mercoledì 24 febbraio 2016

Relatori...

L'altro giorno mi hanno fatto notare un "collega" che farà la conferenza a Roma.
Me ne ero stato zitto ma siccome sta roba è a quanto pare il bdsm che amete di più,  ve lo pubblico.
http://romebdsmconference.com/speakers/master-anton/

Lascio perdere ogni commento che ne faccio già troppi per conto mio. Rimane il fatto che mi pare una parte molto interessante da seguire e per andare a Roma.
In fondo e come ampiamente dimostrato,  non c'è m
Nessuna relazione tra lo stile e la qualità di u  soggetto e chi lo cerca. Divertitetivi eh mi raccomando. Magari a Roma vi fate anche la conoscenza giusta da prendere per il culo e per i vostri scopi (sia con la o chiusa o aperta che sia).

Volete un gatto?

La Micia vuole un gatto e gli troveremo il gatto. Un bel NOF peloso e pestifero. Di quelli che come tutti i NOF, sa quasi parlare. Già,  i gatti magici. Quelli li insomma. Il punto è che poi ti affezioni e gli vuoi proprio bene. Si dice che la vita media di un micio bel tenuto oggi sia intorno ai 16 anni ma chissà.  Alle volte a 10 si rompono come noi e addio. Veloci, come il loro metabolismo. Ti tocca ingannarli, portarli dal vet con una palla che la bevono. Il loro ultimo viaggio che fanno con te. E mentre gli fanno la puntura per addormentarsi tu li tieni tra le braccia come quando erano dei cucciolini e avevano bisogno di te come un mammo o una mamma. Li hai cresciuti, coccolati. Si sono addormentati con te, vicino e vanno a dormire ovunque metti i panni sporchi. Oppure ti cercano nel letto o quando passi, ti chiamano e vogliono le coccole come quando erano piccoli. Il loro paradiso: stare tra le tue braccia e essere coperti di baci nella loro lingua, quella dei gatti magici. Si ok, non ve la dico che è troppo complicata l'etologia alle volte. Loro non tradiscono, si fidano di te. Se li prendi per il verso giusto, con te verrebbero pure all'inferno.
E tu sei li sul tavolo di acciaio inox che lo tieni come facevi tante volte e gli dici: "stai tranquillo che adesso stai meglio e menti e lo sai che menti e sai che è il tuo ultimo abbraccio mentre senti ancora il suo alito pestilenziale e dolcissimo. Ripensi alle poltrone sfondate, ai mobili graffiati e quante vole l'hai "sgridato" sapendo che comunque era nel conto e vorresti riportarlo a casa e avere un alto buco nella poltrona e un altro graffio sul mobile e sai che questa è la vita. Un'altra volta la sua lingua sul viso o tra i capelli per sistemartelo. I gatti hanno le zampe molto sensibili. Qualcuno dice che non amino che gli si tocchi i polpastrelli e non è vero. Dipende se amano te e se lo fai con attenzione, per lui. Allora gli piace un tuo dito tra i suoi polpastrelli. Adorano il tuo contatto, hanno sempre qualcosa appiccicata a te. Ti fanno pure le carezze. Imparano da noi, noi da loro se si ha l'intelligenza e la sensibilità da capirli. Loro non sanno ciò che è giusto e sbagliato ma sanno una fondamentale: ti vogliono bene senza compromessi. Ti danno tutto quello che hanno. Anche la vita.
Quella che se ne va su quel tavolo. Li scopri vecchi tutto ad un tratto. Tutto corre veloce, troppo e ti scendono lacrime calde e copiose che ti bagnano le guance fino a quel pelo che ancora tieni stretto a te mentre cerchi di fissare nella mente il suo odore. L'ultimo che senti.
