giovedì 7 aprile 2011

Che casino

Allora, un po' di cronistoria. Tutto nasce da un post di Fatso in un gruppo segreto fondato dal una ex di Jed. Siccome sono 15 ban indietro se non si più devo fare mente locale. All'epoca non "vedevo" ancora "G" quindi si tratta per lo meno del 2009 prima di marzo. Primi tempi su fb, devo dire che fu piacevole parteciparvi. Facemmo un sacco di bei discorsi e di divulgazione prima che la ragazza in questione decidesse di mollare il gruppo ed anche fb. Non mi ricordo né il nome né il nick. Se Jed volesse aiutarmi magari. Bon, Fatso pubblicò questo "post" su quel gruppo. Forse non era esattamente uguale ma il concetto era lo stesso.

"Il profilo del praticante SM 
Come primo punto, è assolutamente necessario sottolineare che i praticanti di SM (i veri, i praticanti nella vita reale, almeno) sono generalmente intellettualmente sofisticati e, diversamente da quanto ci si potrebbe aspettare, dato il fatto che la SM è considerata una perversione sessuale da parte dell'OMS, sono sempre persone moralmente raffinate. Pertanto, come slave, sii sempre sospettoso della volgarità (quando libera e in maniera sproporzionata durante un primo approccio, per esempio), come anche dell'avarizia di contenuto culturale nelle prime conversazioni del tuo maestro - mettilo alla prova – questo non lo diminuisce o lo fa diventare meno Dominatore (se lo è davvero); al contrario, lo renderà orgoglioso in poter dimostrare chi è.

Gli SM auto-referenziali
Diffidati di Dominatori che vogliono diventare la tua unica fonte di informazione e conoscenza SM. Un vero Maestro/a stimola i proprii servi a cercare, conoscere e imparare di più. Un Maestro sa imparare dal proprio schiavo o sottomesso e, come è loro dovere, questi sanno essere una fonte di nuove informazioni rilevanti per il loro Signore. Quando un Dominatore cerca di diventare l'unico referente SM del suo schiavo, denota insicurezza e, spesso, una certa dose di ignoranza.

Dei diritti di un sottomesso
Quello che é un tuo diritto, slave, tu devi chiedere, non elemosinare. Sii sempre rispettoso, ma tieniti sempre informato sui tuoi, tanto quanto sui suoi doveri. Sì, hai dei diritti. Li deve stabilire sin dal'inizio. Discuti con il Dominatore i tuoi traumi e frustrazioni, e non permettere che territori sacri per te siano invasi. Questo include il tuo corpo. Richiedi l'uso di preservativi, lubrificanti, giocattoli puliti, igiene e tutto ciò che riterrai necessario affinchè la tua salute fisica e emotiva vengano preservate. E 'un dovere del tuo Dominatore rispettarti, tanto quanto lui/lei vuole essere rispettato. Se il Maestro si rifiuta di rispettarti, ripensa un po' al rapporto.

I limiti
Esponi fin dall'inizio e con chiarezza tutti i tuoi limiti, anche se pensi che a un certo punto cambierai idea nei loro confronti. "In questo momento" sai che esistono, e superarli deve essere un processo graduale dentro il "tuo" tempo, non in quello del tuo Maestro.

Il piacere
Un Maestro riceve e dà piacere. SM è un esercizio di piacere, e ve lo meritate. Chiedetevi se trovi il piacere che cercavi prima di lanciarti in questo gioco, e sii sincero nel raccontare i tuoi sentimenti a chi ti domina. Un Top che rifiuta, o non sa dare piacere non è un Dominatore.

La fiducia
Un Top deve fidarsi di te, tanto quanto tu ti fidi di lui. La fiducia è un ingrediente chiave nella pratica SM, ed è sorella della sincerità. Mai mentire al Dominatore. Sii sempre sincero quando parli, agisci e senti. Queste sono armi molto potenti, che ha il tuo Top per darti piacere, perché a quanto pare, la telepatia non è ancora la forma più efficiente di comunicazione oggi. Sii sempre obiettivo e non aver paura di discutere con Lei/Lui i punti più delicati che possono sorgere. Se è un vero Top sa separarsi dalle critiche e degli atteggiamenti irriverenti da parte tua, ed entrambi vincerete . Un vero Signore/Signora non sente il bisogno di essere temuto. Il tuo Signore/a ha tutto il diritto di omettere le informazioni che ritiene non necessarie di dirti , ma non ti può assolutamente mentire. Discuti, in caso di dubbio.

