domenica 16 dicembre 2012

Combattere la crisi anche a letto

Ci sono degli oggetti che sinceramente devono essere comprati nei negozi specializzati altri invece, possono essere realizzati con cose di uso comune. Ovviamente questa è la mia esperienza e non mi ritengo responsabile di quello che combinate voi a casa, quindi prendete sto post come uno spunto per realizzare la vostra oggettistica senza per forza fare spese pazze e state attenti!!! 

Palline cinesi.
Il risultato sarà molto simile a queste.

Cosa serve. Un ago grande o un pezzetto di filo di ferro, fornello, due contenitori di sorprese mod. ovvetti di una nota marca, dello spago di cotone e due biglie di vetro da spiaggia. Prendete i contenitori, apriteli, scaldate l'ago sul gas e fate 1 buco per ogni pezzo sulla sommità, lasciandone uno integro. Ricapitoliamo. Ogni contenitore è composto di due pezzi. Due contenitori fanno 4 pezzi. Bucatene solo 3, uno no. Questo servirà per fare passare il filo e collegarli. Prendete un pezzo di spago, uno lungo pochi 10 cm circa, l'altro di del doppio. Fate passare il lo spago di cotone in un buco, fate un nodo, anche doppio, se avete fatto un buco troppo largo, e ripetete la cosa sull'altro capo. Mettete. Sul terzo pezzo ci infilate il pezzo di spago lungo che serva per una più semplice estrazione. In realtà non serve, il Sig. Newton ha già provveduto in merito ma sicurezza vuole che sia più semplice così. Mettete una biglia di vetro per ogni contenitore, chiudete i contenitori ed il gioco è fatto. In alternativa al filo si possono inserire entrambi in contenitori in un preservativo e legato dal lato aperto con il filo lungo,  ma poi va cambiato tutte le volte. 

Le mollette e eventuali oggetti derivati.
Intanto le mollette vanno bene tutte? No! Le mollette sulla pelle sono pericolose, possono causare danni alla circolazione e vanno spostate ogni 15 minuti per evitare tutto ciò. Il master, è sempre responsabile di quello che fa, quindi tenetevi un orologio bene in vista. Tentenzialmente non è che se sono 16 minuti vi sono danni, alle volte sono pure state portate per ore, ma occhio alla penna: una volta fatto il danno poi non si può tornare indietro. Quello che vi dico è pertanto quello che ritengo un modo sicuro di utilizzare gli oggetti ma potrei sbagliarmi! :)
Ok, detto questo, le mollette non sono tutte uguali. Bisogna cercare quelle con le teste piatte, che non abbiano scanalature e che possano arrecare danni maggiori stringendo la pelle. Quelle di legno sono le migliori. Prima di indossarle sui seni o altre parti intime, provatele sull'ultima falange (V), del mignolo sx e se siete mancini, sul mignolo della mano destra. Quelle che stringono appena ma non fanno male, possono essere utilizzate sul corpo. Provatele da sole prima di farvelo fare o dedicate una serata con il vostro lui. Provatele sui seni, sui capezzoli, l'interno coscia e braccia, sulla pancia, sulla fica acchiappando prima le piccole labbra e poi entrambe. Provatele sulle labbra, sul collo e sulle orecchie. Magari vi piacciono in un posto, nell'altro no. Insomma procedete con cautela anche per una seconda cernita di qualità. Evitate ogni possibile rischio, non mi stancherò mai di dirlo, è un gioco ed un divertimento, ci vuole rispetto e sicurezza. Bene, una volta messe via due dozzine di mollette, potete anche pesarne qualcuna con dello spago, appendendoci dei piombini da pesca o altro materiale. Potete utilizzare sulla topa per tenerla aperta agganciando grandi e piccole labbra (due o tre per lato), e poi fermandole sulle gambe con del nastro adesivo o degli elastici che spesso trovate dall'ortolano. Lunghi e facilmente regolabili.

Mestoli e cucchiai di legno.
Un paddle, a che serve? Ce lo avete già magari di mensioni più piccole del dovuto ma questi qua funzionano meglio di molte altre
costose attrezzature da comprare. quelli piccoli per usare sulla topa, sia con il lato piatto che con il manico per colpire fica o mirare al clito. Ocio! Delicatamente, la pressione e l'intensità è personale. Non dovete danneggiare, dovete procurare piacere così come lo sente la vostra partner. Quelli grandi vanno bene per il lato B.


Spazzole per capelli.
Quelle con un manico arrotondato, meglio con impugnatura anatomica, sono molto utili per le inserzioni, per simulare i codini (plug con coda), e per colpire la clito. L'effetto spazzola su quest'ultima in realtà si chiama LA clitoride, non IL clitoride, non è in genere molto gradito ma insomma, siete qui per sperimentare e dipende molto dal materiale e la forma su cui sono fatte le setole. Strumento da usare con accortezza.

Siringhe: ottime per realizzare le pompette per capezzoli. Ci vogliono generalmente le più grandi. Tagliate la base porta ago ed invertite il pistone. A sto punto non vi resta che trovare il modo di fermarlo quando avete applicato la pompetta fatta in casa sul capezzolo. Una molletta? Il peso la fa staccare. Meglio se fate una serie di fori sul pistone con un ago caldo e poi la fermate con una graffetta fermafogli da ufficio. Non avete capito? Chiedete spiegazioni e non rischiate di farvi male.





Fruste per dolci:
Ve ne sono di varia forma e
misura. Queste a filo valide per "colpire" la clito e da inserire e "frullare", sempre con delicatezza mentre quelle in acciaio, sono anche dei validi sostituti per lo speculum vaginale. Ovviamente quelle piccole.
Queste sono solo alcune idee da rimediare in casa, così per giocare e non spendere dei soldi inutili.
E... Buon divertimento!


Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)