Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

venerdì 22 luglio 2016

Sì parla del diavolo è. ...spuntano le corna

Oh che bello.
Ho scritto due post sui miei due mondi e ieri sera a sopra si presenta Tina con un'allegra compagnia vikinga in visita. Si, si, non vi preoccupate, non sono le solite. Come ho già scritto, i nomi li sono spesso gli stessi.  Raramente ho conosciuto una Helle, un Vipse, una Gitte o Brigitte.... beh dai no, tanto sono poche le variazioni sul tema.
Sorpresone e si che sorpresone!!!
Tipico, ineguagliabile. Ti bussano all'uscio e tu rimani di sasso con un "Come stai?" :)
Semplicemente adorabile.  Mi manca casa. Il maiale al forno con le patate dolci, un Hot dog con le cipolle fritte, la senape dolce e i cetriolini e una Tuborg guld ma di quella fatta li che non ha niente a che vedere con quella prodotta su licenza. M'andrebbe bene pure il pesce col burro sul pane nero. Ecco, il pane nero è qualcosa di tipico e che si trova solo li. A me non è mai piaciuto ma adesso capisco tante cose. Il profumo del legno, le candele accese, un bel tazzone di the o di caffè e a chiacchiera su un comodo divano senza scarpe e perché no, fare sesso dove capita e chi se ne fotte se ti guardano dal palazzo di fronte e anzi, meglio alla finestra così si divertono anche dall'altra parte.
"Torni"? Mi ha chiesto.
Vorrei, tanto. Tanto, tanto, tanto. Chissà. È un po come il 13mo guerriero. Anche se sei di una terra lontana, sei a casa. Hjem og no huse. Come l'inglese.  Home, not house.
Adesso per qualche GG mi rimarranno di nuovo vivi i suoi occhi. Non hanno mai tradito, non loro ed è tanto.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)