Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

Cento perle di saggezza in aforismi

Perle di saggezza:


  1. Un popolo senza memoria è un popolo senza futuro. Luis Sepulveda
  2. Il sognatore ferito vuol bere solo le proprie lacrime; il sognatore disilluso non ha più sete. lamoo81
  3. Nascondersi dietro un dito equivale ad ammettere il proprio scarso spessore. Tullio Mariani
  4. Ci sono uomini di parole e uomini di parola. Una vocale può cambiare il mondo. Nicoletta Sanavio
  5. Colui che segue la folla non andrà mai più lontano della folla. Colui che va da solo è più probabile che si ritroverà in luoghi dove nessuno è mai arrivato. Albert Einstein
  6. Che il vostro cuore sia sempre colmo d'amore. Una vita senza amore è come un giardino senza sole e coi fiori appassiti. La coscienza di amare ed essere amati regalano tale calore e ricchezza alla vita che nient'altro può portare. Oscar Wilde
  7. Non importa quanto lontano sei andato su una strada sbagliata: torna indietro. Proverbio turco
  8. Niente costa di più all'uomo che di seguire la strada che porta a lui stesso. Hermann Hesse
  9. L'amicizia consiste nel dimenticare ciò che uno dà e nel ricordare ciò che uno riceve. A. Dumas
  10. Le persone più belle che abbiamo conosciuto sono quelle che hanno conosciuto la sconfitta, la sofferenza, lo sforzo, la perdita e hanno trovato la loro via per uscire dal buio. Queste persone hanno una stima, una sensibilità, e una comprensione della vita che le riempie di compassione, gentilezza e un interesse di profondo amore. Le persone belle non capitano semplicemente; si sono formate. Elisabeth Kubler Ross
  11. Se voglio cambiare il mondo intorno a me, devo cominciare a cambiare me stesso. M. K. Ghandi
  12. La Via non è nel cielo; la Via si trova nel cuore. Buddah
  13. Secondo alcuni autorevoli testi di Aeronautica, il calabrone non può volare, a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone non lo sa e continua a volare. I. Sikorsky
  14. Sii sincero, sempre. La falsità non potrà portarti mai su strade sicure.[…] Credi che tutti i sorrisi, i complimenti, i consigli, gli auguri ti siano fatti con sincerità? Sbagli, è certo. Molte persone vivono invidiando i risultati da te ottenuti, ma allo stesso tempo fanno poco o niente per intraprendere la tua stessa strada. E’ il coraggio che manca,  ed è difficile ammettere con se stessi di aver fallito. […] Allora, sorrisi e abbracci di facciata, e alle spalle giudizi e chiacchiere sterili e inutili. […] Non è una regola assoluta. Sono sicuro che troverai anche persone che darebbero tutto per la tua felicità, ma  credimi, gente così è davvero rara, però il tuo cuore un giorno, riuscirà a distinguere nettamente la differenza e tu riuscirai a trovare nella massa, i pochi e veri “Amici”, questi, sì, saranno per sempre! Anton Vanligt
  15. Se urli tutti ti sentono. Se bisbigli ti sente solo chi ti sta vicino. Ma se stai in silenzio solo chi ti ama ti ascolta. Mahatma Gandhi
  16. La gente falsa non parla, insinua. Non conversa, spettegola. Non elogia, adula. Non desidera, brama. Non chiede, esige. Non sorride, mostra i denti. La gente falsa è povera di spirito, poiché non cammina, ma striscia nella vita, sabotando la felicità altrui. La gente falsa ignora la bellezza e la nobiltà d'animo perché non ama, ma è solo egoista, e così finisce per non vivere, esiste appena. Marisina Vescio
  17. Ho imparato che le persone possono dimenticare ciò che hai detto, le persone possono dimenticare ciò che hai fatto, ma le persone non dimenticheranno mai come le hai fatti sentire. Maya Angelou
  18. L’abitudine è una dea pericolosa e vanesia. Non permette a nulla di distruggere il suo regno. Sopprime il bisogno del nuovo, il bisogno di viaggiare, di un altro lavoro, di un nuovo amore. Impedisce di vivere come vogliamo. Perché per abitudine non riflettiamo più se vogliamo davvero ciò che viviamo. Nina George.
