sabato 28 febbraio 2015

Hanno cambiato idea!

Buon giorno lettori e buon giorno anche agli emeriti
 FONDAMENTALISTI E BIGOTTI 

che stamattina hanno cambiato idea.
"Blogger, moralizzazione mancata
La retromarcia di Google è pressoché immediata: sulla piattaforma di blogging non saranno discriminate le immagini di nudo. Nemmeno quelle che non si configurino come "di pubblica utilità"
Roma - Google è tornata sui propri passi: non si farà carico di tracciare il confine che separa la nudità gratuita capace di colpire il comune senso del pudore dalla nudità che sia stata postata con qualche nobile intento dagli utenti di Blogger.



Solo pochi giorni fa la Grande G aveva annunciato la prossima moralizzazione della propria piattaforma di blogging: prometteva di far calare il velo dell'accesso privato sui blog che ospitassero immagini o video di nudo, minacciava di chiudere i nuovi blog che esordissero con il supporto di contenuti osceni. Per garantire la libertà di espressione, i censori di Mountain View promettevano di discernere fra nudi ordinari e nudi che avessero offerto "un sostanziale beneficio alla collettività", quali i nudi artistici, i contenuti formativi o pubblicati in ambito scientifico o documentaristico.



Ora, la repentina marcia indietro: Google spiega di aver ricevuto commenti a bizzeffe, "in particolare riguardo all'introduzione delle modifiche retroattive", che avrebbero agito rendendo privati blog dalla vita decennale che ospitassero immagini di nudo, ma anche riguardo "all'impatto negativo del cambio di policy sugli individui che postano immagini esplicite per esprimere le loro identità". "





jessicapelegio Google Employee5 Best Answers
Hello everyone, 

This week, we announced a change to Blogger’s porn policy. We’ve had a ton of feedback, in particular about the introduction of a retroactive change (some people have had accounts for 10+ years), but also about the negative impact on individuals who post sexually explicit content to express their identities. So rather than implement this change, we’ve decided to step up enforcement around our existing policy prohibiting commercial porn.  

Blog owners should continue to mark any blogs containing sexually explicit content as “adult” so that they can be placed behind an “adult content” warning page.

Bloggers whose content is consistent with this and other policies do not need to make any changes to their blogs.

Thank you for your continued feedback.  

The Blogger Team

Beh. egr. Sig.ra Jessica Pelegio. Per quel che mi riguarda ho già spostato 2000 foto, sostituite con quello che penso di questa oscena, ritardata (dal punto di vista mentale), fondamentalista ma soprattutto dittatoriale e inutile presa di posizione da parte dell'azienda che qui rappresenta.
Quando ci date dello spazio per fare cose per cui quello spazio è predisposto, non è possibile vedersi negare un diritto acquisito. Se non volevate più ospitare blog espliciti con immagini di sesso, dovevate applicarlo ai nuovi blogs non a quelli già esistenti. Io penso che anche tanti come me, hanno pagato per mantenere un dominio, hanno tenuto i loro blogs puliti da sesso a pagamento e cose del genere cercando semplicemente di fare divulgazione anche solo delle proprie idee.
Libertà, significa anche poter esprimere i propri gusti sessuali fino a che questi non arrivano all'estremo totale nel qual caso si, si deve poter intervenire ma questo lo stabilisce la legge e non la moralità comune. Questa cambia con il tempo e la legge si adeguerà alla morale come in qualsiasi società evoluta. Quello che avete fatto qualche giorno fa, non è diverso da questo:
Oggi ci dite che avete cambiato idea e che quindi avete sbagliato. Bene, prima di tirare una martellata a qualcuno ci si dovrebbe pensare e non una volta ma 10 perché poi le scuse non servono. Io non mi sento più a casa mia e non sono più libero di poter postare senza dover affrontare domani, l'ennesimo ripensamento. Ci vorrà del tempo per rimettere le cose a posto e ancora di più se di nuovo tornaste sui vostri passi e non ne ho voglia. Mi sento non accettato e non apprezzato, discriminato e penalizzato. Al contrario vostro il bdsm lo fanno persone consenzienti ed adulte e sane di mente e di spirito perché così dovrebbe essere altrimenti o è un abuso o ci si fa male. BDSM è crescita morale non solo sesso ma per voi oggi il sesso e la libertà che rispetta quella altrui sono diventate amorali.
Non me ne frega delle vostre marce indietro. Mi sto già cercando un posto dove sentirmi a casa. Magari ci posterò pure un po' di pubblicità tanto per riprendere la spesa in più ma che nessuno possa dirmi o impormi le sue idee senza confronto sopratutto se sono solo fondate su un'immane, mastodontica, assurda bigottaggine.
Il mio spostamento è poco, solo 100.000-120.000 passaggi all'anno. Niente di che alla fine e di sicuro google non ne sentirà la mancanza ma non vi provate poi ad affermare che sono andato via per libera scelta e che voi non mi avete impedito di rimanere così come tutti gli altri che hanno fatto o faranno lo stesso.



1 commento:

  1. Per questo me ne vado da google. Non mi piace questa politica e finalmente mi apro un sito mio dove potrò fare tutto quello che voglio...in barba ai benpensanti!

    RispondiElimina

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)