Così dorme. Si fidava di te non sapendo cosa sia a morte e l'hai ingannato perché sia dolce, come tutta la sua troppo breve vita che ha trascorso con te.
In un lampo ti passa tutta davanti e li capisci come un piccolo, "stupido" animaletto, possa averti dato così tanto. Così gli devi un passaggio dolce, fidato, senza aver paura e non lasciarlo nelle mani del vet che comunque gli farà la sua iniezione letale. Mi piace pensare che un giorno ci rincontreremo nel luogo dove le anime sostano prima di rinascere. E ci ammazzeremo di coccole, ancora. Si, con loro si. Per alcuni esseri umani l'affetto, la sincerità in quello che fanno è in scala negativa, molto vicino allo zero assoluto. Ti alzi la notte, vai in bagno e arriva la tua "guardia del corpo" che poi ti riaccompagna a letto. Ti sorvegliano e chissà a cosa pensano che possa succedere ma ti dicono che ci sono sempre e comunque. Se torni a casa tardi rispetto al solito, li trovi ad aspettarti sulle scale quasi preoccupati. Alle volte ti tengono pure il muso e ti becchi una muta ramanzina fatta di silenzi ma di atteggiamenti inequivocabili.
La vita con gli animali è questa. È fatta di periodi belli con la certezza che finirà nel modo peggiore. Così quando chi li ama è ormai vecchio, spera di andarsene prima di loro, di non aver un altro dolore così a fine vita. Se mi, se ci succede qualcosa... lui, loro a chi vanno?
Intanto stai tornando a casa con quel corpicino tenuto stretto, ancora caldo. Hai già preparato un posto dove metterlo. Un panno, un maglione, una maglietta, un telo tuo, suo, dove è stato per tanti anni in cerca del tuo odore, in cerca di te. Per sentirti vicino anche se non ti sono accanto. Bene così.  Il veleno che usano da poi contrazioni muscolari dopo la morte e non è bello da vedersi. Se li cremi poi ti arriva la fattura con la dicitura: "carcassa di animale...". Si perché "cadavere", solo gli uomini ma carcassa è così riduttivo, asettico, schifoso che ti fa male solo a leggerlo.
Adesso giace in giardino. Tra i fiori o all'ombra di un albero. Ma lo senti ancora girare e quando lo chiami per sapere dov'è, ti sembra di vederlo ancora correre anche solo per una coccola. Vivono nei tuoi ricordi e nel tuo cuore. Poi sei talmente triste che ce ne vuole un altro così ti distrai. Ti obbliga a dargli le tue attenzioni perchè anche uello nuovo è come il precedente. Si, ha il suo carattere pdiverso, i gusti diversi, il modo di fare diverso e pure il colore ma l'amore che ha per te, quello è autentico. Lo è sempre e non è mai una bugia.
Il calamaro, il lampione. Sempre lo stesso e io "odio" le storie a termine, quelle condotte per superficialità e noncuranza. Bella la parola "morale", leggetevela sui dizionari. Mi mancano tutti mentre scrivo sto post e non so che ho ben fatto. Ho gli occhi gonfi, il naso tappato ed il mio "bimbo" che mi guarda come dire: "che c'è? Sono io qui papà. Sta tranquillo" e mi bacia e mi bacia...
Alle volte penso che gli animali siano i veri puttini. Non volano, non hanno i riccioli biondi e spesso hanno il pelo o le piume ma sono loro.