  19. Rare sono le persone che usano la mente. Poche coloro che usano il Cuore. Uniche coloro che usano entrambi. R. Levi Montalcini
  20. Vorrei essere guardato e non soltanto visto, essere ascoltato e non soltanto udito. K. Hosseini
  21. Chi non crede nella magia è destinato a non incontrarla mai. Roald Dahl.
  22. Nel liberarci dalle paure, la nostra presenza, automaticamente, libera gli altri. Nelson Mandela
  23. Quelli che ci hanno lasciato non sono assenti, sono invisibili, tengono i loro occhi pieni di gloria fissi nei nostri pieni di lacrime. Sant'Agostino
  24. Ci sono persone che non ti sopportano, ti criticano, eppure non possono fare a meno di osservarti. Perché quello che guardano della tua vita è comunque più interessante di quello che succede nella loro. Antonio Curnetta.
  25. Si sopravvive di ciò che si riceve, ma si vive di ciò che si dona. Carl Gustav Jung
  26. Se esprimi un desiderio è perché vedi cadere una stella, se vedi cadere una stella e perché stai guardando il cielo e se guardi il cielo è perché credi ancora in qualcosa. Bob Marley
  27. Non è la letteratura né il vasto sapere che fa l'uomo, ma la sua educazione alla vita reale. Che importanza avrebbe che noi fossimo arche di scienza, se poi non sapessimo vivere in fraternità con il nostro prossimo? Mahatma Gandhi 
  28. Amor ch'a nullo amato, amar perdona. Dante A.
  29. Odi le persone, in generale? No, anzi direi il contrario. Però odio la massa. La massa è merda, e più grande è la massa, più la merda. Immagina dodici uomini in un bar che bevono scherzano. Ma prendi ciascuno di questi uomini da solo, ascolta ciò che ha da dire, capisci ciò che lo disturba... e hai un essere umano unico. Charles Bukowski
  30. Sai, il cuore umano a me dà l’impressione di un pozzo profondissimo. Nessuno sa cosa ci sia laggiù. Si può solo cercare di immaginarlo dalle cose che ogni tanto vengono a galla. Haruki Murakami
  31. Molti vivono circondati dalle proprie balle, dalle bugie che continuiamo a raccontarci. Diventano come bolle di sapone che ci volteggiano intorno. Quando ci si fermano davanti agli occhi, falsano qualcosa, distorcono l'espressione. Ma noi viviamo facendo finta di niente, nella speranza che se ne vadano via da sole. Ci sono giorni però, che le bolle diventano di marmo e non si può più fingere. Fabio Volo
  32. Questo messaggio lo dedichiamo ai folli. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Potete citarli. Essere in disaccordo con loro. Potete glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete fare è ignorarli. Perché riescono a cambiare le cose. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio. Perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero. Mahatma Gandhi 
  33. L’amicizia e l’amore non si chiedono come l’acqua, ma si offrono come il thè. Detto Zen
  34. La bigamia è avere una moglie di troppo. La monogamia è lo stesso. Oscar Wilde
  35. L'egoismo non consiste nel vivere secondo i propri desideri, ma nel pretendere che gli altri vivano a quel modo che noi vogliamo. L'altruismo consiste nel vivere e lasciar vivere. Oscar Wilde
  36. Come un bel fiore smagliante privo di profumo, altrettanto belle ma prive di frutto sono le parole di colui che non agisca conforme a loro. Buddah
  37. Chi combatte rischia di perdere, chi non combatte ha già perso. C. Voltaire
  38. Ci sono due modi di vivere la vita: uno è come se niente fosse un miracolo, l’altro è come se tutto lo fosse. Albert Einstein 
  39. Per questo è importante lasciare che certe cose se ne vadano. Si liberino. Si distacchino. Gli uomini hanno bisogno di comprendere che nessuno sta giocando con carte truccate: a volte si vince, a volte si perde. Paulo Coelho
  40. Ho la sensazione di aver dato tutta la mia anima a qualcuno che la usa come se fosse un fiore da mettere all'occhiello, una piccola decorazione per gratificare la sua vanità, un ornamento per un giorno d'estate. Oscar Wilde
  41. Chi scorge una differenza tra spirito e corpo non possiede né l'uno né l'altro. Oscar Wilde
  42. La libertà è un dovere, prima che un diritto è un dovere. Oriana Fallaci
