Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

mercoledì 31 agosto 2016

Censura

Gentilissimi followers. Intanto buon giorno e prendete nota del quanto. :)
Ecco!

Siccome scrivo i post in funzione di quello che mi capita davanti, oggi comincio così dato che l'articolo che mi è passato ieri davanti m'ha fatto saltare. Il pezzo è questo:
http://lapillolarossa15.altervista.org/la-casta-ci-riprova-col-bavaglio-ecco-la-furiosa-reazione-di-milena-gabanelli-cialtroni-e-incompetenti/
Egregi signori se così vi possiamo chiamare. Non serve a nulla, basterà censura-censura-censura-censura-censura-censura-censura-censura-censura-censura (col cazzo che ve lo dico), e n'avrete risolto la solita beata minchia. Google toglie i torrent dall'indicizzazione, nascono i siti di ricerca torrent. Il paese vieta la presenza di server peer-to-peer, i server si spostano e se non c'è più posto si crea censura.

La rete è piena di porcate ed è vero ma è anche piena di lerci porci di ogni sesso ed età e questi vanno smascherati se si vuole rendere pulito il mondo. Non importa che abbiano contravvenuto la legge ma anche la morale e l'etica della reciprocità con cui si regolano i rapporti tra le persone e le diverse società in modo costruttivo e rispettoso. In fondo cosa è un politico se non spesso solo un bugiardo patologico? Li vediamo continuamente in tv e li leggiamo sui giornali mentre falsificano bilanci, raccontano delle balle talmente grosse e ripetute che questo paese va a  "puttane" grazie  loro. Vero, noi li abbiamo votati ma si può sempre cambiare. Per quello che mi riguarda, vale per tutti. Dal più piccolo uomo al più importante. Verità, regole di comportamento rispettose di tutti. Io stesso ho scritto un sacco di cose in merito anche in modo troppo veloce e pure incazzato ma rimane valido quello che ha messo la collaboratrice sul blog.
Magari dico stronzate visto che non ho seguito molto la cosa ma mi viene in mente la storia del Berlusconi. Io non so se ci fossero state minorenni, se lo sapeva davvero, se e a quale titolo girassero soldi e se in tutto questo fossero davvero considerati reati. Alle volte il confine è molto labile e bastano solo dei punti di vista diversi. Sta di fatto che mentre il paese va a fottemberg, è poco morale stare a casina propria a fare festini di tutti i tipi pur riaffermando che nella propria dimora uno fa quel che gli pare. E' anche vero che se questa roba protetta dalla privacy non fosse venuta fuori, nessuno avrebbe saputo niente. Per incastrare il Berlusca si, per fermare il sociopatico no? Cos'è che mi sono perso perché in questo caso è un mio limite. Non ci arrivo e non mi torna perché stato, gliela ricompri tu l'anima e l'equilibrio a chi a subito gli effetti di questi comportamenti? Curioso di vedere come si fa. Non contenti hanno pure tolto il reato di plagio. Evviva l'onestà.


E non è la legge del taglione ma solo l'unico possibile modo per far capire a questo tipo di persone cosa fanno. Farglielo provare sulla loro pelle. Ovviamente il "bavaglio", qualsiasi bavaglio è sempre fatto per nascondere la verità. Quando papà raccontava del regime fascista, diceva che su un giornale, non ricordo quale, c'era Churcill che mangiava  a morsi un uomo di colore. Una caricatura ovviamente. Tutti credevano che stavano andando a fare la guerra alla Gran Bretagna per liberare sta gente da un'oppressione imperialista e siccome non c'erano altre campane, questo era l'andazzo. L'unico possibile. 
Non importa mentire, basta dire mezze verità e di nuovo, continuo a pensare che tutto quello che si censura o si nasconde, sia un pericolo per le persone "sane", per gli atti "sani", perché sto mondo in fondo sia migliore. Semmai sono piuttosto alcuni giudizi sugli atti che sono da "censurare" o monitorare.
Così come il nr che vi ho messo per sms solidale, nessuno  o quasi vi ha detto che i fondi raccolti serviranno non per aiutare direttamente i terremotati ma per dare soldi ulteriori allo stato per la ricostruzione degli edifici pubblici e finita li. Come l'ho saputo? Cercando. Nessuno aveva detto questo. Tutti riportavano aiuto ai terremotati ma che genere di aiuto, no.

Tanti ma tanti anni fa, organizzammo una raccolta fondi per la lotta contro il cancro. La prima a Firenze credo o poco ci manca. Finito il quanto, l'anno dopo venne riorganizzata ma rompemmo le balle per sapere dove fossero stati spesi quei soldi e così scoprimmo che chi si occupava della raccolta e del finanziamento delle strutture di ricerca, altro non erano altro che dei truffatori ed intervennero le autorità con gli arresti del caso.
Così per natura non mi fido. Se "lavoro" a fianco di qualcuno o per qualcuno, salvo tutto il materiale proprio per non svegliarmi con un' "accusa" di complicità e per il resto, di nuovo censura. Inoltre certifica il mio lavoro, chi sono e quello che ho fatto. Mi piacciono i sogni tranquilli e seguito a pensarla come Fiorello e vi posto il video.

Ecco, mi pare il quanto.


Nessun commento:

Posta un commento

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)