domenica 6 ottobre 2013

Dolore e ormoni e assuefazione

Effetti del dolore in un rapporto SM. Descrizione informale ed imprecisa (visto che non sono né medico, né esperto), di quello che succede quando si applica dolore in ambito sessuale.


Inutile girarsi intorno. Quando si fa bdsm nella gran parte dei casi è coinvolta anche la sfera sessuale e l’eccitazione legata al sesso. Detto questo, cerco di spiegare a grandi linee cosa succede e spero, di nuovo che qualcuno esperto, voglia contribuire a rendere più profondo questo post.


In campo sessuale gli ormoni dell’eccitazione sessuale sono in campo maschile il testosterone che rimane in circolo a chi lo produce e non è trasmissibile. Appartiene al gruppo degli steroidi.
In campo sessuale femminile gli ormoni primari che entrano in circolazione sono. estradioloe l’estrone anch’essi, degli steroidi. In piccola parte vi del testosterone ma che nonostante le modeste dosi, ha un’azione più efficace rispetto a quella maschile. Per finire il progesterone.
Questi sono gli ormoni primari che mantengono la libido.

Ci sono poi dei feromoni, che vengono prodotti e trasmessi al partner durante il rapporto sessuale. Il nostro naso non è più in grado di sentirli e di riconoscerli ma il cervello ancora si. Quella che noi diciamo “sensazione di pelle” o mi piace il tuo odore e che ha effetti diversi sul morale, è legata a questo tipo di ormoni.


In ambito maschile viene prodotto l’androstadienone e che sembra essere trasmesso alla donna attraverso il sudore. In ambito femminile estratetraenoloche ha una non ben descritta funzione ma che è parte integrante degli ormoni stearici e derivato dall’estradiolo. Viene anche trasmesso attraverso l’urina.
Detto questo che succede quando due persone si incontrano? C’è altro. C’è l’emozione di incontrare una persona nuova magari, o di non sapere come andrà a finire ad esempio. Queste funzioni sono regolate dall’adrenalinache è un neurotrasmettitore. Chi si butta con un paracadute si auto eccita con l’effetto dell’adrenalina. Questa però da assuefazione e per averne una dose maggiore, ci vuole semplicemente un’emozione più forte. Come si dice, a forza di fare la stessa cosa, non ho più le stesse sensazioni. Così si passa ai lanci a bassa quota, alle figure acrobatiche, alle tute alari, ai base jumping. In un rapporto SM la “paura” è una componente fondamentale. L’adrenalina deve essere stimolata da un buon top. Scusate la parentesi ma chi non applica sta roba è un cieco che guida un trattore a cingoli in una vetreria.


Se in un rapporto SM si applica anche il dolore, interviene ancora un altro gruppo di ormoni, le endorfine.  Queste ad esempio, sono prodotte in modo abbondante anche in chi fa sport. Hanno proprietà analgesiche e ci difendono dal dolore.

Prendo un esempio di una pulzella legata e che viene frustata sotto eccitazione. Ad ogni colpo c’è una maggior produzione di dolore, quindi si producono più adrenalina e più endorfine. Si sposta, anzi si amplia l’eccitazione sessuale verso qualcos’altro. La stessa cosa vale per ogni sessione che si mette in pratica. Il problema è però proprio questo. La produzione di ormoni è personale, l’assuefazione può essere più o meno rapida perché non siamo fatti tutti uguali. Anche l’emotività è personale così come pure l’eccitazione. Per un esempio banale chiedo quante sigarette ci vogliono prima di diventare dipendenti dalla nicotina che da assuefazione. Si cerca in ogni sigaretta di trovare il gusto della prima sigaretta fumata. Così è qui, solo che si svolge mettendo a rischio la propria integrità fisica e mentale.

Riuscireste voi a fumare 10 sigarette al giorno per tutta la vita? Se si, probabilmente non diverrete mai dipendenti ed avrete delle buone sensazioni ad ogni sigaretta. Così riuscireste voi a non cadere nel tranello del massimo piacere fisico e mentale possibile che uomo possa avere e che è quello sessuale? A dire basta, lasciami qualcosa per la prossima volta?
Realisticamente nessuno ci riesce. L’unico “trucco” possibile è non applicare mai troppo dolore, non usare strumenti o azioni che provochino troppo dolore. Non usate fruste, gatti, spatole, canne, pinze, aghi o quel che vi pare in modo frequente. Fatelo una volta o due al mese, per il resto cercate di fare altro che lo spazio c’è. Si chiama ingannare il metabolismo. Non fare mai le stesse cose in tempi troppo ravvicinati.
Adesso se avete compreso il concetto, forse siete anche d’accordo con me che qui di top ce ne saranno 10, il resto usano e fanno esperimenti ma c’è da correre. E' pure una delle ragioni per cui i rapporti 24/7 finiscono svelti. Cala l'emozione, ci vuole un partner nuovo. Alla fine nessuno se la sente di rovinare chi ama per dargli piacere e finisce a tarallucci e vino.

Spero vi sia rimasto utile. Buona domenica.




Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)