Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

lunedì 14 dicembre 2015

Donne ma tutta sta differenza dove sta?

A costo di tirarmi dietro una manica di offese, questo è il quanto. Si dice che il sesso in una femmina sia una cosa mentale, questo è vero ma non del tutto in senso positivo. Ogni desiderio nasce dalla testa, non importa che uno sia uomo, donna. Il "guaio" è pensare che si tratti di uno stato mentale particolarmente elevato. A pari stati di insofferenza, di difficoltà, di stress emotivo, di quello che la vita propone è l'uomo a non riuscire ad avere un'erezione. La donna funziona in modo contrario. Tutto nasce dallo spesso smisurato ego-ismo. Se vogliono qualcosa, la prenderanno, se vogliono fare qualcosa, la faranno. Non importa quanto sesso (di questo parlo è), basso o alto sia. Loro, se vogliono realizzare qualcosa, lo porteranno in fondo a qualsiasi costo fregandosene delle conseguenze. Il guaio di tutto st'ambaradan è che tutto questo non dipende dal ragionamento ma dal desiderio. Mi viene in mente la vecchia pubblicità che diceva una cosa del genere: "La velocità è niente senza controllo". Qui è lo stesso. Il desiderio da solo crea solo illusioni e l'idealizzazione di qualcosa o qualcuno e le donne hanno bisogno di idealizzare

Questo si riflette su chi hai intorno alle volte in modo drammatico. Darà potere all'abusivo/a, darà spazio a credere che l'abusivo/a (anche al femminile!!!), di poter manipolare la testa di chi di quell'illusione se ne è fatto/a portatore/trice. Spingerà comunque una persona a fare qualsiasi cosa pur di ottenere a seconda della forza di quel desiderio.
Se lo poniamo in ambito bdsm, è facile, troppo che le persone ne vengano ammaliate perché la risposta è parecchio piacere fisico non facilmente riscontrabile in qualsiasi altra forma di sesso. 

Una donna anche sotto violenza si bagna e si "prepara" a ricevere. Vero, è una forma naturale di autodifesa ma rimane un meccanismo praticamente automatico. L'uomo, pur ragionando spesso col cazzo, sa che quel cazzo se non si trova in uno stato di testosterone esagerato, non funzionerà se non si trova a suo agio. Uno dei problemi di tanti uomini che si avvicinano al porno, sta proprio li. Riuscire ad avere e mantenere l'erezione.
Potete girarla come vi pare ma prendendo due professionisti del settore, una prostituta riuscirà praticamene sempre o quasi a svolgere quello che si è prefissata. Un gigolò se non trova in qualche modo attraente una donna o una qualche forma di desiderio, troverà molte difficoltà a fare quello che è li per fare. Parecchie. Ok, oggi le varie pasticche aiutano ma rimane il quanto.
Sbagliato pensare che si tratti di solo di mettere a suo agio qualcuna, si tratta semmai di capire quanto "lei" voglia quella cosa alla faccia del mind fucking.
La donna insegue il suo sogno. Se il suo è mastro, lo sarà a tutti i costi, se è pinco pallino, pure.  Spesso si convincerà pure che mastro le farà tutte giuste fino ad evidenza contraria. Il che non è possibile. Mastro come pinco pallino è un uomo e anche lui sbaglia.
Che alla stragrande maggioranza delle donne piaccia essere adulate, corteggiate e tutto quanto ci si possa mettere,  questa alla fine, è un'altra storia che come al solito, non sposta la cosa di una virgola.
Adesso mi raccomando datemi addosso come retrogrado che poi mi tocca scrivere altri 50 post in merito. Dico solo che esiste una sottile differenza tra i due diversi modi di pensare e non abisso anche se spesso la forza di uomo purtroppo fa la differenza in modo negativo. Penso alle donne abusate e costrette a fare ma anche questo in fondo conferma il quanto. Si può violentare davvero un uomo? Credo di no (credo!!!), a meno che quello non si faccia legare ed impasticcare la vedo difficile, ok, forse un ragazzo o un uomo giovane, strapieno di ormoni ma il resto?
Ok, magari lei è una  culturista, lui un mingherlino ma se lei non ti piace hai voglia a succhiare.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)