrebbe essere, come è più comodo fare.
10 regole per un top, come dovrebbe essere, come è più comodo fare.

Vero, sono scritti con tanto sarcasmo e pure parecchia "rabbia" ma è una triste, realtà. Oggi vanno di moda i ragazzi che si mettono in mostra, quelli che fanno i video, i miti. Non le persone semplici che credono che l'umanità sia la base sui cui costruire perché il BDSM, scusate, L'SM che del bondage mi ci pulisco il culo, è prima di tutto fatto di persone e non di cose o oggetti da usare e buttare al comodo. Le varie A, B, C, S, K, L, N, M, G, e tutti i nomi dell'alfabeto, sono solo qua per il proprio orticello e porca paletta, si meritano invece di "provare" me, di trovarsi il loro corrispondente top, abusivo. L'altro giorno un' "amica", mi ha definito un "gigante" per il coraggio di voler parlare delle montagne di merda in cui nuotate. Ringrazio vivamente ma il coraggio serve a poco se poi l'effetto è questo. 

Così ricordatevi come funziona. Ricordatelo bene, uomini e donne dai sentimenti puri che credono che il comodo arrivi dopo la sincerità e che quest'ultima, non porti solo il comodo ma anche la soddisfazione di guardarsi allo specchio e di non vedere solo una gigantesca rosetta. Poi vero, che ti fotte se quello che nello specchio non ti piace, intanto per due, tre, sei o diciannove mesi, t'è andata bene, hai ottenuto quello che volevi e alla prossima corsa, penserai a come far girare la frittata così da poter ricominciare. In fondo il punto di fuoco della vista è molto ristretto e nello specchio l'odore non si sente.
Però è questo veramente che rende piccoli gli itagliani. E' più importante tirarlo nel culo al prossimo perché così siamo "bravi" piuttosto che ottenere il rispetto del medesimo. Il punto di "buca" di questo costante concetto, è che nessuno nella vita può fare da solo. Abbiamo bisogno delle competenze l'uno dell'altro in ogni lavoro, in ogni possibile relazione non di menefreghismo.
Poi la gente va da un'altra parte. Impara, sa chi sei e quando ti propongono (per non scoprire i lavori altrui, parlo sempre della stessa cosa), di rifare un sito, ti parleranno solo della grafica. Ti daranno un sito affascinante, molto accattivante ma che gli spider metteranno in III, IV, se non in XXX pagina. Poi se sei abbastanza sveglio da capire e non è detto, ti rivolgerai sempre al tuo webmaster, che dietro compenso, ci metterà qualche trucchetto per farti risalire in prima pagina per un po'. Poi sei d'accapo. D'altra parte è il suo lavoro, tu paghi. Compri il mestiere, mica la sincerità e se sanno poi che sei pure stronzo ci marciano di brutto, tanto tu fai esattamente lo stesso nel lavoro e nella vita. ;) .
Non fa una grinza no? 
"Chi non fa, non falla", si dice ed ogni errore fa parte della vita ma gli errori volontari, continuativi e perseguiti, hanno un altro tono. 


mercoledì 23 settembre 2015

Il viaggio

Il viaggio
T'aspetto, m'aspetti siamo quasi interdetti.
Il fremito addosso, ti voglio, son quasi commosso.
Ti vedo arrivare non riesco a parlare.
Ti stringo, ti voglio, fanculo all'orgoglio.

E t'afferro in un gesto, mai troppo lesto.
Un bacio rapito, sognato, condito.
Del tuo sapore, del petto l'odore.
Un attimo eterno, il tempo è soffermo.

Non posso parlare, solo ammirare,
Chi nel frattempo, potevo solo bramare.
Gli occhi, i tuoi occhi, son timidi tocchi,
Che mi fanno vedere oltre al piacere.

Ti avvinghio e cadi sul ciglio del nudo giaciglio.
L'odore selvaggio, l'intimo abbraccio,
E gemi vibrando, colando, venendo.
E' come sognare, e poi galleggiare,

Nell'anima lieve, e nessuno ci vede.
E' come un segreto, taciuto, temuto
Bagnato, sognato, mai troppo vissuto.
E cerchi la soglia di ogni sua voglia.

Il gioco sottile, la corda, il vinile.
Cos'è quest'aggeggio violetto nel letto?
Non è una sorpresa, ti manca la presa,
E vienimi ancora fremente, già allora.

La tua voce ribelle, con te son le stelle.
Un solo tutt'uno ove uno più uno, fa solo uno.
Invana gabbana, che è questa dama,
Di ogni parola, non v'è proprio gloria.

Se tu credi ancora, ed alla buon'ora,
Che tale siffatto, sia solo un misfatto,
Che chi hai davanti, sian genti aberranti,
Che sia il venire, e non mai "sentire",

Che sia solo un gioco e dopo sia poco,
Che una promessa sia solo malmessa,
Che ogni momento trascorso nel letto,
Sia solo piacere e non rimanere.

Allora fai bene a non darti pene.
Finito il giocatolo, un'altro barattolo.
Magari vicino, così per cammino,
E che non sia penoso, il giusto percorso.

Ti iscrivi alla lista, due foto e sei in pista.
Per ricominciare di nuovo a scopare.
Di corsa nel letto, dell' "uomo perfetto",
O rimanere, a casa a sedere.