lunedì 15 febbraio 2016

Serata di pioggia

Bene. Dove siamo arrivati? Nonostante tutto non mi interessa apparire. Mi interessava stare bene e far star bene chi era con me ma non è andata. La vita è così.  Pensi di poter fare, di poter dare, di poter ricevere, di poter vivere. Di poter arrivare al tuo ultimo giorno e dire: cazzo si, ne è valsa la pena. Ho rischiato, ho provato e con forza e dedizione, ci sono riuscito. È che non si fanno i conti senza l'oste e l' "oste" qua è sempre il partner che tu credi sincero, che tu senti accanto perché ha fatto di tutto che tu sentissi così ma nella realtà delle cose, non gliene poteva fregar di meno. Così cammini per la tua vita e chiacchieri con la persona che è dietro di te. Poi non la senti più rispondere. Ti giri è non c'è più.  Che diavolo è successo ti chiedi. Sarà caduta, si sarà persa ma non ti torna che ti avrebbe detto qualcosa. Forse si è sentita male. Cacchio! Torni indietro, guardi e non trovi più niente. Niente. Narcisismo,  menefreghismo, mancanza di alcuna considerazione per l'altro/a. Totale assenza di empatia, disumanizzazione del desiderio fino a diventare borderline... insomma tutto quello che so e che probabilmente non è manco tutto e che alla fine cambia un cazzo. Anche se domani uno ti dice che è questa o quella ragione, tu rimani li a prendere atto che si tratta del solito ripetitivo "giochino" con una/o che usa l'altro/a fintanto che ne sente il bisogno poi in un attimo, lo/a butta via come una scarpa bucata e non risolabile ma che bucata non è. Conviene proseguire il gioco al massacro?  Beh io non credo. Ogni gioco va bene ma quando si tratta di massacri, meglio evitare.
Penso veramente che non ci sia posto per persone come me e come molti altri che non si trovano (purtroppo), tra di loro e sbattono costantemente il muso nel "nulla eterno" del fare ripetitivo, dissoluto e asettico degli altri.
Così mi chiedo davvero che cosa sarà dopo che non scriverò più,  che non avrò più niente da dire di questo blog. Beh, visto l'andazzo poco importa. Probabilmente google lo chiuderà per inattività,  va a sapere. Il suo contenuto è, per evidente risultato, servito a poco se non a niente.
Così a titolo preventivo saluto un po tutti casomai me ne scordi in seguito. Quelli che leggono e che non rispondono, quelli che hanno letto, approvato e poi fatto finta letteralmente di non conoscerti, di non sapere più il tuo nome o se ne ricordano se non quando gli passa dalla testa un'altra ideuzza e tu sei parte di quella idea come se fossi un "coso" da inserire in altrettante "cose" che gli stimolano la fantasia al momento . Ecco, io me le ricordo ma anche questo serve a poco.
Ci lascio l'adagio in originale di Albinoni che sentii per la prima volta da ragazzo nel film "Rollelball". Così triste e drammatico la anche dolce e appassionato a seconda dell'umore di chi sente. Buona serata.

