Cerca nel sito per parole chiave: inserisci argomento e cerca

martedì 6 agosto 2013

Esperienze bdsm e decisioni da prendere

Giorno :)

Non pensate di nuovo che sia una cosa personale e che tizia o caia con cui ho chiacchierato negli ultimi giorni siano direttamente tirate in ballo che questo sia un post ad personam. Semplicemente le chiacchiere con le suddette mi hanno fatto fare un ragionamento da cui ho preso un po' dall'una ed un po' dall'altra. Insomma sono solo stati uno spunto tutto qua.
In primo luogo le corde. Queste benedette corde francamente mi hanno un po' rotto i maroni. E' una cosa che ho già discusso ma il quanto è questo: per quale ragione legate?
Credo che sia la prima domanda che dovreste porvi. Se è per il bello andate ad un corso, nel qual caso serve. Per fare bdsm no. Guardatevi intorno basta del nastro isolante, dei foulard meglio  se di seta che si sciolgono pure meglio e qualsiasi "bischero" può usarli senza necessariamente spendere delle cifre per cordame e scuola.
Le regole basilari sono sempre le stesse: non legate vie respiratorie, non stringete in modo da fermare la circolazione, fate sufficienti passaggi intorno al soggetto (es un polso), in modo che la forza sia distribuita su una superficie più ampia e che non "seghiate" la pelle. Anche se le corde non sono strette, bastano i suoi movimenti per farsi male. Non mettete in leva gli arti da causare slogature o fratture nel caso di movimenti bruschi e/o perdita di equilibrio. Detto questo e mi pare il quanto (ripeto, mi pare e non è detto che mi sia dimenticato di qualcosa!), potete cominciare. Le legature che io considero base per "giocare" sono principalmente tre:
1) mani dietro la schiena. Che passino sopra la testa o dai fianchi non importa. Istintivamente quando ci proteggiamo mettiamo le mani davanti al volto, questa legatura ce l'impedisce. Il senso di impotenza rimane totale (grazie Shinken).
2) Mani legate alle caviglie. Non importa che lei sia in ginocchio, che sia a pancia in su o a pecorina. Questa legatura espone tutti i buchi ed il corpo. Potete "peggiorarla" aggiungendo cordame per tenerla ferma e che non ruzzoli o che non chiuda le gambe o ancora utilizzando una poltrona ma lo spirito rimane sempre quello. 

3) A croce o x. Anche in questo caso non importa se sdraiata a pancia in su o reverse o se addirittura è legata in piedi. Legate caviglie e polsi ed il gioco è fatto.
Sono tutte legature velocissime che espongono la pulzella alla vostra mercè. Come ben capite vanno bene anche le polsiere e le cavigliere che non vi obbligano a saper legare e sono forse più sicure del cordame.
Arrivate a questo punto cosa gli fate? Intanto credo si debba legare solo quando una persona è tranquilla, quando fiducia e abbandono sono già presenti, quando il master se è un master e non una mezza sega, riesce a tenervi ferme semplicemente con la volontà avendovi quindi anche messe a vostro agio. Poi le corde, i vibratori, le fruste, tutto quello che vi pare ma prima l'uomo, poi il master.
Ovviamente un gioco non fa il bdsm quindi queste informazioni le potete pure usare per fare un gioco di ruolo e per divertirvi a casa. Seguite comunque i post sulla sicurezza che vi ho già esposto. Usate safe word e gesto di sicurezza. concordatelo prima che sia fuori del contesto del gioco. Abbiate sempre una via di fuga. Se vi sentite male, col cazzo che quella si libera. Se invece è lei che si sente male o in caso di emergenza, forbici e tronchesi (sempre due oggetti che se se ne rompe uno sono cazzi!), a tiro. Insomma, prima di tutto la sicurezza, poi il divertimento. SEMPRE!

Adesso immaginatevi pure la pulzella legata su un letto a croce come nella foto accanto. Dimenticatevi un attimo delle corde e prendete invece un rotolo di scotch largo, due manici di scopa, un vibratore ed un cazzo in lattice + o - vibrante. Socciate il vibro in testa ad un manico. infilate il vibro nella fica della pulzella. mettete l'altro manico di traverso  i cui estremi coincidano con le caviglie, scocciate le caviglie a questo e di nuovo i due manici assieme. Adesso la pulzella dove va? :P