E fingere sempre di quel che si perde.
Perché quella gabbia fa rima con rabbia,
E' la tua vita, che sia definita.
Chi uccide l'amore, non ha niente nel cuore.

martedì 22 settembre 2015

Il volo

Oggi mi è passata davanti una notizia. Un signore americano di  nome Howard, 93 enne, che stava cantando alla moglie in fin di vita, ospitata in un luogo dove ti aiutano a morire.
Erano insieme da 72 anni, avevano passato indenni la II guerra mondiale. Lei sapeva e lui dolcemente le cantava la loro canzone. Non posso negare di avere pianto davanti ad amore così grande. Penso a tutte le difficoltà che avranno di sicuro passato. Penso che ci vuole anche un colpo di fortuna a trovare la persona giusta. Così preso da una sequela di ricordi, ho scritto questa. Una parte l'avevo in testa per un'altra occasione che non ci sarà mai più.  Questo mi ha reso ancora più triste ma per lo meno mi aiuta a pensare. Le dolcezze nella vita sono brevi attimi. Ricordo qualche anno fa, per le stelle cadenti, ero solo in campagna in un luogo pieno di ricordi e bellissimi momenti. Camminavo nel buio ed in un attimo una scintilla si accese nella notte  per correre verso di me con un magico scintillio e per spengersi poco sopra la mia testa. Non ho mai capito se fosse stato davvero pericoloso ma mi lasciò letteralmente a bocca aperta. Un attimo speciale, che vive solo nella memoria.
Posso solo dire che quando hai ricordi, vuol dire che sono ormai passati e che a meno di rari miracoli, non li puoi rivivere ma se sono li, è perché sono momenti speciali, ineguagliabili, incomparabili, unici. Poche persone, hanno la rara saggezza di sapersi buttare dietro il presente per cambiare il loro futuro.

sabato 19 settembre 2015

Il BDSM in itaglia parte II

Voi pensate forse che sia impazzito, che quello che scrivo mo sia frutto solo di un giramento di palle dell'ultimo minuto. Nope.
L'ultimo è stato solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Non c'è una storia che conosco che abbia un buon fine, della serie: "E vissero tutti felici e contenti".
Qualcosa che duri nel tempo, qualcosa di valido, che abbia un senso. Ne conosco qualcuna si, ma diversi anni fa quando questo mondo era sporcato solo agli inizi. Di m... ce n'era poca e quella poca, riconoscibile e nonostante ci si cadeva lo stesso. Adesso è tutto amplificato. Qua girano cani e porci di ogni natura. Il SM e sottolineo SM era un mondo occulto è vero ma se facevi lo stronzo eri fuori dal gioco. Comportati bene e avrai rispetto. Non fregare il prossimo. Sii coerente, mantieni le promesse. Sulla tua parola la pulzella fa affidamento, fai in modo che ti creda e che tu sia serio. Lei sopra tutto, sopra ogni cosa, sopra ogni egoismo e forma di abuso anche il più semplice. Adesso è così. Tutti vogliono provare, tutti sono disposti a TUTTO pur di avere un giorno, un mese o quel che è, di un sogno, quello che si sono creati nella loro piccola testolina. Lo voglio così e ci sarà sempre uno che glielo darà. Lo voglio fino a che posso e siccome è un sogno, possono dire e raccontare tutto quanto gli fa comodo per poi ritrattare tutto al momento giusto. Sparire e non avere manco il coraggio di guardare nelle palle degli occhi chi fino a 1, 2, minuti prima chiamavi master, amore, persona importante, relazione indistruttibile etc., etc..

Questa è l'Italia, vincono i vari Schettino, le varie Erike di Nardo, il generale che ha messo a piedi il capitano Ultimo, chi ha fatto "sparire" l'ufficiale della Gdf che trovò la truffa da 95.000.000 di euro delle slots e via così. Non esiste paese civilizzato al mondo come questo qua. In tutto il nord del mondo, buttano via la chiave. Mi viene da pensare alle serie televisive Law & Order. Hanno fatto le serie in tutte le coste USA, l'hanno fatta nel Regno Unito, in Francia ma in "itaglia" (cit.) si sono ben guardati dal proporre una cosa del genere. Qua va in carcere Corona che ha rotto il cazzo ai potenti per qualche foto. Se ammazzi qualcuno e ti riconosci colpevole fai come il Guede e ti prendi 16 anni. Ah, in "itaglia" gli anni di carcere corrispondono a 9 mesi. Risultato, la condanna reale è solo 12 anni, poi ci metti la buona condotta, etc., etc., quanto fai? Quanto Corona! Qualcosa non va.
I "itaglia" si insegna a fregare il prossimo, si premia chi è più furbo non il più sincero, il più onesto e cose così. I primi anni in nord europa ci saltavano addosso perché eravamo "gli amanti" italiani. Dopo 3 anni di invasioni barbariche, eri italiano, quindi inaffidabile, non ti prendevano nemmeno in considerazione. Dovevi dimostrare "CHI ERI", altrimenti una birra era troppo.

Quindi quello che ho scritto ha un senso serio porca paletta. serissimo. E' il frutto della società che ci siamo costruiti, di noi stessi. E' quello che si vive qui, quotidianamente, lo senti sulla pelle, sulle persone che ascolti, sui comportamenti che hanno, su quello che causano e poi danno la colpa a quello che hanno accanto, al caso, al "NON VOLEVO". Si che volevi. Eccome se lo volevi. "Tu" alzi il culo e vieni qua a fare. Decidi coscientemente di volere fare. Decidi di vivere. Nessuno "ti" obbliga a dire, a promettere, ad impegnarti eppure lo "fai". Poi nascono i peri... i famosi peri.
Non è colpa mia, sono stata traviata. Ho sbagliato. Ho corso troppo. E allora? CAMBIA UN CAZZO. Sai, ho steso uno perché ero ubriaco, colpa dell'alcool. E' colpa tua. Non dovevi bere ed eventualmente chiamare un taxi o farti riaccompagnare da un amico a casa.

Dopo un po' trovi uno che sente la tipa lamentarsi o che si riaffaccia con un nuovo nick e risiamo d'accapo. Poverina, si è stato un errore. Intanto lei ti ha raccontato mezza verità e tu ci credi, perché tanto non hai modo di verificare e ti conviene prendere il prossimo con le molle. Molte molle o rischi di farti male. Allora se vuoi fare, ti CONVIENE comportarti come ho appena scritto prima.
Non ci arrivate no è? :)
Forse fa solo male ammettere ste cose perché significa guardare in faccia una realtà che non ci piace. E' più comodo dire che è stato un caso, che non si voleva che affrontare chi vediamo nello specchio.



