martedì 2 ottobre 2018

Il poliamore

Visto che mi sono definito tale che alla fine ho preso atto di quello che sono, vediamo se un po' si parla assieme di questa situazione sentimentale. Cosa è e che cosa sia.


Da un punto di vista psicologico la monogamia come l'eterosessualità è un'invenzione e una imposizione della filosofia e della morale della società in cui viviamo. Ognuno di noi è bisex, ognuno di noi è switch, ognuno di noi è poli. Quello che maggiormente ci limita è la paura inconscia di ammetterlo. Troppo facile il pensiero razionale. La gran parte delle azioni e reazioni che abbiamo ogni giorno sono meccanismi non decisi ma spontanei provenienti dal nostro subcosciente. Noi non decidiamo come mangiare. Impariamo ad usare coltello e forchetta e una volta fatto il cervello recupera le informazioni archiviate e con quello si comporta. Solo nel caso in cui dobbiamo ad esempio imparare ad aprire le ostriche con il suo speciale coltello, allora facciamo l'assimilazione della nuova conoscenza o modo di fare per poi archiviarlo nella nostra memoria inconscia. Si calcola che il 90% delle azioni che noi facciamo ogni giorno, provengano da questa memoria. Non mi fate citare questo o quello, per lo meno per questo, grazie.

Negli stati uniti la definizione di poliamore è questo nel Cambridge english dictionary: "the practice of having sexual or romantic relationships with two or more people at the same time" la pratica di avere rapporti sessuali o romantici con due o più persone allo stesso tempo. Nel dizionario Treccani invece è: "Relazione amorosa consensuale caratterizzata dal fatto che ogni partner può avere contemporaneamente più rapporti d’amore."

Cerchiamo di capirsi. Il poliamore non è il sesso libero degli anni '70 e dei figli dei fiori. Insomma, non la giustificazione per scopacchiare a destra e a manca trovando un neologismo per giustificare al mondo il salto da un leggo all'altro al resto del mondo. Poli-AMORE, molto lontano dal narcisismo patologico di molti che non riuscendo a trovare  soddisfazione interiore, fanno collezione di pulzelle o di uomini per sentirsi grandi. La promiscuità è un stile di vita molto ma molto pericoloso e cambiare partner spesso lo è ancora di più. Muoversi con le dovute cautele ed avere dei comportamenti seri, significa aver fatto un processo di crescita importante, ragionato e che non può e non deve venire da persone frivole.

Il primo "vantaggio" credo sia la parte morale. Per avere rapporti multipli, tendenzialmente bisogna cambiare totalmente atteggiamento. Ne avevo già parlato in un posto precedente che a quanto pare ha riscosso un discreto risultato.
Intanto le persone sono tutte diverse e ci sarà sempre una persona che supera l'altra. Una magari è più intelligente, l'altra più sensibile, l'altra ancora per qualche ragione anche solo "di pelle" ha un'attrazione ed un intesa particolare con ognuno dei due. Capita. Anche se in natura la diversità è ricchezza in ogni possibile senso, dal livello cellulare a quello dei rapporti umani, tra di noi troppo spesso non solo diventa competizione anche forte, ma anche intolleranza e paura di perdere persone se hanno rapporti con altri.
L'altra è più brava a fare questo, voglio essere più brava di lei altrimenti mi molla. Questo atteggiamento è sbagliatissimo comunque la si guardi. Ognuno di noi ha il suo modo di fare, concentrarsi sulla competizione e su chi è più bravo/a o bello/a è il metro più sbagliato che si possa avere. Come scrisse Proust: "Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." ed è li che vorrei arrivare. Se all'atto pratico "Stefania" è più brava a tirare un pompino e scopa come un'idemoniata, non è detto che sia "la preferita" o quella con cui ci vai più d'accordo. "Antonella", magari meno carina e più imbranata, in qualche modo, nel suo modo, riesce a dare tanto di più. Chiedersi perché ciò accada dovrebbe farci pensare del perché una persona "sempliciotta" abbia così tanto seguito o che comunque sia così "attraente" indipendentemente dalla fisicità. E' e rimane anche una questione di intesa mentale che non ha niente a che fare con quella del letto. Ogni rapporto è fatto da tante cose, quasi infinite.

Il sito https://coppia.pourfemme.it definisce sei tipi di relazioni poliamorose. Devo dire che il primo è quello che più si confà mio modo di essere. Voi, beh, fate come vi pare, come al solito. :)

  • La polifedeltà, che coinvolge solo un certo gruppo di persone nella relazione.
  • Le relazioni secondarie che comprendono relazioni primarie e di tipo secondario, come per esempio un matrimonio aperto e una coppia aperta.
  • La poligamia in cui una persona sposa più partner.
  • La relazione di gruppo che vede tutti i partner allo stesso livello.
  • Le relazioni basate sulla cosiddetta amicizia senza frontiere.
  • Le relazioni con uno dei partner monogamo che accetta le relazioni dell’altro.