mercoledì 10 febbraio 2016

Mascherine idiote parte I

E smettetela di prendere per il culo. Perché vi infilate in una storia SM?
È una cosa complicata da spiegare sta roba. Sarà il caso che faccia più post perché è roba da ABC e che ABC nun c'è pare.
Chi è che si infila in una storia con la certezza che alla prima difficoltà seria dell'altro/a, se ne va a fanculo senza possibilità di dire pio? Io dico nessuno, voi non so. Spiego.
Se le difficoltà sono che due persone sono entrambi sposate o accoppiate, la prima ragione da chiedersi è perché due si incontrino in una relazione extraconiugale. Manca il sesso? Se no, perché?  Se ti manca quello e cerchi solo sesso, non rompere le palle, non fare l'ipocrita. Si scopa, niente impegni e non è questione che gli uomini ragionano con il cazzo e le donne no. Si scopa, punto. Prendi atto che la fica ha bisogno di cazzo e vice versa.  Basta piacersi e simpatia, un  po di lealtà ma poca. Nel SM no, la lealtà,  la fiducia, la sincerità o totale o nisba.  Questo non è sesso, è il tutto. Qui ci si ammazza se non si sta attenti. Questo è "solo" il top, il sesso strano lo fai a casina "tua" (con  me no. Con gli altri non so).
La scoperta dell'acqua calda è questa: il minimo che vi possa succedere quando siete accoppiati e vi fate l'amante, è che moglie o marito si accorgano della storia. In genere accadono due cose. O vi perdonano in cambio di smetterla, oppure vi mandano direttamente a fanculo. Siete pronti? Si perché si da il caso che per trombare bisogna essere in due. Ecco, quando succederà (e succederà!!!), che vi beccano, che fate? Davanti a voi ci sono per lo meno due persone che dipendono dalle vostre scelte: il vostro partner ed il vostro amante (maschio o femmina che sia, sposta il punto di una virgola). Tutti e due se non è solo sesso (come sempre, patti chiari, amicizia lunga), qualcuno rimane scornato. In realtà tutti e tre.
- Il partner vi ha imposto di tornare a casa. Il sesso che vi mancava riprenderà a mancarvi. Se non era solo sesso,  vi mancherà anche quella persona. Se era SM  vi mancherà anche quello che è una relazione non una scopata o delle frustate. UNA RELAZIONE. vostro partner in qualche modo vi ha ripreso/a con un ricatto. Non si chiama amore dalle mie parti,  si chiama egoismo. Spesso e volentieri è un vero e proprio ricatto. Anche questo fa parte dell'ABC ma di psicologia. E' molto simile al "ricatto genitoriale" (cercare su google please!), che molti fanno sui figli. "abbiamo fatto tutto questo per te, adesso vuoi mandare tutto a puttane? Un giorno tutto questo sarà tuo, non buttarlo via. Se fai queste scelte poi noi saremo tristissimi, ti abbiamo cresciuto, ci devi qualcosa". Non va bene è chiaro? E' e rimane un ricatto che fa leva sui sentimenti solo che è fatto per il partner e non per i figli. Ci si mette dentro quello che si è vissuto, i figli, il lavoro assieme, la casa,  ma il meccanismo è lo stesso e lo stesso scopo: costringere in tutti i sensi possibili.  E' un abuso di quelli giganteschi e spesso e volentieri tra le coppie separate viene usato sui figli per fare fuori l'altro. Il punto è che quelli sono piccoli, voi no.  Volete la differenza? Fate la differenza. Dove l'ho sentita? Boh!
Lo facevano anche i miei ma non ci sono caduto. Non sono rimasto a casa perché mi hanno costretto ci sono rimasto perché la prima convivenza è ita a fottemberg a causa di un ricatto genitoriale che lei conosceva bene. L'avevamo studiato assieme, sapevamo come riconoscerlo ma lei non può essere medico di se stessa, nessuno può e dietro a quel ricatto lei mi vedeva non come un "amico" oltre che il suo uomo ma la causa dei suoi mali. Lo capite dove arriva sta roba e che fa fare? Ti fa perdere il senso della realtà. Ok, lei poi se ne accorse che era il modus operandi di mamma ma era tardi. Devi chiudere, distaccarti e volere capire. Una storia non finita ma ricattatamente finita. E' pieno di ste cose visto che è un meccanismo semplice da fare. "Io per te avrei fatto di tutto." C'è una stracazzo  di differenza è. Potete frugare ogni angolo di sto blog e mi piace dire che è una nota di orgoglio che non ci sono ricatti di questo genere. Io non avrei fatto, io ho fatto e non lo uso come arma di ricatto sentimentale. Non uso ricatti ma porco mondo tutelo la mia integrità di uomo sotto tutti gli aspetti con ogni possibile "ammissibile" mezzo. Se capite dove qualcuna è arrivata con me, allora quella "qualcuna" lo deve pure sapere dove è stata e se cosa ha perso adesso che c'è un bel buco. Se non ci arrivate, pace. Il mio concetto di libertà,  di SM è fatto di imporre scelte non di costrizioni ma di fare in modo che fare sia assolutamente migliore del non fare. La scelta è vivere è stare accanto e non costringere a stare accanto per dio. Ci potrei fare un altro post sulle leve psicologiche che leggo giornalmente mascherate da SM e che partono e si reggono su queste. Sono verde ma siccome siete tutti maggiorenni e vaccinati sarebbe bene che le fette di prosciutto le mettiate sul pane e non sugli occhi.
Bene, una volta che avrete scelto il "grande" marito o la moglie, avrete "ammazzato" l'amante. Chi cavolo vince?

Il partner vi ha mandato a fanculo. Il vostro amante è sposato come voi, che fate? Amici miei e non è uno scherzo,  è roba seria sta qua, a chi cazzo vi raccomandate al padre eterno, alla mamma, ai parenti in gruppo, a chi?
Prima di uscire di casa ste cose è bene sapere che succede, sempre. No aspetta, questo è un mondo di imbecilli che non sanno quello che fanno. Beh ora qualcuno ve lo sta spiegando a grandi linee e non potete dire che non lo sapete. Non più. Adesso la sfilza di promesse o di belle parole che riempiono la bocca con l'intento di farlo anche con il cuore che si dicono nel caso, ti fanno ancora di più incazzare. Ne avete parlato, avete deciso di andare avanti e vi siete parati il culo credendo che con chi andate a letto sia onesto, sincero e leale. Se vi beccano cara/o tipo/a in questione, poi i fanculi si sprecano.
Non bisogna essere dei geni per arrivarci perché è un doppio inganno. Quello di essere stati convinti della serietà del partner,  la seconda che dietro quella serietà ci fosse anche un sentimento vero. Giratela come vi pare, sono i sentimenti che fanno fare le decisioni per molte persone. Per molte di più il sentimento equivale esclusivamente all' "interesse".