10 regole per un top, come dovrebbe essere, come è più comodo fare.

Ed ecco la parte contraria. 10 regole per un dominante, sempre in itaglia. Qua funziona così.
Non vi piace vero? La verità fa girare i coglioni parecchio assai ma da qui purtroppo non ci si sposta che in rarissimi casi.








Siate pazienti
Fino a quando si stipula un contratto con un sottomesso, non hai diritto di ordinare lui / lei più di quanto non faccia chiunque altro. Dai il tempo al bottom di conoscerti a fondo chi sei e cosa ti piace. Finezza e raffinatezza sono gli elementi principali di dominanza. Allo stesso modo, la forza e la dolcezza vanno di pari passo. La sensibilità e la consapevolezza (o la sua mancanza), che si mostrano nel mondo reale è destinato a ripetersi nel luogo in cui “giocate”..
Siate pazienti
Tu cerchi una donna, nella maggior parte dei casi, troverai solo una femmina. Tu sarai scelto, non sei tu che scegli loro. Sii pertanto cosciente che sei il master dei tuoi @@. Dura fintanto che lei vorrà. Non avete fretta di arrivare. Una volta iniziato il rapporto, fai come meglio credi, se lei accetta, tanto di guadagnato. Se non accetta, sotto un'altra. Non ti fissare con una sola che il mondo è pieno di femmine. Vedrai che una in calore te la trovi alla porta.
Essere umile
Puoi anche essere il regalo di Dio al mondo ma nessuno ha bisogno di sentirlo né vuole sentirlo. Avrete grandi opportunità di dimostrare quanto sei bravo - e molte opportunità per fare la figura dello stupido. Non importa quello che sostieni, il vero te sarà visibile attraverso il gioco. Non ti predisporre per un fallimento creando aspettative che non potrai mai mantenere o raggiungere.
Sii umile.
Non ti lodare, tieni la bocca chiusa, aspetta a fare le cose e quello che hai in mente dopo che lei si è mollata. Se gli dici le cose prima anche sincere, passi da stronzo o da saputello.
Sii aperto
Anche se il top è classicamente considerato il maestro in SM, si può sempre imparare dal proprio bottom, non importa quanto inesperto. Sii disposti ad imparare dagli altri dominanti che possono avere una prospettiva completamente diversa dalla tua. Cerca di avvicinarti sin da subito con amichevoli e familiari "viaggi" ed un atteggiamento di meraviglia e di scoperta. Sii consapevole del fatto che ognuno ha il suo o il suo stile personale.
Sii aperto
Girate per la rete, troverete tutto quello che vi serve di sapere. Anche qui, in larga parte. Ci sono siti come legami.org che da anni pubblicano di tutto. Potete imparare tecniche e porgere ogni genere di domande, anche stupide ma dalle quali avrete risposte. Non rischiate troppo e se la cosa va male, date la colpa al tempo o a quello che vi pare.
Comunicate
Tu sei responsabile basicamente della scoperta delle informazioni essenziali su le persone che giocano con te, come l'esperienza, i limiti, simpatie e antipatie, e informazioni sulla salute. Giocando SM senza questa conoscenza è come la roulette russa. Parla del tuo spazio mentale e rivedi il tuo di SM con il bottom, in modo che le incertezze possono essere affrontate prima di iniziare a giocare. Chiaramente precisare ruoli, regole, limiti e contratti. Non dare per scontato che il tuo bottom sappia istintivamente le regole di base.
Comunicate
Lasciate parlare lei. Chiedete ma dietro le sue risposte. Non fate di testa vostra anche se magari avete ragione lei non ne terrà conto. Con la ragione ci si pulisce il c...o. Siete qui per divertirvi, non compromettete tutto con verità e dialoghi scomodi.
Siate vaghi e ricordate che la maggior parte delle persone non sa usare internet. Se siete bravi a carpire informazioni, fregherete chiunque.
Essere onesti
Se non hai esperienza in una zona che il bottom vorrebbe sperimentare, sii onesti su di essa. Il tuo partner ha il diritto di saperlo. Sii onesto con te stesso e prendi il tuo vostro sottomesso solo a quei livelli a cui hai completamente il controllo della situazione. La sicurezza deve sempre essere la prima preoccupazione, prendendo la priorità su quanto “indiavolata”  sia la  scena.
Essere onesti
Siate onesti verso voi stessi. Di lei non ve ne può fregar di meno. Siete qui per cercare prima di tutto sesso estremo e se va, anche due vergate. Il top. Una donna che fa quello che volete. Quando vi ricapita. Non fregatevi troppo dei suoi sentimenti, non ci mettete troppi sentimenti. Rimarrete fregati. Tenete bene a mente lo scopo che è fottere, il vostro unico obiettivo. Tutto il resto sono chiacchiere.
Sii sensibile
C'è una linea molto sottile tra una persona sensibile, attento dominante e un ipocrita, insensibile zolla prepotente. La scena dovrebbe essere una sintesi creativa dei tuoi bisogni dei bisogni del bottom e tanta fantasia. Anche se in superficie, il sottomesso è al tuo servizio,quello che realmente sta accadendo è che il dominante ed il sottomesso si stanno servendo vicendevolmente. Guadagna la fiducia completa del tuo sottomesso e non violare o solo minacciare di violare tale fiducia. La sua sottomissione un dono per te. Usala in modo appropriato.
Essere sensibili
Siate sensibili verso ogni suo cambiamento, verso ogni cambio di umore e di sensazione. Sopratutto se cerca di portare la storia verso qualcosa di più profondo. Non gliene fotte niente, sta solo cercando di fregarvi. Essere sensibili significa parare il colpo prima che siate troppo coinvolti.
Sii realista
Terminate la scena con il bottom che vuole di più, non volendo ci fosse stato di  meno. Si ricordi che il potere il controllo e la sensibilità, sono i tasti giusti da premere non solo l'intensità della stimolazione. Siate chiari su ciò che è la fantasia, e che ha poco a che fare con ciò che funziona in pratica. I tuoi set porno (libri, foto, film), possono essere stimolanti di per se, ma non cercare di imitarli fino all'ultimo dettaglio.
Sii realista
Non credere a parole del tipo: ti amo, mi manchi e cose del genere. Lei ama quello che tu gli fai e gli manca quello che le procuri. Di te non gliene fotte un cazzo. Tu non sei il suo uomo. Quello è a casa sua spesso e volentieri o lo trova per strada o in un locale. Da te cerca qualcosa di speciale a letto, il resto non è solo parvenza tanto per non sembrare troppo materialista.
Essere davvero dominante
I sottomessi sono alla ricerca di qualcuno che si prenderà il loro corpo e la loro mente, non solo per la forza bruta. Le persone reali si desiderano, non sono immagini fasulle da annunci o stereotipi. La tua posizione dominante ti migliora l'intera esistenza. Non copre o sostituisce altre aree della tua vita - sei tu. Aspettati che il tuo sottomesso si possa innamorare totalmente di te. Segui le regole, prevedi obbedienza, e punisci in modo appropriato quando è il momento. Non sottrarti alle responsabilità al fondo o alla vostra sorella / cime compagni. Sii affidabile perché si aspettano affidabilità. Tu hai accettato di assumere il ruolo dominante – è l’ora di dimostrarlo.
Essere davvero dominante
Il tuo dominio la fa divertire. Questa è la principale ragione per cui sta con te.
Non è necessario che tu sia un vero master e che la faccia crescere e che sia un percorso di vita in elevazione anche di sentimenti. L'importante è che in qualche modo, tu sia importante per lei, anche a costo di provocarle la sindrome di Stoccolma.
Fa il tuo lavoro con distacco e questo è il quanto e fino a che dura, goditela.
Essere in buona salute
Come ogni attività intensa, SM richiede che i partecipanti siano al top come salute fisica ed emotiva. Molti fattori, tra cui la quantità di sonno, le tue abitudini alimentari, quanto alcool bevete e l'assunzione di farmaci influiscono sulle prestazioni e resistenza nel corso di una scena. Non tentare di fare SM quando la tua energia fisica o emozionale è bassa. Come dominante, hai una responsabilità particolare di avere il controllo di voi stessi e su tutta la scena. L’attitudine alla droga e alcool… “non mi toccano più di tanto ... posso farlo in ogni caso”. Questo viola la fiducia che il bottom ripone in te e può essere pericoloso. Se non vuoi accettare le responsabilità, non dovresti metterti in gioco!
Essere in buona salute
Fottitene. Ho visto gente contagiata da malattie veneree e passarla liscia. Solo una ebbe il coraggio e gliene rendo merito, di dire di essere sieropositiva. Puoi sempre cadere dal pero che i peri crescono. L'importante è che tu dimostri di non sapere di essere un portatore di tale malattia.
Non rischiare la salute di altri invano, quello no quindi se non sei in vena, fatti fare un pompino, insomma fai cose adeguate per come ti senti, tanto qualcosa compicci comunque.
Divertirsi
Dopo tutto sesso è interamente avere un buon momento. Te lo sei guadagnato, e hai diritto agli unici piaceri intensi che provengono dal responsabile, SM gioco creativ.
Divertirsi
Appunto. Tutto il resto sono piccoli accenti. Divertitevi ma voi, fregatevene di chi è con voi, l'importante è sempre e solo essere egoisticamente felici.

