martedì 27 ottobre 2015

Nei vari gruppi, comunità e relazioni. 7 regole d'oro.

1 - Tutti noi non vogliamo rompimenti di cazzo.  Ebbene non li causare se manco voi li volete. Chi semina vento, raccoglie tempesta.
2 - Non aprite bocca (e 12), non promettete, non chiedete di mantenere se non site disposti a farlo. Nessuno ve lo chiede. Se poi vengono a cercarvi a casa o si vendicano, muti. Chi non piange del suo mal, pianga se stesso.
3 - Non ignorate chi avete portato a letto. Quello/a poi si incazza ancora di più. In questo paese non va in galera nessuno. Se chi è offeso pesantemente reagisce,  alla fine quello paga una multa voi diventate lo zimbello del paese o/e della rete vita natural durante senza contare i casini in casa, al lavoro e con gli amici.
4 - La rete non è casa vostra, è una comunità.  Abbiate delle regole di convivenza civile e rispettosa di chi avete davanti. Gli autoreferenziati, amanti, schiavi,  schiave, master o  mistress vanno bene per il circo. I gruppi bdsm non dovrebbero essere un circo e nemmeno le storie. Non fare agli altri quello che non vuoi venga fatto a te (perché prima o poi ve lo rifanno,  tranquilli).
5 - 4 anni fa ogni nuovo pc, telefono, tablet che si connetteva alla rete era sistematicamente violato dopo 20 minuti senza che voi vi accorgeste di niente. Non rompete il cazzo al prossimo perché quando siete qui, siete in mutande. Dalla padella, nella brace.
6 - Chiunque amministri un gruppo o una comunità,  lo faccia a tempo e che abbia esperienza di vita. Gli stronzi isterici, le puttanelle in vena di mettersi in mostra o di fottere, i masteroni che sanno far tutto e che si fanno pubblicità mentre amministrano,  fuori dalle palle. Pure le mezze seghe che sono diventati dom e sub in meno di 1 mese. L'abito non fa il monaco (e se questo è Torquemada, poi sono cazzi vostri).
7 - La vita è fatta di rapporti. Chiunque ha un'azienda ha bisogno di dipendenti e clienti seri. Ha bisogno di altre aziende e di altri dipendenti. È una ruota che gira, se sbagli, fai delle azioni per scusarti o far perdonare il tuo errore. Se hai ragione difendila perché nessuno qua ha bisogno di buffoni o gente poco seria. Vale nel lavoro e nella vita. Anche i dipendenti hanno bisogno di ditte serie o perderanno il lavoro. Prima di cercare di infilzare un dito un occhio a chi hai davanti, attento alla trave che ti stanno infilando nel culo

Non avete capito, non vi è chiaro, avete capito ma fate comunque come cazzo vi pare?  Rileggete perché a prendere una tramvata è meno che uno sputo. Non è una minaccia, è una promessa ed un dato di fatto. Della serie che è quello che succede qui e nella vita indipendentemente da me. L' ho detto qui su in a suo tempo alle varie Giorgie, Nadie, Antonelle, Francesche, Rosselle, Katie, Sabrine, Margherite, Sare di varia natura, Patrizie, Paole, Barbare, echecazzononmelericordotutte. 

1 commento:

  1. E vedrai che qualcuno ci mette parecchio meno ad impararlo :) rido

    RispondiElimina

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)