domenica 7 febbraio 2016

Meow

Ho chiesto a Principessa se volesse il suo formaggio (lo so ce lo vuole ma adoro il suo si), e lei per tutta risposta mi fa suo meow particolare e una robusta stropicciata ad una coscia. Sono ito in cucina, aperto l'omogeneizzato e messo nella ciotolina. I croccantini sul tavolo per la notte, gli snack per la coccola sfiziosa e invece di trovarla al lecco, era li che mi chiamava per giocare. Un filo legato ad una barretta di plastica ed una pallina di stagnola in  fondo ed è stata una bolgia tra giochi e carezze. Vanno fatti giocare tutti e distribuire bacime carezze  e riceverne in cambio tra morsetti più o meno passionali, testate baciose, e vere e proprie carezze fatte con le zampe. Impagabile. Sono arrivati tutti ma mi sono scordato dei dikie al formaggio per la piccolina. Una mezz'ora di gioco fa bene a tutti. Loro stranamente non sono allergici ai draghi.
Finito, tutti i golosoni si danno il cambio alla ciotolina fino a che non è lavata.


Accendo la tv e su giallo passano i vecchi law and order che io non avevo visto. L'episodio è alla fine. C'è la testimonianza di una signora sopravvissuta ai lager che parla di un ufficiale SS che ha sparato ad una donna che non poteva alzarsi.  Poi non contento, uccide cinque donne sparandogli in faccia,  l'ultima è la sorellina  della testimone. Così, tanto  per sparare qualcuno o per dare un esempio a chi rimane. Cambia nulla, era roba da nulla.

Mi viene così da pensare cosa alle volte sia la consensualità. Non mi venite a dire che non ci sono relazioni. Sadici puri senza né compromessi, né anima, né rispetto per la vita e la dignità altrui. Ebbene, chi è che si darebbe a letto a qualcuno che non avesse rispetto per voi?
Dite che per combinare bisogna per forza ingannare a tutti i costi? A priori, chi è perché si spoglia (o si fa spogliare), avendo la certezza che tutto quello che esce dalla bocca dell'altro è un'assoluta menzogna?
Chi è che si spoglia o si fa spogliare sapendo che per quall'altro/a sei solo un oggetto da usare?
Si lo so, nessuno risponde. :) 'mporta un cazzo. D'altra parte è risaputo oramai che non merito attenzione né considerazione, quindi va bene così.

sabato 6 febbraio 2016

Tarocchi

Una volta, una vita fa facevo le carte. Mi piaceva anche conoscere il desrino o per meglio dire, le prove che qualcuno ha davanti. Ero pure bravo poi mi ruppi le palle. Sui facevano smazzare un giro, spesso per amore e poi gli dicevi cosa fare e loro facevano l'esatto cotrario. Dopo qualche tempo tornavano e dicevano cose del tipo: "avevi ragione, se avessi fatto... non avrei mai creduto... si è come hai derro ma non ci credo".
Che te le fai fare a fare allora??? Come qui. Cazzo ti butti a fare se pensi che sia solo una curiosità e se ci credi poi fai di testa tua. Bah.
Ecco, stasera le ho riprese in mano. Non dico per chi, non aggiungo altro ma se l'avessi da mettere qui la smazzata perfetta sarebbe questa. Eppure era uscita. :)

L'angelo o il giudizio. In alternativa la morte. Cambiamento, guudizo sulla vita passata, un nuova vita futura.









Il diavolo. Attrazione, sesso, passione, forza.










Gli amanti. Sarebbe bastata la precedente. Però visto che il vero io in amore e nel sm viene fuori solo qui in modo clandestino, quest'arcano da il senso alla precedente.








Il sole: un uomo ed una donna mano nella mano o due piccoli angioli di sesso diverso. Soddisfazione, gloria. Assieme.









Le stelle. Una donna che versa acqua nel fiume. Speranza realizzata, creazione di una vita nuova.









Peccato che poi c'è solo la torre e tutto va a puttane. :)