10 regole per una bottom, come dovrebbe essere, come è più comodo fare.

Dopo 20 anni di bdsm in itaglia, riscrivo le 10 regole per una bottom alla luce dei fatti è quanto di più comune si trovi in giro. Pertanto, bando alla ciance, usate senza nessuna riserva il quanto tanto campate una volta sola. Fregatevene dei sentimenti, della morale tanto non hanno peso fintanto che non sono i vostri.
Buon divertimento.






Siate pazienti
Un potenziale top ti consente di sapere se lei o lui è interessato a te o no. Tenete a mente che il vostro scopo come un sottomesso è quello di servire e soddisfare qualcuno che prenderà in considerazione la realizzazione delle vostre fantasie. Non aspettatevi il top per essere in grado di accendersi come un interruttore della luce. La tempistica deve essere giusto per entrambi.
Siate pazienti
Non è il top che è interessato a te, sei tu che sei interessata ad ottenere le sue attenzioni. Usa ogni forma di possibile inganno per ottenere i tuoi scopi. Racconta pure quante bugie puoi purchè credibili. Prendi in considerazione che un giorno si accorgerà e che dovrai mollarlo e ricominciare d'accapo con un altro. Siete femmine, anche un leggero odore di topa con le giuste moine, vi porteranno ovunque.
Essere umile
Si può essere il dono di Dio o Dea o la dea nel mondo, il più ambito premio in città, ma non si ha la necessità di sentirsi e farsi sentire. Avrete ampie opportunità di mostrare quanto sei brava. Non importa ciò che si sostiene, il "vero si" mostrerà attraverso in una scena. Non Preparatevi per il fallimento attraverso lo sviluppo di aspettative che tu e il tuo top non può mai raggiungere.
Essere umile
Sii evasiva. Non è necessario che tu entri nei dettagli. Vedi come si sviluppano le cose e adattati alla situazione. Sei li per divertirti, e darci dentro. Non ti fare aspettattive ma mettici tutta la porcaggine che hai a disposizione. Vedrai che ti diverti. Se lui non ti segue, cambialo, tanto ne trovi a decine in giro.
Sii aperta
Si può imparare qualcosa sul SM e su di te da chiunque nella scena, non importa quanto siate esperte o inesperte come dominante o sottomesso. SM è un'arte molto personale, e un "io già so tutto" atteggiamento farvi perdere preziose lezioni ed esperienze SM, e ignorare potenzialmente preziose amici SM.
Sii aperta
Vanno bene tutti al vostro scopo, non abbiate preconcetti. Non vi infilate in situazioni in cui trovate uno con i coglioni che vi indichi veramente la via. Siete qui per fare i vostri interessi, la persona più malleabile è quella che fa per voi. In altre parole tutti sono interessanti, nessuno è necessario.
Comunicate
Verbalizzazione è necessaria, ma al momento opportuno e nel modo appropriato. Il vostro superiore ha bisogno di conoscere le informazioni di base su di te, come ad esempio le esperienze, fantasie, problemi di salute, e turn-off. Ma -a meno che sia una situazione di emergenza - attendere che la vostra top chiede. Non aspettatevi il tuo dominante di una mente-lettore sa istintivamente le vostre esigenze, necessità e limiti. La vostra collaborazione migliorerà la scena per entrambi.
Comunicate
Parlate di tutto ma non dite tutto. Dite il necessario a fare in modo che il vostro top possa credere di gestirvi, quanto sufficiente a gestirvi. Il BDSM è falsità e comodo La sincerità e la correttezza qui non esistono, usatele quindi per i vostri scopi.
Essere onesti
Non abbiate paura di condividere i vostri bisogni e fantasie. Il tuo dominante aspetta. Onestà circa i vostri desideri, problemi di salute, e turn-off è essenziale per una bella scena. Mentire o essere meno di candida può portare solo a problemi, come la parte superiore si baserà la scena su informazioni inesatte. Oltre a causare problemi, può essere pericoloso.
Essere onesti
Vale come sopra. Non è necessario essere onesti, basta essere credibili. Ricordate che ogni inganno funziona fintanto che la sapete raccontare. I problemi di salute vanno detti comunque perché una mano a risolverli fa sempre comodo.
Sii vulnerabile
La scena è una strada a doppio senso. Non è solo la realizzazione fisica delle tue fantasie precedenti. Se si desidera limitare la vostra esperienza ad alcuni stimolazione fisica e psicologica, poi contratto con il vostro superiore prima del tempo. Ma non sempre si aspettano il top di essere un burattino in una fantasia di riproduzione È hai scritto nella tua testa. E 'molto meglio di lasciare il vostro sorpresa alto si, di estendere i propri limiti, per portarvi in luoghi non si è mai stati prima. Se vi fidate completamente il vostro superiore, farle o lo sa, e lasciarlo o lei vi guidi in nuove fantasie.
Vulnerabilità.
Non offrite il fianco a nessuno ma cercate di rendere vulnerabile chi è con voi. Siete qui per passare dalla povera signora mal trombata in casa a scoprire nuovi giochi, ad imparare come si usano gli attrezzi che avete comprato e che avete in casa. Fatevi un giro, senza limiti. Quando avete fatto, potete mandare a fanculo il vostro top anche sparendo di colpo. Il reato di stronzaggine non esiste in nessun luogo del mondo, sfruttatelo.
Sii realista
Il tuo dominante è umano, e anche le cime più esperti avere momenti di goffaggine e indecisione. Non richiamare l'attenzione su ciò che si percepisce come un lasso. Conoscere la differenza tra la realtà e il mondo fantastico che vedete in libri e riviste. Pochi piani sono abbastanza ricchi da permettersi una grande prigione con un layout ricca di attrezzature ... attrezzature del vostro superiore è costoso - rispetta e non abusarne.
Sii realista
Il tuo dominante è il tuo giochino personale. I suoi sentimenti non devono interessarti fintanto che non influiscono su quello che siete li per ottenere. Nel caso che questi abbiano delle ricadute sulla vostra relazione, cambiate dominante senza pensarci troppo. Insomma pensate per voi stesse, morto un papa, si fa un papa e un cardinale.
Essere davvero Sottomesse
Questo è il punto. Lasciate che il vostro dominante si riprendono completamente. Non allenare o indovinare o essere critici del vostro superiore. Lo scambio di informazioni sulle vostre esigenze speciali prima della scena inizia, ma una volta che inizia state tranquille. Se ti ostini a correre una scena alle proprie specifiche, allora si dovrebbe cercare di essere un top. Avete accettato di limitazioni del vostro potere. Rimanere all'interno di tali limiti. Rispettare e obbedire il vostro superiore e si aspettano la punizione se non lo fai. Accettate con grazia e allegramente. Il tuo superiore ha molte cose da cui preoccuparsi, tra cui la sicurezza e ciò che si accende. Siate leali e affidabili e godetevi il vostro ruolo.
Essere davvero Sottomesse.
Un modo per avere quello del punto precedente è fare finta di essere davvero delle sottomesse. Lasciate che lui creda di potervi controllare fintanto che vi divertite. Lo scopo non è imparare qualcosa e crescere ma divertirsi in ogni modo possibile. Fino che la barca va...
Essere in buona salute
SM, come qualsiasi attività faticosa, richiede che i partecipanti - attivi e passivi - essere in cima salute fisica ed emotiva. L'importo si dorme, le abitudini alimentari, il vostro alcol e assunzione di droga, e dallo stress quotidiano influenzare la risposta e la resistenza durante una scena. Le vostre esigenze dominanti per sapere quando la vostra energia fisica o emotiva è basso. Non importa quanto allettante una scena suoni, un "io voglio tutto ora" atteggiamento quando non siete in grado di dare tutto vi lascerà entrambi ti senti deluso. Servite il vostro dominante e voi stessi da stare in salute.
Essere in buona salute
Siate in buona salute, coscienti di quello che fate perché questo vi garantisce di divertirvi al massimo. siete qui per questo, pertanto curate il vostro corpo e la vostra mente. Non vi fregate se deludete qualcuno, per ognuno che deludete ce ne sono altri 100 con cui ricominciare d'accapo.
Divertirsi
Dopo tutto, il sesso è tutto di avere un buon tempo. Hai guadagnato e si ha diritto al piacere unico, intenso che viene dal responsabile, il gioco creativo SM.
Divertirsi
Appunto. Tutto il resto sono piccoli accenti. Divertitevi ma voi, fregatevene di chi è con voi, l'importante è sempre e solo essere egoisticamente felici.

mercoledì 16 settembre 2015

Signore

Stringimi forte, fammi impazzire.
Sei il mio padrone, fammi gioire.
Volevi volare, così s' ha da fare.