La sicurezza
Se hai bisogno di dati personali riguardanti il tuo Dominatore, chiedi! Veri nomi, numeri di telefono, carte di identità e telefoni non sono garanzia di nulla, ma se a lui/lei non si importa darteli, ha già dimostrato che è una persona con finalità etiche, anche se questo non è un punto fondamentale, perché uno/a a volte può omettere tali informazioni per altri motivi. Prima di intrattenere una lunga conversazione reale col/la Dominatore/trice fai una tua propria ricerca. SM è comunicazione, e se un Top chiede un incontro molto in fretta, prima che tu lo conosca abbastanza bene, può trattarsi di un Top falso. Fai attenzione alla scelta del luogo d'incontro, e consegna ad una terza persona i dati di dove vai. Non è necessario fornire dettagli sul contenuto del vostro incontro, ma è importante che almeno qualcuno sappia dove sei, nel caso che le cose non vadano esattamente come previsto. Gli stessi consigli valgono per i Top. Non é che perché uno é un slave, é buono e innocuo! Ci sono anche tanti casi in giro di Domme violentate da pseudo- slave o Dom denunciati per violenza sessuali da parte di schiave ricattatrici!

La compatibilità
Ci sono molti modi di praticare la SM, in quanto sono le persone che lo fanno; perciò, chiedi, osserva, domanda. Capisci se il metodo di dominazione del Top si adatta alle tue aspettative. Non cedere a una modalità di SM che non ti dà piacere solo perché il Top vuole. Ricorda sempre che un Maestro vero sa adattarsi al suo schiavo per cercare di capirlo e poi gestirlo, non viceversa.

Il commercio
SM è un esercizio di sessualità, amore e piacere. Non credere nei contratti che cercano profitto economico, o nel commercio di servitù tra slave e dominatori. Pagherai il piacere che riceve con il piacere che puoi fornire. Non ammettere di dover pagare o ricevere per ogni pratica SM, a me che ti non sia un professionista, ovviamente.

Le punizioni
Le punizioni fanno part del gioco SM, ma quando il Top è inesperto o impreparato, possono causare danni psicologici allo schiavo, mischiando con le torture somministrate per il piacere, le punizioni inflitte per atti illeciti. E 'dovere del suo Signore punirti quando ti comporti male, o quando violi le sue norme, ma tu deve sempre essere informato sul come e sul perché della punizione che sta accadendo, e devi poter comprenderla come qualcosa di necessario. Il Dominatore che non riesce a distinguere le punizioni dalle torture inerenti al SM, dovrebbe essere seriamente messo in discussione, e forse informato. Non aver paura di insegnare qualcosa al Top. Imparerà con te come tu con Lui/Lei.

Le esperienze
E' evidente che se il tuo Top non ha ancora imparato una certa tecnica, tu sarai la cavia in potenziale perchè lui possa imparare; allora, chiedi prima se lui/lui è pronto/a per testarla su di te, e stabilisci una parola sicura con lui/lei in modo che il gioco possa essere interrotto se le cose non vanno come previsto, o prima che si arrivi a un incidente. Esigi protezione, non sei un giocattolo! Rifiutarti di partecipare all'esperimento se il padrone si rifiuta di dare la spiegazione che ti meriti. I pseudo-dominatori credono di poter fare tutto ciò che si vede in televisione o nelle pubblicazioni specializzate, senza prima informarsi o anche studiare la tecnica. Allontanati il più possibile da quelli che ridono della parola "studio" quando si tratta di SM!

I sentimenti
Un vero Top è interessato a tutto ciò che provoca, a tutte le sensazioni e i sentimenti del suo schiavo, in particolare dopo una sessione. Sii sempre onesto, dì sempre la verità. Mai mentire solo per accontentare il Top. Se un Dominatore non sembra preoccupato per i tuoi sentimenti è perché non ti sta guardando; in questo caso, può essere uno pseudo-Master. Chiedete a lui/lei se è il caso.

Degli abusi
Sia la sottomissione, sia la dominazione hanno caratteristiche erotica. Tu non devi essere un sottomesso 24 ore al giorno, se non ti dà piacere. Ci sono casi di pseudo-dominatori che abusano del loro schiavi fuori dal contesto erotico. Se non fa parte della tua fantasia, non ti devi prestare a questo ruolo. Un vero Maestro rispetta e ammira il suo servo. Non è tuo dovere, ad esempio, passare ore in coda presso la Posta, per pagare le bollette, solo perché sei suo schiavo. Stabilire i criteri per la tua servitù é sempre una bella idea!"