  43. Incredibile come il dolore dell'anima non venga capito. Se ti becchi una pallottola o una scheggia si mettono subito a strillare presto-barellieri-il-plasma, se ti rompi una gamba te la ingessano, se hai la gola infiammata ti danno le medicine. Se hai il cuore pezzi e sei così disperato che non ti riesce aprir bocca, invece, non se ne accorgono neanche. Eppure il dolore dell'anima è una malattia molto più grave della gamba rotta e della gola infiammata, le sue ferite sono assai più profonde e pericolose di quelle procurate da una pallottola o da una scheggia. Sono ferite che non guariscono, quelle, ferite che ad ogni pretesto ricominciano a sanguinare. Oriana Fallaci
  44. Un perdono a buon mercato allontana per sempre la possibilità di capire. Federico Basso Zaffagno
  45. Il Maestro Apre La Porta, Ma Tocca All’allievo Il Compito Di Varcarla. Proverbio Zen
  46. Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo. E a subirla ti senti ingannato, beffato, umiliato. La vittima d'una ingiustizia che non t'aspettavi, d'un fallimento che non meritavi. ... Oriana Fallaci
  47. Vi sono momenti nella vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre. Oriana Fallaci
  48. I furbi ci fottono sempre al momento giusto, nel posto giusto, col sorriso giusto. Camminano con sprezzo anche sopra la loro merda. Charles Bukowski
  49. Nella morte non c'è niente di triste, non più di quanto ce ne sia nello sbocciare di un fiore. La cosa terribile non è la morte, ma le vite che la gente vive o non vive fino alla morte. Non fanno onore alla propria vita, la pisciano via. La cagano fuori. Muti idioti. Troppo presi a scopare, film, soldi, famiglia, scopare. Hanno la testa piena di ovatta. Mandano giù Dio senza pensare, mandano giù la patria senza pensare. Dopo un po' dimenticano anche come si fa a pensare, lasciano che siano gli altri a pensare per loro. Hanno il cervello imbottito di ovatta. Sono brutti, parlano male, camminano male. Gli suoni la grande musica dei secoli ma loro non sentono. Per molti la morte è una formalità. C'è rimasto ben poco che possa morire. Charles Bukowski
  50. Un uomo ha il diritto di guardare dall’alto al basso un altro uomo solo per aiutarlo a rimettersi in piedi. G. Garcia Marquez
  51. Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella “zona grigia” in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva, bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi. R. Levi Montalcini
  52. Se dobbiamo avere un mondo migliore (e chi è tanto sofisticato da non volerlo?), l'eliminazione di un dolore non necessario potrebbe essere un buon inizio. Charles Bukowski
  53. Si dice che l'indifferenza uccide. Io credo che ancora di più possa uccidere "una falsa presenza". Scoprire nei momenti peggiori di essere soli, di aver portato con sé persone sbagliate, persone che ci hanno chiamato "amici" fino all'ultimo giorno in cui eravamo felici, spensierati e senza problemi. Quelle stesse persone che nel momento del dolore, nei giorni di difficoltà si disintegrano dentro un silenzio fatto di assenza, di menefreghismo e di un'atroce insensibilità. Questo uccide. Scoprire di essere stato solo sempre quando in realtà credevi di non esserlo. Scoprire di non aver mai conosciuto veramente chi camminava al tuo fianco. Silvia Nelli
  54. La libertà non è dire e fare ciò che si vuole, la libertà è fare ciò che si dice. A. Di Pinto
  55. Le persone più belle che abbiamo conosciuto sono quelle che hanno conosciuto la sconfitta, la sofferenza, lo sforzo, la perdita e hanno trovato la loro via per uscire dal buio. Queste persone hanno una stima, una sensibilità, e una comprensione della vita che le riempie di compassione, gentilezza e un interesse di profondo amore. Le persone belle non capitano semplicemente; si sono formate. F. Novà
  56. Ospedali, galere e puttane: sono queste le università della vita. Io ho preso parecchie lauree. Chiamatemi dottore. Charles Bukowski
  57. È uno strano dolore morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai. Alessandro Baricco
  58. La vera scelta non e’ tra nonviolenza e violenza ma tra nonviolenza e non esistenza. Se non riusciremo a vivere come fratelli moriremo tutti come stolti. Martin Luther King
  59. Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi. Marcel Proust