T'arrendi  fremendo, pur'anche guaendo
Così io ti prendo, tirando e battendo.
Gridando a gran voce il tuo nome feroce.

Il fremito urlato, il tuo corpo inarcato,
Il gemito acuto, l' orgasmo è voluto,
Cercato, inalato e anche salato.

E' il tuo sapore, sei schiava d'amore.
"Che gioia Signore,  son piena d'ardore,
Ti prego, non mi lasciare, ti voglio ingoiare.

Ti porto con me, ovunque sia te,
Che sei la mia gioia e niente m'annoia."
Godiglia selvaggia, lercia, m'abbraccia.

M'inganna, mi danna, bisbiglia condanna.
Son uomo sincero e credo nel vero.
Tu parli d'amore che porti nel cuore,

Per poi rivelare un sudicio andare.
Un gesto spietato, malato, sfrontato.
Che uccide la mente, il sogno impotente. 

Nel mondo corrente è cosa da niente,
Ridurre la gente in roba scadente.
Così in un momento, è solo tormento.

Ti senti sbiadito, usato, sfinito.
Non c'è prospettiva ma questa è la vita.
È solo un dolore che alberga nel cuore.


domenica 13 settembre 2015

La ruota ed il carro


Se fiducia, calma, pace, comprensione etc. etc., fossero i raggi di una ruota e la loro lunghezza fosse relativa alla "quantità e all'intensità" che ci ognuno ci mette, allora questi devono essere della stessa lunghezza e stessa forza. Se uno solo di loro è troppo corto o troppo lungo, questa non rotolerà in modo corretto e a lungo andare è destinata a rompersi. L'assenza di uno o più raggi la renderà fragile e anche in questo caso, andrà in mille pezzi.

ci vuole coerenza altrimenti la fiducia non si svilupperà mai.
Ci vuole fiducia altrimenti non si riuscirebbe a donarsi.
Ci vuole calma e non avere fretta che il giudizio immediato alimenta decisioni affettate.
Ci vuole pace con se stessi altrimenti questo si rifletterà sul partner.
Ci vuole comprensione verso il partner altrimenti tutto si trasformerà in egoismo.
Ci vuole sincerità altrimenti le bugie o le cose non dette si trasformeranno velocemente in incomprensioni.
Ci vogliono pochi limiti perché i limiti spesso diventano dei paletti insormontabili.
Ci vuole rispetto altrimenti ogni gioco diventerà abuso.
Ci vuole intesa che altrimenti tutto quanto detto prima non si incastrerà mai.
Io sono il carro e tu la mia ruota e viaggiamo assieme.
MDS

martedì 8 settembre 2015

Il BDSM moderno

Un uccello del paradiso, non a caso:)
Oggi ho deciso di pubblicare il "nuovo bdsm" a cura di qualche pulzella che nel corso degli anni ho incontrato direttamente o indirettamente. Per la cronaca, c'è anche chi ha fatto finta di avere un tumore al cervello e di crepare per poi risorgere sotto un altro nome. 