In una relazione poliamorosa la parola competizione, nemico/a o rivale, non dovrebbe assolutamente manco sfiorare l'anticamera del cervello. L'ABC dei rapporti umani rimane il principio di trattare gli altri come vorreste che gli altri trattino voi. Tutte, alla fine in ambito SM piace essere usate, un po' trattate come una "cosa", un oggetto di piacere o di dominazione ma nessuno (sano di mente), vuole davvero annullare la propria umanità per il resto del mondo o per soddisfare le proprie pulsioni. Siamo e rimaniamo esseri umani anche anche quando c'è la sottomissione e la dominazione e questo non deve mai essere perso di vista.
Quindi Stefania non dovrebbe essere gelosa di Antonella per via dell'intesa e manco Antonella essere gelosa di Stefania per via della sua estrosità. Semmai Stefania ha l'occasione di "imparare" da Antonella quello che fino a quel momento non aveva considerato come importante o sottovalutato o semplicemente non conosceva e vice versa in reciprocità. Diventa per tutti l'occasione di crescere. Ognuno con il suo apporto, con le sue diversità che diventano ricchezza. Se poi Antonella e Stefania si trovano bene anche a letto assieme, meglio. :)
Da buddista credo che ogni incontro e ogni situazione sia un'opportunità preziosa che ognuno è libero di cogliere. L'ho detto così tante volte quanto ami quel famoso monologo del film un'impresa da dio che ovviamente ripropongo visto che già è difficile per me trovare dove l'ho infilato, figuriamoci per voi.


Condividi la tua conoscenza.
E' un modo per raggiungere
l'immortalità.
Dalai Lama XIV

Dice ma che c'entra dio con il buddismo? Niente! ;) Infatti basta cambiare la parola dio con vita e non cambia niente. Noi non abbiamo bisogno di punizioni divine per avere una morale. C'è perché la sviluppiamo e cerchiamo di perseguire la strada per la verità e stare a posto con con la nostra coscienza e diffondere il proprio sapere da agli altri la possibilità di crescere. Cerchiamo di non prendere i singoli precetti a seconda di quello che ci fa comodo ma cerchiamo di ricordarli tutti come stile di vita e come miglioramento interiore.

Significa anche fare delle scelte ponderate. Un lui ed una lei non si incastreranno mai in una coppia sposata manco a volere. La legge dice che sono degli estranei ed il peso a livello inconscio eccome si sente. Non credo che se foste voi, vogliate davvero sentirvi eterni intrusi in un qualcosa che vivete magari in modo intenso e profondo.

Poi ognuno si scelga la formula che preferisce anche in funzione dei gusti e delle affinità di interiori e di letto di ognuno.





Qualsiasi sia il colore della pelle, "razza", religione o situazioni di letto poco importa. Amore, travalica.

https://multi.xnxx.com/gallery/1180250

Da Sex.com

C'è un bell'articolo su "La mente è meravigliosa", di cui riporto un estratto: "Un altro poliamorista afferma: “Le nostre relazioni sono molto più esigenti”. Di conseguenza, il poliamore non è la pratica del piacere illimitato, ma un diverso approccio nei confronti dell’amore che nasce dal cuore.

Gli studiosi ritengono che difficilmente il poliamore verrà riconosciuto come alternativa all’amore tradizionale, così come l’amore omosessuale. Forse bisognerebbe inventare nuove opzioni di unioni legali che coinvolgano più di due persone. L’ideale sarebbe sollevare un dibattito in tutte le società per iniziare a guardare il mondo amoroso in maniera diversa o per lo meno per non giudicare le scelte che gli altri fanno consapevoli delle conseguenze."

Baciatevi stronzi, vi fa bene. Baciatevi l'anima non prima di aver scacciato il signor Giuda che troppa gente, tra uomini e donne, se lo portano sempre dietro.
idelsyluvsrubber - Deviant art







Indipendentemente dall'azione in "session" che in genere in ambito bdsm è molto più sfiancante dal punto di vista mentale, il tutto per me è molto rilassante. Quasi in pace con il mondo. 
Provate a fare un piccolo esperimento. Se vi è rimasto un blocco notes in casa o un quaderno, fate dei foglietti e prendete due barattoli con tappo. Su ogni singolo foglietto scriveteci su tutto quello che vorreste tenere fuori dalla vostra vita e che vi fa sentire meglio. Che ne so: odio, paura, competizione, invidia, stress, vergogna di essere se stessi e tutto quanto vi salta in mente.
Nel secondo barattolo ci mettete dentro i foglietti su cui avrete scritto quello che invece vi fa felici. Amore, spensieratezza, coccole, sesso forte, libertà di essere se stessi e via così. Ogni volta che uscite con il vostro lui e la vostra lei o i vostri... portatevi dietro i due barattoli e scambiateveli. Fate leggere l'uno agli altri cosa volete il tutto con assoluta sincerità. Prima di andare a letto assieme, mettete tutti i barattoli con scritto su il vostro nome fuori dalla porta o meglio, fuori di finestra. Non nella stanza e godetevi il momento. Ogni volta che vi viene in mente qualcosa aggiungete un bigliettino ma ricordate di non essere troppo esigenti altrimenti tutti foglietti del barattolo della felicità diverranno polvere.


Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people sharing all the world
Immagina nessun possesso
Mi chiedo se puoi
Non c'è bisogno di avidità o ingordigia
Una fratellanza di uomini
Immagina tutte le persone che condividono tutto il mondo.

"Immagina di poter trasformare il possesso nel privilegio di un momento che si rinnova con la volontà e l'attenzione gli uni per gli altri. Immagina." Mastro De Sade

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)