Io non sapevo da dove provenisse ed ovviamente l'attribuii al postatore. Nel discutere aggiunsi una nota, chiaramente stile "mastro" (considerazioni finali), e quasi in omaggio a Fatso che all'epoca conoscevo solo per nome ci misi quella parola che non è italiano: nessuno nasce "imparato". Di seguito raggruppai tutti i post e li inserii nelle note di fb. Dopo aver conosciuto "G", mi pare verso l'estate 2009 ci fu il primo ban. Persi tutte le note, registrai di nuovo il nick, mi reinfilai nel gruppo e ricopiai di nuovo il quanto. Tutte queste note "originali" sono rimaste nel profilo di fb fino all'ultimo ban, poco prima della creazione di questo blog. In quell'occasione mi bannarono il profilo principale e quello di sicurezza dove c'erano già copiate le medesime note che avevo fatto sparire dal picci. Il risultato è che avevo perso in modo drammatico ogni cosa o quasi. Sono di nuovo andato in giro per la rete a ricercare tutto l'ambaradan e l'ho rimesso on line. Al reblog, Maria Lucia Santos mi fa presente che tutta quella cosa viene da blog brasiliani e non da Fatso. Come? Mi dico. Ma se stato on line sui vari profili per così tanto tempo sulle note e non è mai stato messo in discussione? 
Sono ito al sito di Angelo (Fatso), perché mi pareva che tutto quel post fosse anche li ma nun c'era! Azzzz!!! La cosa s'è fatta sempre più frenetica nell'incrocio e nelle verifiche fino a quando ieri ho chiuso il blog, rimosso il post effettivamente sbagliato. Fatso, sembra proprio che non abbia mai pubblicato sul SUO sito quelle frasi quindi ho preso una cantonata. Dopo due anni penso che comunque ci potesse stare.
Resta il fatto che l'ultima frase non proviene da nessun sito brasiliano, italiano, giapponese o di qualsiasi altra nazione. E' stata tradotta dall' "italiese-mastronico" ad altre lingue. Certo, impossibile da dimostrare con le date di pubblicazione ma leggendola bene quella frase...

"Considerazioni finali
E, infine, è abbastanza difficile distinguere un Top novizio da un Top cattivo, specialmente se tu come sottomesso sei un principiante. Incoraggialo a migliorare! Se ti trovi un Top che ha tutte le caratteristiche di un buon Dominatore, oltre ad essere etico e avere delle buone intenzioni, sarà bello imparare insieme a lui/lei. Parlatevi tantissimo, iniziatevi insieme! Ricordate che nessuno è nato imparato!"

Considerazioni finali: presenti spesso qui miei post anche in quelli "dimostrabili". Due punti esclamativi che uso spessissimo e chi mi legge lo sa bene. Il perché? Perché il punto esclamativo significa prendersi con una certa ironia e non troppo sul serio ed infine, nessun brasiliano, giapponese o tedesco scriverebbe mai IMPARATO e con quella struttura grammaticale a meno che non sia un brasiliano napoletano. Infine e non a caso non c'è scritto dominatore, master o cose del genere, ma solo TOP. Su sta cosa ho scritto argomenti  a tutto tondo. Ora, non mi frega una mazza che quella frase faccia il giro del mondo, era stata scritta per divulgazione non per dimostrare quanto uno è bravo. Solo che mi fa leggermente incazzare che qualcuno se ne attribuisca la paternità per il semplice fatto che siamo d'accapo, c'è un masterone che sale in cattedra e si fregia di cose altrui. E' sbagliato nel concetto e nella sostanza. La divulgazione si fa aggiungendo buone idee o migliorando pensieri e modi di essere e di fare preesistenti attraverso piccoli tasselli a cui TUTTI dovrebbero poter contribuire. Difficilmente esce il genio, quello sopra le righe e più semplicemente con l'apporto di più persone si può mettere assieme una comunity in grado di poter crescere. 
Alle ore 11:05, riletto e corretto rinnovando le scuse a Fatso per il post effettivamente non corretto e ringraziando di nuovo Maria Lucy Santos per la segnalazione

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)