  • Abrasioni:  Sono quelle che ti provocano le porcate che ti fanno gli  appartenenti al genere umano.
  • Anal. Tutto quello con cui inchiappetti o vieni inchiappettato dal prossimo.
  • 24/7: E’ in genere un rapporto che dura 24 ore al giorno per 7 gg a settimana con cui qualcuno di sfranteca i coglioni per ottenere il suo scopo. Poi sparisce 24/7.
  • Gioco dell'età. E' quando una o uno più giovane di te, ti adula facendo finta che gli piaci. In genere o punta al portafogli, o a soddisfare la sua curiosità, oppure tutte e due..
  • Anal torture: Quando quello che fa anal è molto bravo.
  • Animal Play: E’ il gioco in cui uno assume i comportamenti dell’animale  più bastardo che c’è e se non c’è, se lo inventa.
  • Ass licking: Viene un attimo prima o durante il gioco dell’età.
  • Ball Gag. E' quella cosa che ti mettono per non urlare quando senti parecchio male.
  • BDSM: Basta /Dire /Stronzate /Molto utili.
  • Bottom o sub:  uno o una che fa finta di ubbidirti per ottenere i suoi scopi.
  • Breath control/ Controllo del respiro: E’ quando ti sei spappolato per terra e qualcuno cerca di farti respirare per riprendere i segni vitali.
  • Butt plug: qualsiasi cosa anche sentimentale che sia atta ad inchiappertarti.
  • Chastity/castità. E’ quella cosa che tutti dicono e nessuno fa.
  • Chains/catene. Sono quelle cose metalliche che servono per tenerti fermo o per dartele nella schiena. Fanno più male delle fruste.
  • Clamps: Tutte quelli oggetti o modi di fare che ti stringono fintanto che non ti hanno spremuto come un limone.
  • Collared/collarata: Una che fa credere di ubbidirti. Il realtà ubbidisce solo a se stessa e ai suoi bisogni.
  • Contract/Conratto. Messo nero su bianco ogni regola, ogni limite. Appena cambia la musica, si strappa il contratto  e si nega pure di averlo mai visto, figuriamoci firmato.
  • Dom/inant: chi crede di avere il controllo.
  • Dressed for sex/Vestito/a per fare sesso quei vestiti che non ti fanno più capire un cazzo, da cui testa di cazzo e ti lavorano come meglio credono. Vale per tutti i sessi.
  • D/s: Dopo la Stronzaggine.
  • Face sitting/Sedersi sulla faccia. Uno dei tanti modi per farti stramazzare.
  • Fetish/Feticismo. Vedi il dressed for sex ma con più diavolerie.
  • Fisting: inseriemento di un pugno della vagina o nell'ano. E’ quando ti inchiappettano all’ennesima potenza. C’è anche chi ha usato un TIR.
  • Fire play/giochi con il fuoco. Quando tizio o caia non ti serve più, fai una fiammata e addio.
  • Golden showers/ pissing. E’ quando ricevi l’urina per far credere che qualcuno/a ti preme. 
  • Hair pulling. Tirare i capelli. In genere si fa con gli uomini, le donne si rasano la topa per evitare che reazioni inconsulte facciano il loro corso.
  • Ice/ghiaccio:  Il cuore della maggior parte delle femmine.
  • Insertions/Inserzioni. Vedi il fisting.
  • Latex/pelle artificiale  o lattice. Quando ti hanno dato fuoco, alle volte è l’ultima speranza.
  • Leather/pelle. Come sopra ma con metodo più antico.
  • Limiti: Stronzate che si dicono.
  • Masochista. Colui o colei a cui piace provare dolore.
  • Medical. Quando qualcuno arriva che sei mummificato e finge che sia arriavato il dottore. In genere è il boia travestito.
  • Mummification. Stato catatonico o di coma in cui cadi dopo che ti sei accorto di come stanno esattamente le cose. 
  • Munch. Gruppo di persone che si riuniscono a monaco di baviera ma che non sanno il tedesco
  • Pain. Quando t’hanno fatto parecchio male.
  • Play Party: un festino di gruppo in ambito bdsm. In genere più donne prendono per il culo lo stesso uomo.
  • Puppy Play : quando lei è talmente brava che riesce pure ad intenerirti. 
  • SSC. Stronza, Sagace e  Cazzona.
  • Safeword – Parola che serve per andare a prendere un caffè dopo o durante la session. In genere non la pronuncia nessuno perché quando arrivi a dirla o sei talmente rotto/a da non aver fiato per pronunciarla o hai talmente i sentimenti a pezzi che non ce la fai.
  • Slave. L’hard disk dove hai salvato i tuoi ricordi e le tue esperienze
  • Spanking. Letteralmente battere. Da farsi con oggetti fatti all’uopo. In genere ci si presenta con un battipanni per poi usare una mazza ferrata.
  • Switch: uno  o una che prende per il culo a 360°.
  • Tease and denial. Ecciti ma non concludi. Uno dei tanti modi per illudere le persone e farle obbedire al proprio volere. 
  • Top: Il posto più alto che trovi al momento per fare spanking soprattutto nella parte finale.
