sabato 17 settembre 2016

Toys qualità e materiali.

Bon, come "promesso" un po di tecnica. Ovviamente non sono un medico e questo è il frutto della mia esperienza. Prendete tutto con le molle ed il beneficio del dubbio. C'è infine un altra cosa da dire prima di leggere. Ognuno può imparare a far punture ma c'è qualcuno che proprio non lo senti mentre qualcun altro ti fa male anche se sta attento. Quindi non è solo questione di oggettistica e di esperienza.


Oggi in commercio si trovano un sacco di articoli più o meno di qualità. Qualche anno fa rimediai qualcosa di simile e con l'intento di aumentare la sensibilità, unii il ghiaccio ad un simil coso. Ebbene, resse due giri poi puff. Anche per quello a destra, idem e senza patata. Acceso un giro, poi puff.
Pagare poco le cose spesso significa avere cose da poco. Ora, mentre il primo puoi anche utilizzarlo per altri scopi, il secondo no. Comprare oggettistica, significa usare un po' di acume e non fermarsi alla prima roba che si trova. Preferisco pertanto parlare di materiali prima di tutto.

Io amo molto gli oggetti in lattice ma si sa, qualcuna è allergica quindi cautela e se avete già toys di questo materiale, preservativi in nitrile con cui coprirli. Mi piace la consistenza e anche la resistenza.

Il silicone invece è in genere troppo aderente e ci vogliono montagne di lubrificante tali da rendere anche spiacevoli l'effetto dell'oggetto.

Adorabili invece i glass toys, in "vetro borosilicato". Hanno il pregio di fare vedere l'interno dove si infilano. A me piacciono particolarmente per il lato b tipo quello che vedete in foto con le rientranze per la dilatazione anale e qui arriviamo ai plugs.

In genere sono di tre misure:
1 piccola da due a 3.5 cm di diametro

2 media da 3.5 a 5 cm di diametro
3 grande da 6 cm in su.
I piccoli in genere si sentono poco. Son facilmente portabili come quelli in metallo con il gioellino da circa 2,5 di diametro ai 4 cm i più grandi. Per una dilatazione "accettabile", consiglio i medi ed una buona lubrificazione, senza fretta. Non dilatate per più di una 20na di minuti o gli sfineterei non si
http://www.analshopping.com/
chiuderanno rapidamente. Questa "procedura" si usa per i gaping. Tenere il buchetto aperto per un po' e che ne so, magari farci pissing o sentire semplicemente l'aria che accarezza le mucose anali. Il clistere pulente è d'obbligo perché una volta aperto e ci sta che "l'aria" esca senza volere. Nessuno la trattiene. Ci sono oggi anche quelli con il buco, vedi la foto a sx e che appunto... ;)
Quelli in pvc sono i più duri ma anche molto lisci e facilmente utilizzabili in mani esperte.


Infine c'è il metallo. Oggettini adorabili sopratutto per chi ama la sensazione di freddo all'ingresso ma molto costosi. Sono pure scenici come i ganci anali o altri oggettini in acciaio inox o alluminio.

Ne metto uno qui che è comodo sia per il massaggio prostatico che per il punto G.
Per quello che mi riguarda non ne ho mai usato uno e non mi piacciono se non da un punto di vista scenico.
La parte del freddo la sopperisco con OMISSIS (col cazzo che ve lo dico :D ), e si ottiene lo stesso scopo e dura pure di più.
Mi sono dimenticato di qualcosa?
Beh, voi fate la vostra scelta. Io preferisco avere oggetti meno costosi che nonostante tutto le mani sono insostituibili.
Ah, come già detto più volte, prima di utilizzarli assicuratevi di non avere controindicazioni da un punto di vista medico e usate sempre un lubrificante all'acqua e non oleoso.
Buon divertimento.



Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)