Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

martedì 17 novembre 2015

Il master in casa

Avete fatto per conquistarvi la libertà,  l'autonomia,  la vostra capacità di pensare e di decidere e vorreste mettere un master in  famiglia. Se andate in alcune parti del mondo questo tipo di società c'e ancora. Andate a raqqah o ovunque vi sia estremismo religioso. Avete sta roba servita su un piatto d'argento e vita natural durante.
Lo pigliate così,  fuori della relazione normale e va a finire che fate male a chiunque vi capiti a tiro. Alle volte pure anche verso voi stesse. Tra voi non fate squadra e lo portate anche nella relazione.  Le vie di mezzo spesso vi sono sconosciute. O re o ciabatta. Avete pure linguaggi vostri, spesso incomprensibili. Il forse vuol dire "che cazzo hai fatto" o ancora "ma levati di qui". Raramente "forse" vuol dire "forse" e vale anche per un'altra lunghissima serie di parole. Se vi girano le palle vi fate venire i mal di testa che generalmente non vi riesce di spiegarvi per quello che non va, avendo pure la pretesa che vi si capisca al botto. Alle volte seguendo ragionamenti talmente complicati o contraddittori che lasciarvi con il mal di testa ed uscire con gli amici e quasi necessario alla sopravvivenza.
Come diceva quella canzone? "Dolcemente complicate...". Lo pensavo pure io, poi mi sono accorto che anche il dolcemente dipende dal troll dell'umore. Alle volte con il dolcemente ci mettono anche parecchio Shining.
Abbiate pazienza ma non so più come dirvelo ecco.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)