  • Training: Quando non ti resta che fare come in 38 luglio ed invece di un autobus, scegli un treno che sia più efficace.
  • Vanilla:  Quella roba che nessuno vuole e piace ma che poi viene usata per drogarsi o drogare chi hai vicino. Poi si passa allo spanking di nuovo.
  • Weights/pesi. Quanto rompi il cazzo con le tue promesse.
  • Whipping/frusta: Quella cosa che si usa per montare la majonese o lo zabaione. Servono per farti riprendere dopo il mummification. In genere lo prepara chi è talmente sadico che ti risveglia per darti la seconda mazzata.
  • Warm up: Quando accendi il fuoco. Vedi Fire play.
  • Wax play/Cera: E’ sbagliata la scrittura. In realtà C’era! Tu hai sbattuto gli occhi e lei non c’è più. In genere è con un altro.

giovedì 3 settembre 2015

L'A, B, C

Ricominciamo d'accapo.

Voi vi scegliete un master non un capo. In inglese capo è "chief" o "boss" non altro. Al capo dovete rispetto ed obbedienza ma se vi da un ordine a cazzo di cane, voi non dovete discuterlo. Insomma quanti chief e boss hanno ordinato alle loro truppe di farsi ammazzare in guerra con degli ordini palesemente sbagliati e la truppa ha eseguito? Al master dovete obbedienza, rispetto ma è una guida, qualcuno che vi insegna ed è per quello che l'avete (voi!!!), scelto come tale. Nessuno ve l'ha imposto. Se la guida non è valida, cambiate maestro o se avete bisogno di qualcuno più "bravo"; fate altrettanto o rimarrete sempre alle elementari.  Più terra, terra di così si muore e chi non lo capisce è un bischero.
La differenza sostanziale tra un sadico puro e un master credo sia tutta li e che mai ancora sia stata fatta questa distinzione. A nessuno piace essere etichettato come "testa e cuore vuoti". Se con il vostro master non fate passi avanti e spiace, sotto un altro. Capita lo stesso con la "slave" (quanto non mi piace sta cazzo di parola!), e la conclusione non cambia. Non esistono passi a letto che vanno fatti dal punto di vista pratico e basta. Il cuore non pensa, è una metafora ed è sempre la testa che lo fa. La testa muove il corpo ed i sentimenti. Senza la testa non si fa un cazzo, spiacenti. Sempre, l'educazione condiziona la testa perché è con quel metro che si fanno i conti. Morale, giusto,  sbagliato, piacere, dolore, etc., ect.. Alle volte bisogna tenere la testa fuori per un po' e ricominciare da capo.
Detto questo, non funziona che "la studente", prenda delle informazioni e poi le elabori per i cazzi suoi, rischia di avere ancora più casino nella testa. Scegli la tua guida, poi vedi che succede. Se in te trovi una positiva trasformazione, allora è il maestro giusto. Se rimani li o torni indietro, siamo di nuovo da capo. Anche la guida nuova è sbagliata (per te!).
L'individualità è la chiave che muove il mondo. Mi piace fare un sacco di cose con la lingua e la bocca ma dipende con chi sono. Per voi penso, spero che che sia lo stesso oppure siete talmente senza empatia che vi va bene anche un attore porno e ci date dentro di brutto. Il che non è sbagliato, è solo istinto. Faccio, godo. Fine.
Quindi, che tipo di persona siete? Vi piace talmente il sesso che vi va bene il primo che passa? :D Benone ma non è per me. Sempre nel caso, scegliersi un altro master. :)
Ci parlate e ci fate o cominciate a farlo anche per capire dove vi porta. Si usa dire che è più importante il viaggio che la la meta perché il viaggio è la vita, la meta e beh, qualcuno ha dei dubbi su cosa sia? :)
Quindi quel che conta con il vostro lui o la vostra lei è quanto e come viaggiate, la qualità del viaggio, cosa scoprite, cosa imparate, cosa vivete e come lo fate. Anche questo è oggettivamente "stupido", se il viaggio non vi soddisfa, cambiate viaggio, se chi vi guida in quel viaggio non è all'altezza, cambiate guida. Scusate il casino grammaticale ma più spesso non è il viaggio di per se che è sbagliato è la guida che è con voi che lo rende tale. Non esiste nessuno che sia in grado di imparare da solo o per meglio dire, si può fare fino ad un certo punto, poi si ha bisogno di confronto e si ritorna li, ci vuole la guida giusta. Ecco, questo è l'a, b, c, le basi per cui si sceglie di uscire con tizio e caia.
Non abbiate paura del viaggio piuttosto abbiate paura a sbagliarlo o addirittura a non farlo. :)
Ah, dimenticavo, queste non sono MIE personali opinioni, è semplicemente vita. Se cominciamo a mettere in discussione pure questa roba qua, allora c'è solo la neuro, non il bdsm! Scherzo ma è il quanto.