Toh! Vanno bene pure le
bende. Sono di cotone,
larghe e fatte apposta per
provocare poca irritazione
Basta ammanettarla con il succitato nastro adesivo. Aggiungete le corde se volete senso d'impotenza ma non è necessario. Quanto tempo ci avete messo a fare la stessa cosa con il cordame e quanto con le cavigliere o con il nastro? :D Potete pure usare il nastro di plastica da cantieri che non ha adesivo che rompe più i maroni quello che il nastro di per se.
Detto questo se pensate che tutta sta roba sia materia di studio, del tipo: imparo a legare, imparo a frustare, imparo a fare questo e quest'altro con il tizio a seconda del comodo, avete sbagliato tiro. Diventerete abili nella pratica, sarete dei giocatori di ruolo abili ma lungi da ricoprire un ruolo top o botton in ambiente bdsm. Vecchia scuola vuole e pure il buon senso di scegliervi un uomo o una donna a seconda dei casi. Sotto per sei mesi. Datevi un tempo. Chiunque vi dia fiducia, che abbia testa, con cui avete feeling ed intesta (quindi costruitelo), e dateci dentro. Fottetevi dell'età anagrafica, dell'aspetto fisico ma guardate e sentite come pensa. Evitate prima di tutto di darla una volta a destra ed una a sinistra senza aver fatto poco più che qualche pratica eccitante.
Vale per tutto, vale per quello che avete in mente, che siano corde o clisteri o altro. Non potete costruirvi il vostro dom partendo dal marito o dal partner. Potete altresì costruire un dom se ne ha l'indole e la capacità intellettiva e di sensibilità.
Non potete ad esempio costruire un
 nawashi dal sottoscritto anche se ne ho le capacità perché semplicemente non mi piace per i motivi che vi ho già detto più volte, incluso questo post. Non ultimo il fatto che le corde non si tagliano. Una corda, 8 metri e devi usarla tutta. o lasciare dei fastidiosissimi gomitoli in giro. Ti costringe per certi versi a preservare la corda mentre io voglio preservare la pulzella.
3 minuti per una cosa così, con una corda
è impossibile. Devi girarla intorno alla
coscia fintanto che non è finita. Idem per
il seno. Fa un effetto diverso? Si questo
è vero ma è una gran rottura. per altre
legature.
Dovete pertanto fare le scelte giuste prima di tutto in base ai gusti che poi fanno anche intesa, poi valutare la persona e compiere delle scelte. Nessuno di noi è vergine. C'è chi è sposato, chi ha già un amante chi ha già un master ma la cui opera non la soddisfa a pieno. Tanto più una persona sarà completa, tanto più riuscirà a soddisfarvi. Tanto meno limiti mettete, tanto meno noia e tanta più esplorazione si può fare. Se poi tizia mi chiede di legarla in una cosa complicata non devo farlo? Si che devo. Sono qui per soddisfare le sue richieste ma se mi chiede sempre di legarla la saluto prima di subito e vale in entrambi i sensi. O l'intesa c'è o non c'è.
Quindi buttatevi. Scegliete la persona con cui reputate di avere confidenza. Che il parlare con lui o lei vi viene naturale anche di cose spinte che poi saranno più spinte di quello che s'immagina. Adesso magari vi faccio ridere ma dilatate un culo con uno speculum e vedete quel che succede. Se tanto, tanto si forma un po' di gas, chi lo trattiene? Saranno scoregge fino a che dura. Basta per capire la differenza tra la teoria e la pratica? :D
Incontratelo/a in un luogo pubblico per primo se vi da più sicurezza, andateci a letto e provatevi sul campo per vedere se sensazioni e pratica coincidono. Poi decidete se seguitare a vedervi in una "Politica" dei piccoli passi. Ocio, non significa darla a tutti o al primo che passa!
E' andata bene? Un'altra volta e via così. Date il massimo, sempre perché la delusione causata anche da motivi seri e profondi può dare adito ad incomprensioni veramente brutte.
Buon divertimento.








3 commenti:

  1. Oooh Mastro De Sade se Immaginiamo! certo e questa ad esempio anche a pancia in giù! ;) cit "Adesso immaginatevi pure la pulzella legata su un letto a croce come nella foto accanto - See more at: http://www.mastrodesade.org/#sthash.eDuVaDdI.dpuf"

    RispondiElimina
  2. ahhaha ma se siamo ancora qui è proprio per la franchezza mio drago! Ma sì lo sai già un po' come la penso e poi è ovvio che ci sta il punto d'equilibrio no? chiunque si romperebbe le palle di pasta e ceci a pranzo e cena, sia con le corde che senza! A me piacciono ma come dici tu non è che uno sta lì a menarsela solo e sempre con la stessa cosa, allora tanto vale che te ne stai a casa e ti scopi la corda!!! :D

    RispondiElimina
  3. Già! Mooooolto meglio il contenuto dell' "incarto" :P
    ridissimo :)
    Ti leggo sempre volentieri è, parecchio :D

    RispondiElimina

Non offendete, usate un nick riconoscibile o sarebe bannati. :)