venerdì 5 aprile 2013

Quando finiranno gli scemi in circolazione?

Non ci arrivo proprio. Anche sta settimana è passata con amici o amici di amici morti. No, non sono io che porto sfiga. Qualcuno se ne è andato per limiti di età, qualcun altro troppo presto e che aveva una vita davanti.

Così passi le giornate a ripensare a quello che è successo, a quello che è stato e non sarà più. Cerchi affogare il tutto con un post e ti ritrovi con quelli rimasti a chiacchierare del più e del meno. Ti capita di parlare con qualche amica, dei soliti farlocchi che si trovano on line, delle disavventure che spesso capitano sulla rete e sul fatto che effettivamente qua di persone serie ce ne sono poche. Si sa, quando si parla di cose tristi o che non vanno alla fine si fa a chi se le racconta più grosse. Cosa nuova? No, assolutamente. Qualcuno di voi ha una media superiore al 99% di farlocchi?


Certo, come dicevo all'amica (senza nomi, come al solito), qui non gli frega un cazzo di nulla  a nessuno. Non gli frega dei problemi familiari, non gli frega di come vanno le cose in casa, chi sei, come pensi, che fai nella vita insomma il tutto tondo. Qua l'unica cosa importante è se sei maggiorenne e vaccinato/a e se trombi. Se non trombi, nulla da fare. Me la dai? Si, no. Ma quando me la dai? E sbrigati a darmela, subito che non ho tempo da perdere. Se sei un po figa allora ci perdono tempo,  eccome se ci perdono tempo. Così la discussione è andata avanti fino al catastrofismo naturalistico e mi manda sto video che sto riguardando. Già, quando ti capitano le giornate così, c'è poco da fare. Il video è questo ma non c'è il codice da incorporare, quindi guardatevelo se vi va. E' molto scenico  e visto che ci siamo, guardatevi pure la wr104 e che a primo tiro, avevo sbagliato a classificare come wr140.

Beh, wr104 è qualcosa che potrebbe veramente friggerci o lo sta già facendo. Forse è già esplosa e non lo sappiamo, forse c'è una bel fascio super concentrato di microonde che ci farà arrosto.  Per la cronaca, è nella costellazione del Sagittario. Casualità che Sagittarius in latino significhi arciere e che questa ci punti contro il suo prossimo fascio esplosivo?

Sempre per la casualità di una mail, i pensieri tornano a città che non esistono più come erano prima. Osoppo, Gemona, L'Aquila. Questa è vita non sono farloccate porca paletta e se avete dei problemi a capirlo, pace, il mondo è pieno di imbecilli.


Però il punto non è questo, non è il catastrofismo, la tristezza, il pensare che tutto ha una fine e che ci sono giorni che la vita te lo ricorda e quando commenti ti senti triste dentro, perché quello è morto, quell'altro sta male, quell'altro è  in spedale e la gente seguita a sbattersene le palle e tira dritto.
 Il punto è che le persone sono sceme, punto  e basta! Perdono tempo a scrivere stronzate di come godono, di quante mani prendono dentro, di quanti e come si sono scopati invece di alzare il telefono e chiedere spiegazioni. Già, quelle si dovrebbero dare in privato, quello che si legge qui, è solo roba per tutti. Niente sentimenti, niente vita, solo "facciata". Tutto spersonalizzato e generalistico, per lo meno per me.

Se scrivi una cosa del genere su un blog di qualcuno, c'è sempre qualcun altro che siccome ha commentato, prende tutto come personale e si sente coinvolto. Ecco perché bisogna dare tempo alle persone fino a che non si rivelano per come sono. Egocentriche, sempre al centro dell'attenzione che credono che il mondo giri intorno a loro perché sono belli, perché sono fighi/e, perchè semplicemente ci sono e tutto gli è dovuto. Credo che ste puttanate avvengano per carattere perché si preferisce l' io al dialogo ma questo è il quanto. Pertanto pfff, meglio evitare di programmare anche un caffè con certe "cose" che non capiscono manco se provi a spiegarglielo. Semplicemente non vogliono, non possono. Formichine Geriatriche.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)