  60. L'esperienza è tutto ciò che resta quando siamo convinti che di qualcosa non sia rimasto nulla. Marta Lock
  61. ​Il tempo è il regalo più grande che puoi fare a qualcuno, perché regali un pezzo della tua vita che non tornerà più indietro. Anonimo ma direttamente derivato da un pensiero di Einstein
  62. E’ più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. Albert Einstein
  63. Quando andate a letto, tirate su le coperte fino a coprire il cuore. È li che dormono le persone che non potete avere accanto. Antonio Curnetta
  64. Non ci sono limiti per chi li accetta. Detto Zen
  65. Abbi l’atteggiamento intrepido di un eroe e il cuore tenero di un bambino. Detto Zen
  66. Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via. Dalai Lama
  67. Un gatto per tenermi compagnia. Un cappello per nascondermi. Un nastro per legare un sogno. Joanna Harris
  68. L'amicizia e l'amore non si chiedono come l'acqua, ma si offrono come il tè. Precetto cinese 
  69. Può darsi che avere in mano il simbolo della propria libertà dia una felicità superiore a quella di possedere la libertà vera. Hakuri Murakami
  70. Non aspettarti che ti restituiscano qualcosa, non aspettarti che riconoscano i tuoi sforzi, che scoprano il tuo genio, che capiscano il tuo amore. Bisogna chiudere i cicli. Non per orgoglio, per incapacità o superbia: semplicemente perché quella determinata cosa esula ormai dalla tua vita. Chiudi la porta, cambia musica, pulisci la casa, rimuovi la polvere, smetti di essere chi eri e trasformati in chi sei. Paulo Coelho
  71. Ciò che è fuori è anche dentro; e ciò che non è dentro non è da nessuna parte". "Per questo viaggiare non serve. Se uno non ha niente dentro, non troverà mai niente fuori. È inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé". Mi sentii colpito. Aveva ragione.
  72. Rimpiango quei genitori risoluti di una volta, per i quali un “si” era un “si” e un “no” era un “no”. Quelli  che ci insegnavano come non sia possibile avere tutto e subito e ci facevano capire che si può vivere dignitosamente con poco. Quelli che  ci spiegavano che la nobiltà d’animo si evince dai comportamenti, e non da ciò che si possiede. Quelli che non ci davano ciò che pretendevamo ma solo ciò di cui avevamo bisogno e sapevamo meritarci. Quelli che non  ci viziavano per tentare di comprare il nostro affetto, ma ci preparavano alla vita, anche a costo di mortificarci, perché quest’ultima ci propone una lunga catena di sconfitte che bisogna affrontare con determinazione ed equilibrio interiore. Quelli che ci invitavano ad essere uomini di valore, piuttosto che rincorrere la strada del successo che, col tempo, si rivela sempre illusorio e temporaneo. Quelli che ci davano sempre torto al cospetto dei professori, senza pretendere di aver ragione o imporre suggerimenti agli educatori. Quelli che ci imponevano il rispetto delle regole e delle persone. Allora,  tutto questo si chiamò severità, oggi io so che era educazione all’umiltà. http://www.profmonacoantonio.it/?p=608
  73. Ci sono persone che non ti sopportano, ti criticano, eppure non possono fare a meno di osservarti. Perché quello che guardano della tua vita è comunque più interessante di quello che succede nella loro. Antonio Curnetta
  74. Perché se incontrarsi resta una magia, è non perdersi la vera favola. Massimo Gramellini
  75. Dimmi semplicemente “A domani”. Ma dimmelo per sempre. Anonimo
  76. Gli unicorni possono essere indotti in inganno per mezzo degli alberi; gli orsi per mezzo degli specchi; gli elefanti per mezzo delle buche; i leoni per mezzo delle reti, e gli uomini, infine, per mezzo dell’adulazione. William Shakespeare
  77. Che sia l'amore tutto ciò che esiste. È ciò che noi sappiamo dell'amore; E può bastare che il suo peso sia Uguale al solco che lascia nel cuore. Emily Dickinson
  78. Tu non hai bisogno di fingere che sei forte, non devi sempre dimostrare che tutto sta andando bene, non puoi preoccuparti di ciò che pensano gli altri, se ne avverti la necessità piangi perché è bene che tu pianga fino all'ultima lacrima, poiché soltanto allora potrai tornare a sorridere. Paulo Coelho
