Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

martedì 8 settembre 2015

Il BDSM moderno

Un uccello del paradiso, non a caso:)
Oggi ho deciso di pubblicare il "nuovo bdsm" a cura di qualche pulzella che nel corso degli anni ho incontrato direttamente o indirettamente. Per la cronaca, c'è anche chi ha fatto finta di avere un tumore al cervello e di crepare per poi risorgere sotto un altro nome. 


  • Abrasioni:  Sono quelle che ti provocano le porcate che ti fanno gli  appartenenti al genere umano.
  • Anal. Tutto quello con cui inchiappetti o vieni inchiappettato dal prossimo.
  • 24/7: E’ in genere un rapporto che dura 24 ore al giorno per 7 gg a settimana con cui qualcuno di sfranteca i coglioni per ottenere il suo scopo. Poi sparisce 24/7.
  • Gioco dell'età. E' quando una o uno più giovane di te, ti adula facendo finta che gli piaci. In genere o punta al portafogli, o a soddisfare la sua curiosità, oppure tutte e due..
  • Anal torture: Quando quello che fa anal è molto bravo.
  • Animal Play: E’ il gioco in cui uno assume i comportamenti dell’animale  più bastardo che c’è e se non c’è, se lo inventa.
  • Ass licking: Viene un attimo prima o durante il gioco dell’età.
  • Ball Gag. E' quella cosa che ti mettono per non urlare quando senti parecchio male.
  • BDSM: Basta /Dire /Stronzate /Molto utili.
  • Bottom o sub:  uno o una che fa finta di ubbidirti per ottenere i suoi scopi.
  • Breath control/ Controllo del respiro: E’ quando ti sei spappolato per terra e qualcuno cerca di farti respirare per riprendere i segni vitali.
  • Butt plug: qualsiasi cosa anche sentimentale che sia atta ad inchiappertarti.
  • Chastity/castità. E’ quella cosa che tutti dicono e nessuno fa.
  • Chains/catene. Sono quelle cose metalliche che servono per tenerti fermo o per dartele nella schiena. Fanno più male delle fruste.
  • Clamps: Tutte quelli oggetti o modi di fare che ti stringono fintanto che non ti hanno spremuto come un limone.
  • Collared/collarata: Una che fa credere di ubbidirti. Il realtà ubbidisce solo a se stessa e ai suoi bisogni.
  • Contract/Conratto. Messo nero su bianco ogni regola, ogni limite. Appena cambia la musica, si strappa il contratto  e si nega pure di averlo mai visto, figuriamoci firmato.
  • Dom/inant: chi crede di avere il controllo.
  • Dressed for sex/Vestito/a per fare sesso quei vestiti che non ti fanno più capire un cazzo, da cui testa di cazzo e ti lavorano come meglio credono. Vale per tutti i sessi.
  • D/s: Dopo la Stronzaggine.
  • Face sitting/Sedersi sulla faccia. Uno dei tanti modi per farti stramazzare.
  • Fetish/Feticismo. Vedi il dressed for sex ma con più diavolerie.
  • Fisting: inseriemento di un pugno della vagina o nell'ano. E’ quando ti inchiappettano all’ennesima potenza. C’è anche chi ha usato un TIR.
  • Fire play/giochi con il fuoco. Quando tizio o caia non ti serve più, fai una fiammata e addio.
  • Golden showers/ pissing. E’ quando ricevi l’urina per far credere che qualcuno/a ti preme. 
  • Hair pulling. Tirare i capelli. In genere si fa con gli uomini, le donne si rasano la topa per evitare che reazioni inconsulte facciano il loro corso.
  • Ice/ghiaccio:  Il cuore della maggior parte delle femmine.
  • Insertions/Inserzioni. Vedi il fisting.
  • Latex/pelle artificiale  o lattice. Quando ti hanno dato fuoco, alle volte è l’ultima speranza.
  • Leather/pelle. Come sopra ma con metodo più antico.
  • Limiti: Stronzate che si dicono.
  • Masochista. Colui o colei a cui piace provare dolore.
  • Medical. Quando qualcuno arriva che sei mummificato e finge che sia arriavato il dottore. In genere è il boia travestito.
  • Mummification. Stato catatonico o di coma in cui cadi dopo che ti sei accorto di come stanno esattamente le cose. 
  • Munch. Gruppo di persone che si riuniscono a monaco di baviera ma che non sanno il tedesco
  • Pain. Quando t’hanno fatto parecchio male.
  • Play Party: un festino di gruppo in ambito bdsm. In genere più donne prendono per il culo lo stesso uomo.
  • Puppy Play : quando lei è talmente brava che riesce pure ad intenerirti. 
  • SSC. Stronza, Sagace e  Cazzona.
  • Safeword – Parola che serve per andare a prendere un caffè dopo o durante la session. In genere non la pronuncia nessuno perché quando arrivi a dirla o sei talmente rotto/a da non aver fiato per pronunciarla o hai talmente i sentimenti a pezzi che non ce la fai.
  • Slave. L’hard disk dove hai salvato i tuoi ricordi e le tue esperienze
  • Spanking. Letteralmente battere. Da farsi con oggetti fatti all’uopo. In genere ci si presenta con un battipanni per poi usare una mazza ferrata.
  • Switch: uno  o una che prende per il culo a 360°.
  • Tease and denial. Ecciti ma non concludi. Uno dei tanti modi per illudere le persone e farle obbedire al proprio volere. 
  • Top: Il posto più alto che trovi al momento per fare spanking soprattutto nella parte finale.
  • Training: Quando non ti resta che fare come in 38 luglio ed invece di un autobus, scegli un treno che sia più efficace.
  • Vanilla:  Quella roba che nessuno vuole e piace ma che poi viene usata per drogarsi o drogare chi hai vicino. Poi si passa allo spanking di nuovo.
  • Weights/pesi. Quanto rompi il cazzo con le tue promesse.
  • Whipping/frusta: Quella cosa che si usa per montare la majonese o lo zabaione. Servono per farti riprendere dopo il mummification. In genere lo prepara chi è talmente sadico che ti risveglia per darti la seconda mazzata.
  • Warm up: Quando accendi il fuoco. Vedi Fire play.
  • Wax play/Cera: E’ sbagliata la scrittura. In realtà C’era! Tu hai sbattuto gli occhi e lei non c’è più. In genere è con un altro.

Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)