"Qual è il vero significato della parola viaggiare? Cambiare località? Assolutamente no! Viaggiare è cambiare opinioni e pregiudizi." Anatole France

martedì 1 settembre 2015

5 motivi pratici per cui gli itagliani sono e rimarrano dei coglioni


Per caso ho letto un interessante articolo di Stefano Laforgia (spero sto giro di averlo scritto bene, faccio sempre casino!!!), dal titolo: "I 6 motivi pratici per cui il BDSM italiano non è (ancora) al livello di quello estero" ed ovviamente avrei qualcosa da dire.

Il bdsm è fatto di persone non di vaticano o di machismo il primo vero problema sono le persone ed il loro:
orticello.
Come li definì una volta l'amico Jed, gli "itagliani" sono così. Guardano al loro orticello in modo tutto loro. La loro cultura è quella del "furbo", faccio quel che credo mi serva per le mie carote, i miei pomodori, cetrioli etc., ect.. Non guardano in faccia nessuno, non gliene fotte niente di te, della persona che hanno davanti, dei danni che fanno, di come sono falsi, di cosa dicono, promettono e cancellano con il colpo di spugna dell'interesse. Questo non è un guaio che ribadisco per via degli ultimi avvenimenti. Questo è IL guaio. In una cultura anglosassone queste persone non si avvicinerebbero MAI a nessun gruppo associativo o di interesse senza un cambio drastico di atteggiamento. Ricordate signori che sono stati i vikinghi i più grandi esportatori di idee, di crescita anche architettonica dopo i romani. La cosa fondamentale è che al crollo dell'impero di Roma, i conquistatori furono scacciati, quando cessarono le dominazioni normanne, gran parte di loro rimase integrata nei territori. Tutt'oggi nel mondo del commercio dei diamanti, i contratti vengono chiusi con una stretta di mano, poi con la carta. Se non mantieni la parola, sei fuori dal giro. Qui signori il problema rimane sempre lo stesso. Mi fingo master (o slave), per inzuppare il biscotto quando qualsiasi idiota capirebbe che appena ti sgamano, tu il biscotto non solo non lo inzuppi ma ti sputtanano e che se ti fossi magari presentato come un inzuppatore di biscotti, avresti nel tempo opportuno, trovato la persona che si fa allegramente e felicemente inzuppare. Questa cosa è semplicemente inconcepibile al nord. Le persone fanno le stesse cose che si fanno qua. I ministri fanno le orgette ma poi quando li beccano, questi si dimettono subito. Il senso di RESPONSABILITA' è completamente diverso. Da noi non si dimette MAI nessuno perché conta chi è più "furbo". Si fanno i propri comodi e quando gira il vento, cazzi vostri, io schettino fuori dalla nave e poi si vedrà.

La successiva in ordine è la conoscenza.
Qui tutti nascono imparati. Leggono i blog o il sito di Stefano, vanno su legami, vengono qua sul mio e mettono insieme tante informazioni. Frequentano i social networks, i gruppi a tema e anche da li, rubano qualcosa. Sono tutti bravi, sono qui da anni se non da secoli. Ci sono da ancora prima di te e noi sappiamo che non è vero. Lo sappiamo anche fin troppo bene. Non c'erano! Bene, questa parte è la diretta conseguenza della prima ma il punto è che non si confrontano. Non hanno relazioni con altri masters e non prese di posizione su opinioni, cosa alquanto comune. Mai metterli in discussione. Dio al confronto è una mezza cartuccia. Non si informano, non leggono se non il comodo per l'orticello ed alla fine non imparano manco l'inglese come diceva Stefano appunto. Semplicemente galleggiano nell'ignoranza e come tutti gli ignoranti con quello che non capiscono, deridono o distruggono.

Seguono le mode.
Gli italiani sono apparentemente individualisti. Sono tutto: "io, io" ma poi fuori dal gruppo sono poco. Se uno lega, tutti gli altri legano. Se uno usa gli aghi, tutti gli altri usano gli aghi. Anche questo è parte del precedente problema, imparano dalle informazioni che gli vengono propinate e non perché hanno imparato a formare i loro gusti e li sviluppano informandosi o approfondendo. Se gli passate sotto una pizza andata a male nel giusto modo, si pappano anche quella magari come prova di coraggio o la rifilano al bottom per la stessa ragione.

Vaticano etc. etc...
Il resto è il condizionamento. Non si parla di bdsm e siccome non ci viene propinato, noi non lo cerchiamo. In fondo noi italiani ci piacciamo come siamo: dei perfetti coglioni.