  79. Non sto paura di lupi mannari o vampiri o alberghi infestati, ho paura di ciò che gli esseri umani reali da fare altri esseri umani reali. Walter Jon Williams
  80. Nulla al mondo è più difficile della franchezza e nulla è più facile dell’adulazione. Fëdor Dostoevskij
  81. I sogni più deludenti non sono quelli che si fanno ad occhi aperti. Sono quelli che si realizzano. Andrea Tavernati
  82. L'anima di una persona è nascosta nel suo sguardo, per questo abbiamo paura di farci guardare negli occhi. Jim Morrison 
  83. Ogni essere umano è qualcosa di personale e irripetibile; voler sostituire al posto della coscienza personale una collettiva è già una violenza, e il primo passo verso ogni forma di totalitarismo. Hermann Hesse
  84. Quelle come me non tradiscono mai, quelle come me hanno valori che sono incastrati nella testa come se fossero pezzi di un puzzle, dove ogni singolo pezzo ha il suo incastro e lì deve andare. Niente per loro è sottotono, niente è superficiale o scontato, non le amiche, non la famiglia, non gli amori che hanno voluto, che hanno cercato e difeso e sopportato. Quelle come me regalano sogni, anche a costo di rimanerne prive. Quelle come me donano l'anima, perché un'anima da sola, è come una goccia d'acqua nel deserto. Alda Merini
  85. Lo stelo del fiore, sapiente percepisce la bufera e si piega al suo arrivo. Detto Zen
  86. Se una scrivania in disordine è segno di una mente disordinata, di cosa, allora, è segno una scrivania vuota? A. Einstein
  87. Ama, e fai ciò che vuoi: se tu taci, taci per amore. Se tu parli, parla per amore. Se tu correggi, correggi per amore. Se tu perdoni, perdona per amore. Sant'Agostino
  88. Un amico conosce la melodia del nostro cuore e la canta quando ne dimentichiamo le parole. C.S. Lewis
  89. La gente falsa non parla, insinua. Non conversa, spettegola. Non elogia, adula. Non desidera, brama. Non chiede, esige. Non sorride, mostra i denti. La gente falsa è povera di spirito, poiché non cammina, ma striscia nella vita, sabotando la felicità altrui. La gente falsa ignora la bellezza e la nobiltà d'animo perché non ama, ma è solo egoista, e così finisce per non vivere, esiste appena. Marisina Vescio
  90. La vita ha 4 sensi: amare, soffrire, lottare e vincere. Chi ama soffre, chi soffre lotta, chi lotta vince. Oriana Fallaci
  91. La vostra visione diventerà chiara solo quando guarderete nel vostro cuore. Chi guarda all'esterno, sogna. Chi guarda all'interno, apre gli occhi. Carl Gustav Jung
  92. Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l'eternità. C. Sagan
  93. Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei. Quindi: vivi come credi. Fai cosa ti dice il cuore. Ciò che vuoi. Una vita è un’opera di teatro che non ha prove iniziali. Quindi: canta, ridi, balla, ama e vivi intensamente ogni momento della tua vita prima che cali il sipario e l’opera finisca senza applausi. Charlie Chaplin
  94. Foste non fatti per viver come bruti ma per seguir virtute e conoscenza. Dante A.
  95. Ci sono solo due errori che si possono fare nel cammino verso il vero: non andare fino in fondo e non iniziare. Buddah
  96. Il commercio più lucroso sarebbe quello di comprare la gente per quel che vale e di rivenderla per quel che crede di valere. Véra de Bénardaky de Talleyrand-Périgord
  97. Ogni puttana può succhiarmi il cazzo, voglio una donna che possa ingoiare le mie tenebre. Anonimo
  98. Come tutte le merci di valore, la verità è spesso contraffatta. James Cardinal Gibbons.
  99. Non piangere per chi non merita il tuo sorriso. Jim Morrison
  100. I don’t play dishonesty. I don’t play disloyal. And I don’t play sticking around to see whether or not you want to learn how to be any of the above. If it’s not already present, I’m already a thing of the past. I won’t settle for less than I deserve. Call it what you want. I call it standards. Io non "gioco" disonestamente. Io non "gioco" slealmente e non vado in giro per vedere se desiderate o no di imparare ad essere una di queste (persone). Se non vi è già presente, sono già un ricordo del passato. Non accontento meno di quanto meriti. Tu chiamalo come vuoi. Io li chiamo standards.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)